Antonio d'Orléans (1824-1890)

nobile

Antonio d'Orléans, duca di Montpensier e Galliera, in francese: Antoine Marie Louis Philippe d'Orléans (Neuilly-sur-Seine, 31 luglio 1824Sanlúcar de Barrameda, 4 febbraio 1890), membro della famiglia reale francese dei Borbone-Orléans, divenne membro della famiglia reale spagnola per matrimonio.

Antonio d'Orléans
F. de Madrazo - 1851, Antonio de Orleans, Duque de Montpensier (Palacio Real de Madrid, 220 x 128 cm).jpg
Federico de Madrazo, ritratto di Antonio d'Orléans, 1851, Palazzo Reale di Madrid
Duca di Montpensier
Stemma
Stemma
In carica 31 luglio 1824 –
4 febbraio 1890
Predecessore Antonio di Borbone-Orléans
Successore Ferdinando d'Orléans
Duca di Galliera
In carica 9 dicembre 1888 –
4 febbraio 1890
Predecessore Luigi Raffaele De Ferrari
Successore Antonio d'Orléans
Infante di Spagna
In carica 10 ottobre 1859 –
4 febbraio 1890
Nome completo francese: Antoine Marie Louis Philippe d'Orléans
italiano: Antonio Maria Luigi Filippo d'Orléans
Nascita Château de Neuilly, Neuilly-sur-Seine, Francia, 31 luglio 1824
Morte Palacio de Orléans-Borbón, Sanlúcar de Barrameda, Spagna, 4 febbraio 1890
Sepoltura 8 febbraio 1890
Luogo di sepoltura Panteón de Infantes, Monastero dell'Escorial
Dinastia Borbone-Orléans
Padre Luigi Filippo di Francia
Madre Maria Amalia di Napoli e Sicilia
Consorte Infanta Luisa Ferdinanda di Spagna
Figli Maria Isabella
María de las Mercedes
Antonio
Religione Cattolicesimo
Antonio d'Orléans
Antoine d'Orleans, Duc de Montpensier, 1844.jpg
Il Duca di Montpensier ritratto da Franz Xaver Winterhalter nel 1844
Dati militari
Paese servitoFlag of France (1794–1815, 1830–1974, 2020–present).svg Regno di Francia
Flag of Spain (1785–1873, 1875–1931).svg Regno di Spagna
Forza armataLogo of the French Army (Armee de Terre).svg Armée de terre
Emblem of the Spanish Army.svg Ejército de Tierra
CorpoArtiglieria
Anni di servizio
Grado
CampagneConquista francese dell'Algeria
BattaglieBattaglia di Biskra
voci di militari presenti su Wikipedia

BiografiaModifica

InfanziaModifica

 
La famiglia di Luigi Filippo di Francia

Antonio era l'ultimo figlio di Luigi Filippo di Francia (1773-1850) e di sua moglie, la principessa Maria Amalia di Borbone-Napoli (1782-1866).

I suoi nonni paterni erano il duca Luigi Filippo II di Borbone-Orléans e la duchessa Luisa Maria Adelaide di Borbone-Penthièvre; quelli materni Ferdinando I, re del Regno delle Due Sicilie e Maria Carolina d'Asburgo-Lorena, nata arciduchessa d'Austria.

Nel 1830 suo padre divenne Re dei Francesi con il nome di Luigi Filippo I.

Carriera militareModifica

Nel 1842 fu nominato sottotenente del 3º reggimento d'artiglieria. Il 17 novembre 1843 raggiunse il grando di capitano del 7º reggimento di fanteria.

Nel 1844 combatté in Algeria. Fu nominato capo di squadriglia l'8 agosto 1844 e tenente colonnello il 22 marzo 1845. Si distinse nella battaglia contro i cabili.

Nel 1845 viaggiò in Medio Oriente, Grecia, Turchia e Egitto, con il suo segretario e amico Antoine de La Tour. Durante questo tempo, la Francia e il Regno Unito negoziarono un trattato di Stato per il matrimonio degli eredi di re Ferdinando VII di Spagna: l'infanta Luisa Ferdinanda venne promessa al Duca di Montpensier, mentre la sorella maggiore, la regina Isabella II venne promessa suo cugino l'infante Francesco di Borbone.

MatrimonioModifica

 
I ritratti del duca Antonio d'Orléans e dell'infanta Luisa Ferdinanda di Spagna nella Sala dell'Anticamera del Palazzo Reale di Riofrio

Sposò, il 10 ottobre 1846, a Madrid, l'infanta Luisa Ferdinanda di Borbone-Spagna, figlia del re di Spagna Ferdinando VII e di Maria Cristina di Borbone-Due Sicilie. La coppia ebbe dieci figli.

In SpagnaModifica

 
Il duca Antonio d'Orlénas, infante di Spagna, ritratto da Josefa Murillo de Vela nel 1859

Nel febbraio 1848 una rivoluzione scoppiata in Francia che pose fine al regno di Luigi Filippo I.

Dopo aver vissuto in Inghilterra con il resto della famiglia reale, Antonio decise di andare in Spagna con la moglie. La prima coppia si stabilì a Siviglia, al Palazzo di San Telmo, poi Sanlúcar de Barrameda al Palais d'Orléans.

Il 5 agosto 1858, fu nominato dalla cognata capitano generale dell'esercito spagnolo. Promosso al rango di Infante di Spagna, dalla Regina, il 10 ottobre 1859, venne bandito poco dopo da sua cognata causa del suo temperamento intrigante.

EsilioModifica

 
Antonio di Montpensier in una fotografia d'epoca

Il 7 luglio 1868 iniziò la rivoluzione spagnola del generale Juan Prim y Prats. Tra i principali finanziatori di questo evento, che alla fine rovesciò Isabella, fu il Duca di Montpensier. Nonostante questo, il Principe non era né Principe consorte né reggente per il nuovo governo di Gonzalez. Gli fu richiesto di lasciare la Spagna insieme alla sua famiglia. Il 16 luglio 1868 partì e si stabilì per un anno in Portogallo.

Il 13 aprile 1870, mentre candidato per la successione al trono di Spagna, fu condannato da un consiglio di guerra, all'esilio di un mese fuori Madrid e una multa di 30.000 franchi per aver ucciso in duello, il 12 marzo, l'infante Enrico, duca di Siviglia (1823-1870), fratello di Francesco, duca di Cadice marito di Isabella II.

Il 16 novembre 1870 le Corti votarono per scegliere un nuovo Re da dare alla Spagna, eleggendo con 191 voti Amedeo di Savoia, cugino di Antonio d'Orléans. Successivamente il principe Antonio venne incarcerato per essersi rifiutato di giurare fedeltà a Amadeo I. Più tardi, il Principe venne escluso dall'esercito e perse il suo grado militare.

Ultimi anni e morteModifica

 
La cripta in cui vi è la tomba di Antonio d'Orléans nel Panteón de Infantes, Monastero dell'Escorial

Amedeo I abdicò nel 1873 e gli successe il figlio di Isabella II, Alfonso XII.

Nel 1875, il Duca di Montpensier ottenne il permesso di tornare nel suo paese di adozione. In effetti, il giovane Re era innamorato di una cugina, figlia di Antonio. Nel 1878, la riconciliazione con la famiglia di Isabella II fu totale, poiché la figlia di Antonio, Mercedes, sposò Alfonso XII. Tuttavia, la giovane Regina morì poco dopo il matrimonio e Alfonso XII si fidanzò con un'altra figlia del Duca di Montpensier, l'infanta Maria Cristina, ma la ragazza morì prima del matrimonio e il Re sposò una Arciduchessa d'Austria.

Antonio morì il 4 febbraio 1890, a causa di un'apoplessia cerebrale, all'età di 65 anni.

DiscendenzaModifica

 
Il duca Antonio d'Orléans e la duchessa Luisa Ferdinanda di Spagna ritratti insieme ai loro figli nel 1853

Il duca Antonio d'Orléans e l'infanta Luisa Ferdinanda di Spagna ebbero dieci figli:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Luigi Filippo I di Borbone-Orléans Luigi di Borbone-Orléans  
 
Augusta di Baden-Baden  
Filippo Égalité, Duca d'Orléans  
Luisa Enrichetta di Borbone-Conti Luigi Armando II di Borbone-Conti  
 
Luisa Elisabetta di Borbone-Condé  
Luigi Filippo di Francia  
Luigi Giovanni Maria di Borbone-Penthièvre Luigi Alessandro di Borbone-Francia  
 
Marie Victoire de Noailles  
Luisa Maria Adelaide di Borbone-Penthièvre  
Maria Teresa d'Este Francesco III d'Este  
 
Carlotta Aglae di Borbone-Orléans  
Antonio, Duca di Montpensier  
Carlo III di Spagna Filippo V di Spagna  
 
Elisabetta Farnese  
Ferdinando I delle Due Sicilie  
Maria Amalia di Sassonia Augusto III di Polonia  
 
Maria Giuseppa d'Austria  
Maria Amalia di Borbone-Napoli  
Francesco I di Lorena Leopoldo di Lorena  
 
Elisabetta Carlotta di Borbone-Orléans  
Maria Carolina d'Asburgo-Lorena  
Maria Teresa d'Austria Carlo VI d'Asburgo  
 
Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbüttel  
 

OnorificenzeModifica

Onorificenze francesiModifica

  Cavaliere della Legion d'Onore

Onorificenze spagnoleModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro
  Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine di Carlo III
  Gran Commendatore dell'Ordine militare di Calatrava

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
  Membro dell'Ordine del Sangue di Tunisia (Tunisia)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN3419917 · ISNI (EN0000 0000 5921 8849 · CERL cnp00583634 · ULAN (EN500373192 · LCCN (ENn80086707 · GND (DE124982816 · BNE (ESXX1072863 (data) · BNF (FRcb144146963 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n80086707