Club Atlético Tucumán

società calcistica argentina
Club Atlético Tucumán
Calcio Football pictogram.svg
Escudo del Club Atletico Tucuman.svg
El Decano, Ojos Verdes
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Bianco e Celeste (Strisce).svg Bianco, celeste
Dati societari
Città San Miguel de Tucumán
Nazione Argentina Argentina
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Argentina.svg AFA
Campionato Primera División
Fondazione 1902
Presidente Argentina Mario Leito
Allenatore Argentina Ricardo Zielinski
Stadio Monumental José Fierro
(35.200 posti)
Sito web www.atleticotucuman.com.ar
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Club Atlético Tucumán, o semplicemente Atlético Tucumán, è una società calcistica argentina con sede nella città di San Miguel de Tucumán. Milita in Primera División, la prima serie del campionato argentino di calcio.

StoriaModifica

Il club venne fondato il 27 settembre 1902 ed è il più antico della provincia di Tucumán.

Il club ha militato per 9 anni in Primera División, la massima serie del calcio argentino, dal 1973 al 1981 e nel 1984. Il miglior risultato raggiunto sono le semifinali del Campionato Nacional del 1979.

Dal 2007 al 2009 ottiene due promozioni consecutive con la vittoria del Torneo Argentino A e in seguito della Primera B Nacional, tornando così in Primera División dopo 25 anni di assenza.

Nel 2017 partecipa per la prima volta ad una coppa internazionale sudamericana, la Coppa Libertadores. Particolare nel febbraio 2017 fu la vicenda relativa alla sua seconda partita in Coppa Libertadores 2017. L'Atlético Tucumán, per non risentire troppo degli effetti dell'altura, aveva previsto di arrivare a Quito a ridosso della partita di ritorno del secondo turno preliminare di Libertadores contro El Nacional, dopo il 2-2 casalingo dell'andata. Ma le autorità di volo ecuadoriane, per problemi burocratici non meglio specificati, negarono al charter della squadra di volare da Guayaquil a Quito. La società dovette così trovarne un altro, questo più piccolo del precedente, trovandosi costretta a lasciare a terra i tifosi e parte della dirigenza. La squadra arrivò a Quito con 15 minuti di ritardo rispetto all'orario programmato di inizio della partita ed El Nacional annunciò che avrebbero aspettato al massimo 45 minuti, ossia il tempo massimo di attesa previsto dal regolamento. L'Atlético Tucumán, nonostante il bus della squadra sfrecciasse a 130 km/h, arrivò allo stadio con oltre un'ora di ritardo. Ci fu addirittura l'intervenuto l'ambasciatore argentino in Ecuador che chiese di non impuntarsi sul regolamento. Ed in effetti, con un gesto che non tutti avrebbero compiuto, El Nacional si disse disposto a giocare con oltre un'ora e mezza di ritardo nonostante gli annunci. Il problema però era che L'Atlético Tucumán lasciò sull'altro aereo, a Guayaquil, tutti gli indumenti tecnici, compresi gli scarpini. Fortunatamente a Quito si stava giocando il Sudamericano Sub20, dove c'è pure l'Argentina, cosa che permise all'Atletico di ottenere in prestito le maglie della rappresentariva Albiceleste, con i nomi dei giocatori e gli scudi della Selección bene in vista, e soprattutto anche le scarpe. Solo uno di loro, in passato, aveva vestito la maglia della Selección: la Pulguita Rodríguez, leggenda del club, convocato nel 2009 dal CT di allora Maradona. Nonostante una giornata assurda e zero riscaldamento prepartita, il Bati Zampedri (n.9), a meno di mezz'ora dalla fine segnò il gol decisivo per la vittoria per 1-0, impresa difficile da compiersi all'altitudine di Quito, già in condizioni "normali", a maggior ragione per l'Atletico, senza riscaldamento, alla sua seconda partita internazionale della storia, e alla prima trasferta assoluta.[1][2]

Rosa 2018-2019Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Cristian Lucchetti
2   D Bruno Bianchi
5   C Juan Mercier
6   D Franco Sbuttoni
8   C Ramiro Carrera
10   C Gervasio Núñez
11   C Fabio Álvarez
12   A Javier Toledo
13   P Franco Pizzicanella
14   D Mauro Osores
15   D Dylan Gissi
17   P Alejandro Sánchez
18   A Mauro Matos
19   A David Barbona
20   D José San Román
21   C Claudio Pombo
N. Ruolo Giocatore
22   C Ricardo Noir
23   D Pier Barrios
25   A Juan Cruz Kaprof
27   A Leandro Díaz
28   C Tomás Cuello
29   C Rodrigo Aliendro
30   A Jonás Romero
31   D Yonathan Cabral
33   C Gabriel Risso
35   C Tomás Rojas
38   C Nery Leyes
39   D Andrés Lamas
40   A Ramiro Ruiz Rodríguez
  C Ariel Rojas
  C Gonzalo Castellani

Rosa 2017-2018Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Cristian Lucchetti
2   D Rafael García
3   D Nahuel Zárate
4   D Nicolás Romat
5   C Gonzalo Freitas
6   D Franco Sbuttoni
7   A Luis Rodríguez  
8   D Guillermo Acosta
9   A Mauricio Affonso
10   C Gervasio Núñez
11   C Fabio Álvarez
12   A Javier Toledo
16   A Hernán Hechalar
17   P Alejandro Sánchez
18   A Ismael Blanco
N. Ruolo Giocatore
19   A David Barbona
20   C Dardo Miloc
21   C Emanuel Molina
22   C Alejandro Melo
24   P Augusto Batalla
25   C David Valdez
27   D Leandro Díaz
29   C Rodrigo Aliendro
31   D Yonathan Cabral
32   C Francisco Grahl
35   D Cristian Villagra
38   C Nery Leyes
39   D Andrés Lamas
  C Matías Ballini

Rosa 2016-2017Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Cristian Lucchetti
2   D Bruno Bianchi
3   D Fernando Evangelista
4   D Ignacio Canuto
5   C Nery Leyes
6   D Franco Sbuttoni
7   A Luis Rodríguez
8   D Guillermo Acosta
9   A Fernando Zampedri
10   A Leandro González
11   A Cristian Menéndez
13   P Facundo Daffonchio
14   C Emanuel Molina
15   C Gastón Iturrieta
16   D Enrique Meza
17   A Jorge Soldati
N. Ruolo Giocatore
18   D Nahuel Sosa
19   A David Barbona
21   C Miguel Julio
22   C Franco Quiroga
23   D Lucas Villalba
24   D Leonel Di Plácido
26   C Jairo Palomino
27   D Mauricio Rosales
28   A José Méndez
29   C Rodrigo Aliendro
30   C Matías Ballini
31   P Josué Ayala
32   C Javier Mendoza
33   D Pablo Cáceres
34   C Ezequiel Cirigliano
  A Fabio Álvarez

Rose delle stagioni precedentiModifica

PalmarèsModifica

Competizioni regionaliModifica

Competizioni nazionaliModifica

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 2016 (Zona B)
Finalista: 2016-2017
Semifinalista: 2019
Secondo posto: 2014
Terzo posto: 1995-1996

NoteModifica

  1. ^ Atletico Tucuman, odissea a lieto fine: impresa in Libertadores con la maglia dell'Argentina. URL consultato l'8 febbraio 2017.
  2. ^ Atletico Tucuman: volo bloccato, divisa dimenticata e vittoria a Quito. È storia!, in Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato l'8 febbraio 2017.

Collegamenti esterniModifica