Primera B Nacional

La Primera B Nacional o Nacional B è la seconda divisione del calcio argentino. È organizzata dalla AFA, la federazione calcistica argentina, e vede la partecipazione (allo stesso modo della Primera División) sia di squadre direttamente affiliate alla federazione, sia di quelle indirettamente affiliate (attraverso le proprie ligas regionales di appartenenza). Assieme alla Primera División, alla Primera B e al Torneo Federal A, la Primera B Nacional è una delle quattro divisioni calcistiche argentine riservate alle squadre professionistiche.

Primera B Nacional
Sport Calcio
TipoClub
CategoriaSecondo livello
FederazioneAFA
PaeseBandiera dell'Argentina Argentina
OrganizzatoreAsociación del Fútbol Argentino
CadenzaAnnuale
Partecipanti38 squadre
FormulaGirone all'italiana e fase ad eliminazione diretta
Promozione inPrimera División
Retrocessione inPrimera B
Torneo Federal A
Sito Internetafa.org.ar
Storia
Fondazione1986
DetentoreInd. Rivadavia
Record vittorieBanfield
Olimpo (3)
Ultima edizionePrimera B Nacional 2023
Edizione in corsoPrimera B Nacional 2024

Dalla disputa della prima edizione, nella stagione 1986-1987, le squadre più titolate sono attualmente il Banfield e l'Olimpo,[1] entrambe con 3 titoli a testa. Nella classifica a punti storica (che tiene conto dei punti totalizzati dalle 112 squadre che hanno partecipato a qualsiasi edizione), è l'Instituto ad aver totalizzato il massimo numero di punti dalla creazione della categoria. Ad ottenere il primo titolo all'esordio della categoria è stato il Deportivo Armenio.

Storia modifica

La fondazione modifica

La Primera B Nacional (con il nome ufficiale di Campeonato Nacional B) nasce a metà degli anni '80 raccogliendo l'eredità del precedente Torneo Nacional nell'ambito di un generale processo di ristrutturazione di tutti i campionati ufficiali argentini. L'obiettivo è quello di inserire anche le squadre del cosiddetto interior argentino (ovvero quelle con sede fuori dalle grandi città) nel sistema di retrocessioni e promozioni delle squadre direttamente affiliate alla AFA. Oltre alla composizione delle squadre cambia anche la cadenza temporale di ogni stagione (facendola speculare a quella di matrice europea), ovvero dal secondo semestre al primo semestre dell'anno successivo. Questa cadenza viene mantenuta ininterrottamente fino alla stagione 2013-2014, allo stesso modo delle altre categorie.

La nuova categoria viene quindi inserita tra il massimo livello, la Primera División e la preesistente Primera B (conosciuta popolarmente come Primera B Metropolitana), che in tal modo diventa un campionato di terza categoria nel sistema calcistico argentino riservato alle squadre direttamente affiliate alla AFA; per quelle provenienti dalle diverse province argentine e indirettamente affiliate, la AFA crea parallelamente un altro torneo a parte, il Torneo del Interior, costituente il terzo livello per queste ultime squadre.

Questa ristrutturazione ha naturalmente conseguenze anche sulla Primera División, che vede la scomparsa definitiva della sua divisione interna nel Torneo Metropolitano e del già citato Torneo Nacional: le squadre indirettamente affiliate, infatti, non avevano diritto di accedere al Torneo Metropolitano (considerato il vero e proprio campionato di massimo livello argentino), ma con la nuova ristrutturazione ciò diventa possibile, rendendo inutile il Torneo Nacional (che viene abolito).

Alla prima edizione del campionato partecipano le 2 squadre retrocesse dalla Primera División, 13 squadre promosse dal Torneo del Interior e le 7 migliori squadre classificate nel campionato di Primera B, per un totale di 22 squadre.

I torneos largos modifica

Nella prima edizione del campionato (1986-1987), contro il favore di ogni pronostico vince a sorpresa una piccola squadra di Ingeniero Maschwitz (addirittura non proprietaria di un proprio impianto di gioco), il Deportivo Armenio, che fino al 1985 militava in Primera C e che si trova subito ad accedere in Primera División. La seconda squadra promossa nella massima serie è il Banfield, che dopo quasi un decennio nelle categorie inferiori riesce a tornare in Primera División. Il miglior cannoniere del campionato è Toti Iglesias dell'Huracán, con ben 36 reti.

La stagione 1987-1988 vede la vittoria del Deportivo Mandiyú, squadra proveniente dalla provincia di Corrientes e che aveva ottenuto come suo massimo risultato la partecipazione al Torneo Nacional del 1974. Dopo una prima stagione di adattamento alla categoria, la squadra del tecnico Juan Manuel Guerra riesce a raggiungere l'élite del calcio argentino accompagnato dal San Martín de Tucumán, squadra che aveva disputato soltanto parte del Nacional B, dato che proveniva dalla sua lega regionale. El Ciruja, infatti, ottiene il diritto di partecipare al Torneo reducido di 12 squadre insieme alla squadra vincitrice della Primera B, riuscendo a battere quest'ultima in finale. Il goleador del campionato è José Daniel Leani del Quilmes, con 24 reti.

Nella stagione 1988-1989 la squadra campione è il Chaco For Ever, grazie alla sua vittoria all'ultima giornata contro il Lanús. Nel Torneo reducido a 12 squadre emerge vincitore l'Unión, battendo in finale nientemeno che il suo acerrimo rivale, il Colón: nel clásico santafesino, el Tatengue batte i rossoneri in entrambe le gare di finale. I due massimi marcatori del campionato sono Daniel Toribio Aquino (del Banfield) e Sergio Recchiutti (dell'Almirante Brown), entrambi con 24 reti.

È l'Huracán a vincere il campionato 1989-1990 e ad ottenere la promozione in Primera División, dopo 4 anni di permanenza nella serie cadetta. D'altro canto, dopo la delusione dell'anno precedente, è il Lanús ad ottenere la seconda promozione, grazie alla sua vittoria ai calci di rigore contro il Quilmes: era dal 1977 che il Lanús non ritornava nel massimo livello calcistico argentino (con tre stagioni passate addirittura in Primera C). I massimi goleador del campionato sono Juan Carlos Almada (del Defensa y Justicia) e Abel Blasón (del Quilmes), entrambi con 20 gol a testa.

La stagione 1990-1991 vede festeggiare ancora una volta una squadra delusa dell'anno precedente, il Quilmes: el Cervecero ritorna in Primera dopo 9 anni di assenza vincendo il campionato. La seconda squadra promossa è il Belgrano, che vince il Torneo reducido.

Formula modifica

Dal 2007 viene abbandonata la formula dei tornei di Apertura e Clausura a favore di un torneo unico con girone all'italiana, in cui le 20 squadre partecipanti si sfidano due volte a vicenda con partite di andata e ritorno.

Promozioni modifica

Le prime classificate dei 2 gironi si sfidano in uno spareggio in cui la vincente otterrà la promozione in Primera División. La perdente della finale e le squadre classificate dal secondo all'ottavo posto dei rispettivi gironi nella stagione regolare, parteciperanno ad un Torneo Reducido che decreterà la seconda squadra promossa in prima divisione.

Retrocessioni modifica

Le ultime classificate nei 2 gironi retrocedono direttamente in Primera B Metropolitana o nel Torneo Argentino A a seconda della provenienza geografica.

Le 2 penultime si affrontano in uno spareggio su campo neutro per decretare la terza squadra retrocessa.

Le squadre modifica

Sono 106 le squadre ad aver preso parte alle 40 edizioni della Primera B Nacional che sono stati disputati a partire dal 1986-1987 fino alla stagione 2024 (della quale si riportano in grassetto le squadre partecipanti):

Nella Primera B Nacional 2024 partecipano le 38 squadre seguenti.

Club Città Stadio Posti
Agropecuario Carlos Casares Ofelia Rosenzuaig 8.000
Aldosivi Mar del Plata José María Minella 35.000
All Boys Buenos Aires Islas Malvinas 21.500
Almirante Brown San Justo Fragata Presidente Sarmiento 17.250
Almagro José Ingenieros Tres de Febrero 19.000
Alvarado Mar del Plata José María Minella 35.354
Arsenal Sarandí Julio Humberto Grondona 16.300
Atlanta Buenos Aires Don León Kolbovsky 14.000
Atl. Rafaela Rafaela Nuevo Monumental 20.660
Brown (A) Adrogué Lorenzo Arandilla 4.500
Chacarita Juniors Villa Maipú Chacarita Juniors 13.360
Chaco For Ever Resistencia Juan Alberto García 25.000
Colón (SF) Santa Fe Brigadier General Estanislao López 46.000
Def. de Belgrano Buenos Aires Juan Pasquale 9.000
Defensores Unidos Zarate Gigante de Villa Fox 6.000
Dep. Maipú Mendoza Omar Higinio Sperdutti 8.000
Dep. Madryn Puerto Madryn Coliseo del Golfo 6.000
Dep. Morón Buenos Aires Nuevo Francisco Urbano 32.000
Estudiantes (BA) Caseros Ciudad de Caseros 16.740
Estudiantes (RC) Río Cuarto Antonio Candini 12.000
Ferro Carril Oeste Buenos Aires Arquitecto Ricardo Etcheverri 24.268
Gimnasia (J) San Salvador de Jujuy 23 de Agosto 29.500
Gimnasia (M) Mendoza Víctor Antonio Legrotaglie 12.000
Gimnasia y Tiro (S) Salta El Gigante del Norte 24.300
Güemes (SdE) Santiago del Estero Arturo Miranda 2.000
Guillermo Brown Puerto Madryn Raúl Conti 15.000
Mitre (SdE) Santiago del Estero Doctores José y Antonio Castiglione 10.500
Nueva Chicago Buenos Aires Nueva Chicago 29.000
Patronato Paraná Presbítero Bartolomé Grella 20.000
Quilmes Quilmes Centenario 33.200
Racing de Córdoba Córdoba Miguel Sancho 15.000
San Martín (SJ) San Juan Ingeniero Hilario Sánchez 25.000
San Martín (T) San Miguel de Tucumán La Ciudadela 28.500
San Miguel San Miguel Malvinas Argentinas 6.800
San Telmo Buenos Aires Osvaldo Baletto 2.000
Talleres (RdE) Remedios de Escalada Pablo Comelli 16.000
Temperley Turdera Alfredo Beranger 26.000
Tristán Suárez Tristán Suárez 20 de Octubre 15.000

Albo d'oro modifica

Era amatoriale modifica

(Lista incompleta fino al 1926)

Primera División B (amatoriale) modifica

(Lista incompleta fino al 1936)

Segunda División (era professionistica) modifica

Primera División B modifica

Primera B Nacional (Era attuale) modifica

Stagione Edizione Campione Secondo posto
1986/87 Dep. Armenio Banfield
1987/88 Dep. Mandiyú Quilmes
1988/89 Chaco For Ever Lanús
1989/90 Huracán Quilmes
1990/91 Quilmes Atlético Tucumán
1991/92 Lanús Almirante Brown
1992/93 Banfield Colón (SF)
1993/94 Gimnasia (J) Quilmes
1994/95 Estudiantes Atl. Rafaela
1995/96 10° Huracán Corrientes Talleres (C)
1996/97 11° Argentinos Juniors Talleres (C)
1997/98 12° Talleres (C) Belgrano
1998/99 13° Instituto Chacarita Juniors
1999/00 14° Huracán Quilmes
2000/01 15° Banfield Quilmes
2001/02 16° Olimpo Quilmes
2002/03 17° Atl. Rafaela Argentinos Juniors
2003/04 18° Instituto Almagro
2004/05 19° Tiro Federal Gimnasia (J)
2005/06 20° Godoy Cruz Nueva Chicago
2006/07 21° Olimpo San Martín (SJ)
2007/08 22° San Martín (T) Godoy Cruz
2008/09 23° Atlético Tucumán Chacarita Juniors
2009/10 24° Olimpo Quilmes
2010/11 25° Atl. Rafaela Unión
2011/12 26° River Plate Quilmes
2012/13 27° Rosario Central Gimnasia (LP)
2013/14 28° Banfield Defensa y Justicia
2014 29° Colón (SF) e Unión

(nessun campione ufficiale)

2015 30° Atlético Tucumán Patronato
2016 31° Talleres (C) Chacarita Juniors
2016/17 32° Argentinos Juniors Chacarita Juniors
2017/18 33° Aldosivi Almagro
2018/19 34° Arsenal Sarmiento (J)
2019/20 35° Annullata per il COVID-19
2020 36° Sarmiento (J)
2021 37° Tigre Barracas Central
2022 38° Belgrano Instituto
2023 39° Ind. Rivadavia Almirante Brown

Note modifica

  1. ^ Tra i 3 titoli dell'Olimpo vanno considerati il Torneo Apertura della stagione 2001-2002 (dove venne proclamato campione della stagione) e la conquista della promozione diretta nella stagione 2006-2007, vittoria che successivamente è stata considerata dalla AFA come vittoria effettiva del campionato.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio