Apri il menu principale

Atletica leggera ai Giochi della XXV Olimpiade - Salto con l'asta

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Salto con l'asta
Barcellona 1992
Informazioni generali
Luogo Stadio del Montjuic di Barcellona
Periodo 5 e 7 agosto 1992
Partecipanti 35
Podio
Medaglia d'oro Maksim Tarasov Squadra Unificata Squadra Unificata
Medaglia d'argento Igor Trandenkov Squadra Unificata Squadra Unificata
Medaglia di bronzo Javier García Spagna Spagna
Edizione precedente e successiva
Seul 1988 Atlanta 1996
Atletica leggera ai
Giochi di Barcellona 1992
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
3000 metri donne
5000 metri uomini
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 10 km donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Il salto con l'asta ha fatto parte del programma maschile di atletica leggera ai Giochi della XXV Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 5 e 7 agosto 1992 allo Stadio del Montjuic di Barcellona.

Indice

L'eccellenza mondialeModifica

Campione olimpico 1988 5,90   Serhij Bubka Presente
Campione europeo 1990 5,85   Rodion Gataullin Non Qual.
Campione mondiale 1991 5,92   Serhij Bubka Presente
Primatista mondiale 6,11[E 1]   Serhij Bubka Presente
  1. ^ Record stabilito 13 giugno 1992.

La garaModifica

Il campione americano Bright fallisce per tre volte la misura d'entrata a 5,60: la sua gara è già finita.
A 5,70 è la volta di Serhij Bubka, il campione assoluto che ha riscritto la storia della specialità. Oggi è il giorno della sua consacrazione, gli altri atleti devono fargli da paggi. Invece accade l'incredibile. L'ucraino sbaglia due volte la misura. Allarmato, si riserva il terzo tentativo a 5,75 ma sbaglia ancora e quindi neanche lui entra in gara.
Gli altri atleti si guardano attoniti. La gara continua. Tra gli scudieri di Bubka, Maksim Tarassov è quello che esegue il compito più diligentemente: un salto iniziale a 5,60, un secondo a 5,75 ed un terzo a 5,80, tutti al primo tentativo, gli valgono la medaglia d'oro. Il connazionale Trandenkov invece valica i 5,80 solo al terzo tentativo e conquista l'argento.

RisultatiModifica

Turno eliminatorioModifica

Qualificazione
5,60 m

Sei atleti ottengono la misura richiesta. I 12 atleti finalisti sono selezionati a 5,55.

FinaleModifica

Pos Atleta Paese 5,20 5,30 5,40 5,50 5,55 5,60 5,65 5,70 5,75 5,80 5,85 5,90 Misura Note
  Maksim Tarasov   Squadra Unificata O - - O O - XXX 5,80
  Igor Trandenkov   Squadra Unificata O - - - - O - XXO XXX 5,80
  Javier García   Spagna O - - O - O XO XXX 5,75
4 Kory Tarpenning   Stati Uniti O - - XXO XXX 5,75
5 David Volz   Stati Uniti XO - - O - XXX 5,65
6 Asko Peltoniemi   Finlandia XXO - - XO - X- XX 5,60
7 Philippe Collet   Francia O - - XXX 5,55
8 Evgenij Krasnov   Israele XO XXX 5,40
9 István Bagyula   Ungheria XXO O XXX 5,30
10 Alberto Ruiz   Spagna XXO - XXX 5,30
N. C. Serhij Bubka   Squadra Unificata XX- X N.M.
N. C. Tim Bright   Stati Uniti XXX N.M.