Cisleitania

territori austriaci dell'Impero austro-ungarico (1867-1918)
Austria
Austria – BandieraAustria - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Motto: Indivisibiliter ac Inseparabiliter
Empire d'Autriche 1914.png
In rosso, la Cisleitania all'interno dell'Impero austro-ungarico nel 1914
Dati amministrativi
Nome completoI regni e le terre rappresentate nel concilio imperiale
Nome ufficialeDie im Reichsrat vertretenen Königreiche und Länder
Lingue ufficialiTedesco
Lingue parlateTedesco, ceco, polacco, croato, serbo, ucraino, sloveno, italiano, ladino, slovacco, friulano
InnoKaiserhymne
(inno imperiale)
CapitaleVienna  (2 083 630 ab. / 1910)
Dipendente daAustria-Ungheria Impero austro-ungarico
Politica
Forma di governoMonarchia costituzionale
Imperatore d'Austria
Organi deliberativiConcilio imperiale
Nascita30 marzo 1867 con Francesco Giuseppe I
CausaAusgleich
Fine3 aprile 1919 con Carlo I
CausaDissoluzione dell'Impero austro-ungarico
Territorio e popolazione
Massima estensione314.926 kmq nel 1910
Popolazione28 571 934 nel 1910
Economia
ValutaFiorino (1867-1892)
Corona (1892-1919)
Religione e società
Religioni preminentiCattolicesimo, protestantesimo, cristianesimo ortodosso
Religioni minoritarieGiudaismo, sunnismo
Evoluzione storica
Preceduto daAustria Impero austriaco
Succeduto daAustria Repubblica dell'Austria tedesca
Flag of the State of Slovenes, Croats and Serbs.svg Stato degli Sloveni, Croati e Serbi
Cecoslovacchia Repubblica cecoslovacca
Italia Regno d'Italia
Polonia Repubblica di Polonia
Romania Regno di Romania
Ora parte diAustria Austria
Italia Italia
Rep. Ceca Rep. Ceca
Polonia Polonia
Romania Romania
Ucraina Ucraina
Slovenia Slovenia
Croazia Croazia
Montenegro Montenegro

Cisleitania[1] (in tedesco: Cisleithanien o Zisleithanien[2]) fu il nome informale della parte austriaca dell'Impero austroungarico dall'Ausgleich (1867) in avanti. La denominazione ufficiale del territorio, fino al 1915, fu im Reichsrat vertretenen Köningreiche und Länder («Regni e paesi rappresentati al parlamento imperiale»[3]).

Il nome è coniato sulla base della formazione latina Cisleithania, «al di qua del Leita», in riferimento al fiume che segnava a tratti il confine tra Austria e Ungheria e in contrapposizione alla Transleitania.

StoriaModifica

Storicamente fino al 1919 rappresentò proprio le terre dell'Impero sotto controllo austriaco. Fu scenario di violente guerre tra austriaci e prussiani del 1866, dei moti indipendentistici italiani e della stessa guerra contro il Regno di Sardegna. Lungo il suo confine si combatterono le principali battaglie della prima guerra mondiale, fino al suo disfacimento nel 1918-1919, in seguito al crollo dell'Impero austro-ungarico.

Denominazione e particolaritàModifica

La definizione di "Cisleitania", applicata all'insieme dei territori dell'Impero d'Austria, è in realtà alquanto enfatica ed approssimativa: ad esempio la Galizia a nord-est era considerata "austriaca". Inoltre, il modesto fiume Leita è lungo appena 180 km, mentre il confine tra Austria ed Ungheria era notevolmente più esteso; in secondo luogo, tale corso d'acqua non corrispondeva se non per alcuni brevissimi tratti al confine esatto tra le due monarchie asburgiche[N 1]. Tra tutti questi tratti e dalle sorgenti a Wiener Neustadt, il fiume Leita scorreva interamente in territorio austriaco, mentre poco più a valle di Bruck an der Leitha entrava interamente in territorio ungherese (comitato di Moson), per sfociare nel Danubio.

L'approssimazione di questa denominazione risulta ancor più evidente laddove si tiene conto che i territori della Slesia austriaca, della Galizia e Lodomeria e della Bucovina - tutti appartenenti alla Corona austriaca - erano situati molto ad oriente del fiume Leita e che questi territori erano divisi dall'Ungheria dal ben più lungo confine naturale dei Carpazi.

Analogamente, il Regno d'Ungheria, con la città di Fiume ed il semiautonomo Regno di Croazia e Slavonia, che appartenevano parimenti alla Corona ungherese di Santo Stefano, veniva chiamato "Transleitania".

Territori della CisleitaniaModifica

Facevano parte della cosiddetta Cisleitania:

Etnie della CisleitaniaModifica

NoteModifica

EsplicativeModifica

  1. ^ Per la precisione, il fiume Leita fungeva da linea di confine in quattro tratti: (1) presso Wiener Neustadt; (2) presso Neufeld an der Leitha; (3) tra Wimpassing an der Leitha e Leithaprodersdorf; (4) tra Wilfleinsdorf e Gättendorf. Tale antico confine corrisponde perfettamente con quello attuale tra Austria Inferiore e Burgenland.

BibliograficheModifica

  1. ^ Cfr. il lemma "Cisleitania" sulla Nuova enciclopedia universale Rizzoli-Larousse. vol. V, p. 195.
  2. ^ Cisleitania, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.  
  3. ^ Cisleitania, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1931. URL consultato il 21 maggio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85009712 · GND (DE4043271-3 · BNF (FRcb12039044v (data) · J9U (ENHE987007295749605171