Apri il menu principale
Andrea Causin
Andrea Causin datisenato 2018.jpg

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 15 marzo 2013 –
22 marzo 2018
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
- Scelta Civica per l'Italia (Da inizio legislatura al 16/12/2014)

- Alternativa Popolare-Centristi per l'Europa-NCD (Dal 16/12/2014 al 20/06/2017)

- Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente (Dal 20/06/2017 a fine legislatura)

Coalizione Con Monti per l'Italia
Circoscrizione Veneto 2
Sito istituzionale

Senatore della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato 23 marzo 2018
Legislature XVIII
Gruppo
parlamentare
Forza Italia
Circoscrizione Veneto
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Forza Italia (dal 2017)
In precedenza:
PPI (1994-2002)
DL (2002-2007)
PD (2007-2011)
SC (2013-2014)
Titolo di studio Diploma di Liceo Classico
Professione Imprenditore del Settore dei Servizi

Andrea Causin (Mestre, 13 settembre 1972) è un politico italiano.

BiografiaModifica

Iscritto alle ACLI, è presidente nazionale del movimento giovanile Gioventù Aclista dal 1999 al 2001 e dell'associazione provinciale di Venezia tra il 2002 e il 2005. Nel frattempo, è dirigente presso varie aziende pubbliche nel settore dell'energia e dell'ambiente.

Nel 1994 diviene consigliere comunale a Martellago per il Partito Popolare Italiano di Mino Martinazzoli.

Nel 2005 entra a far parte del Consiglio regionale del Veneto per una lista civica, quindi aderisce al Partito Democratico, entrando nel 2008 come Responsabile Enti Locali nella Segreteria nazionale PD dal Segretario Walter Veltroni e Vicesegretario del Pd Veneto. Nelle file del PD confermato in Consiglio nel 2010 come primo degli eletti nella circoscrizione di Venezia. Nel marzo 2011 formalizza l'uscita dal PD, evidenziando il tradimento del progetto riformatore del Lingotto da parte della segreteria Bersani.

Dopo aver organizzato in Veneto il movimento Italia Futura, promosso da Luca Cordero di Montezemolo, contribuisce alla formazione della lista Scelta Civica, nella quale è candidato ed eletto alla Camera dei deputati a seguito delle elezioni politiche del 2013. È stato membro del Consiglio direttivo del gruppo parlamentare Scelta Civica per l'Italia alla Camera dei deputati e responsabile organizzazione nazionale di Scelta Civica fino alla fine dell'esperienza di Scelta Civica, seguita alla decisione di Mario Monti di abbandonare la politica attiva.

Pur non avendo aderito ad alcun partito, è componente del gruppo di Area Popolare nella convinzione che ci sia bisogno in Italia di un grande partito che faccia riferimento al Partito Popolare Europeo.

Il 20 giugno 2017 passa a Forza Italia con cui l’anno dopo si candida al Senato nella Circoscrizione che comprende Venezia, Rovigo, Treviso e Belluno, venendo rieletto.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica