Apri il menu principale
Coppa Italia 2015-2016
Competizione Coppa Italia
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione XX
Date 5 dicembre 2015 - 13 dicembre 2015
Luogo Italia Italia
Brunico
Partecipanti 4 (8 alle qualificazioni)
Impianto/i Rienzstadion
Risultati
Vincitore Valpellice
(2º titolo)
Secondo Val Pusteria
Semi-finalisti Ritten-Renon
Asiago
Statistiche
Incontri disputati 3
Gol segnati 14 (4,67 per incontro)
Pubblico 4 174
(1 391 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014-2015 2016-2017 Right arrow.svg

La Coppa Italia 2015-2016 di hockey su ghiaccio è stata la 20ª edizione del trofeo.

FormulaModifica

La Coppa Italia 2015-16 ha mantenuto la formula della stagione precedente. La disputa della Final Four non fu assegnata preventivamente, pertanto nessuna squadra si qualificò di diritto.

Le prime otto squadre classificate al termine del primo girone di andata e ritorno della regular season si qualificarono per i quarti di finale. Il 5 novembre si tenne il draft, durante il quale le quattro squadre meglio classificate poterono, in ordine di classifica, scegliere la propria avversaria tra le squadre classificate dal quinto all'ottavo posto.[1]

L'unica modifica ha riguardato i quarti di finale: nel turno preliminare le squadre, infatti, si affrontarono non più in una serie al meglio dei tre incontri, ma con gare di andata e ritorno, con la prima partita giocata in casa della squadra peggio classificata.[1]

Le squadre si incontrarono poi in un'unica sede per semifinali e finale, giocate in due giorni consecutivi (12 e 13 dicembre 2015): la cosiddetta Final Four. Il luogo dove si disputarono le gare venne inizialmente fissato al Pala Ghiaie di Trento ma in seguito (quando cioè ci si accorse della concomitanza con altri eventi sportivi nella città trentina per le stesse date)[2] si decise di scegliere la sede solo dopo il turno preliminare. Il 9 dicembre (vale a dire solo 3 giorni prima della finale) venne ufficializzata la scelta di Brunico.[3]

QualificazioneModifica

Le squadre classificate alle prime otto posizioni al termine del girone di andata e ritorno sono state[1]:

  1. Ritten-Renon
  2. Val Pusteria
  3. Vipiteno Broncos
  4. Fassa
  5. Valpellice
  6. Asiago
  7. Gherdëina
  8. Cortina

DraftModifica

Il 5 novembre 2015 si è tenuta, a Selva di Val Gardena, a margine di una riunione del consiglio di lega, la scelta degli accoppiamenti. Il Renon ha scelto di affrontare il Gherdëina, il Val Pusteria ha scelto il Cortina, il Vipiteno ha scelto l'Asiago e conseguentemente il Fassa è stato accoppiato al Valpellice.[1]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Ritten-Renon 7-2 Gherdëina
Val Pusteria 5-5 Cortina
Vipiteno Broncos 5-12 Asiago
Fassa 7-9 Valpellice

Quarti di finaleModifica

Renon - GherdëinaModifica

Selva di Val Gardena
5 dicembre 2015, ore 20:30
Gherdëina  0 – 4
(0-1; 0-1; 0-2)
referto
  RenonPranives (220 spett.)
Arbitri:  Turo Virta
Alex Lazzari

Renon
7 dicembre 2015, ore 20:30
Renon  3 – 2
(1-1; 2-0; 0-1)
referto
  GherdëinaArena Ritten (345 spett.)
Arbitri:  Andrea Benvegnù
Daniel Gamper

Val Pusteria - CortinaModifica

Cortina D'Ampezzo
5 dicembre 2015, ore 20:30
Cortina  5 – 5
(3-1; 1-3; 1-1)
referto
  Val PusteriaStadio Olimpico del Ghiaccio (246 spett.)
Arbitri:  Andrea Benvegnù
Andrea Moschen

Brunico
7 dicembre 2015, ore 20:30
Val Pusteria  0 – 0
(0-0; 0-0; 0-0)
  CortinaRienzstadion (1.100 spett.)
Arbitri:  Glauco Colcuc
Leandro Soraperra

Vipiteno - AsiagoModifica

Asiago
5 dicembre 2015, ore 20:30
Asiago  6 – 1
(3-1; 3-0; 0-0)
  VipitenoHodegart (900 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Claudio Pianezze

Vipiteno
7 dicembre 2015, ore 20:30
Vipiteno  4 – 6
(2-1; 1-2; 1-3)
referto
  AsiagoWeihenstephan Arena (531 spett.)
Arbitri:  Thomas Gasser
Luca Marri

Valpellice - FassaModifica

Torre Pellice
5 dicembre 2015, ore 20:30
Valpellice  5 – 3
(3-3; 1-0; 1-0)
referto
  FassaPala Cotta Morandini (1.142 spett.)
Arbitri:  Luca Marri
Simone Lega

Canazei
7 dicembre 2015, ore 20:30
Fassa  4 – 4
(1-1; 1-2; 2-1)
referto
  ValpelliceStadio del Ghiaccio Gianmario Scola (480 spett.)
Arbitri:  Nadir Ceschini
Claudio Pianezze

Final FourModifica

Le squadre qualificate alla Final Four sono:

  1. Ritten-Renon
  2. Val Pusteria
  3. Valpellice
  4. Asiago

La scelta della federazione sulla città organizzatrice cadde su Brunico.[3]

Semifinali Finale
        
Ritten-Renon 3
Valpellice 4
Valpellice 3
Val Pusteria 1
Val Pusteria 2
Asiago 1

†: partita terminata ai tempi supplementari
‡: partita terminata ai tiri di rigore

SemifinaliModifica

Brunico
12 dicembre 2015, ore 15:00
Renon  3 – 4
(0-0; 1-1; 2-3)
referto
  ValpelliceRienzstadion (824 spett.)
Arbitri:  Alex Lazzeri
Daniel Gamper

Brunico
12 dicembre 2015, ore 20.00
Val Pusteria  2 – 1
(0-0; 2-0; 0-1)
referto
  AsiagoRienzstadion (1550 spett.)
Arbitri:  Claudio Ferrini
Luca Marri

FinaleModifica

Brunico
13 dicembre 2015, ore 15:15
Val Pusteria  1 – 3
(1-0; 0-1; 0-2)
referto
  ValpelliceRienzstadion (1800 spett.)
Arbitri:  Luca Cassol
Claudio Pianezze

VerdettiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d Coppa Italia: gli abbinamenti, su hockeytime.net, 5 novembre 2015. URL consultato il 17 novembre 2015.
  2. ^ Copia archiviata, su sportnews.bz. URL consultato il 30 novembre 2015 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  3. ^ a b Coppa Italia: sabato e domenica si gioca a Brunico la F4, su fisg.it, 9 dicembre 2015. URL consultato l'11 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2015).
  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio