Apri il menu principale

Dragon Ball: Raging Blast 2

videogioco del 2010
Dragon Ball: Raging Blast 2
videogioco
DB RB2 Hatchihyack.png
Hatchyack, uno dei nove personaggi inediti, contro Goku [ Super Saiyan ] nel livello inedito Pianeta.
PiattaformaPlayStation 3, Xbox 360
Data di pubblicazioneGiappone 11 novembre 2010
Flags of Canada and the United States.svg 2 novembre 2010
Zona PAL 5 novembre 2010
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 4 novembre 2010
Italia 4 novembre 2010
GenerePicchiaduro a incontri
TemaDragon Ball
OrigineGiappone
SviluppoSpike
PubblicazioneNamco Bandai Games
DirezioneHiroyuki Kaneko
ProduzioneRyo Mito
DesignSatoshi Tsurumi, Nobuyoshi Kanzaki
ProgrammazioneShiro Aoki, Shigeru Saito
MusicheShunsuke Kikuchi, Kenji Yamamoto
SerieRaging Blast
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore e multiplayer online
Periferiche di inputDualShock 3, gamepad
SupportoBlu-ray Disc, DVD
Fascia di etàCEROA · ESRBT · OFLC (AU): PG · PEGI: 12 · USK: 12
Preceduto daDragon Ball: Raging Blast

Dragon Ball: Raging Blast 2 (ドラゴンボール レイジングブラスト2 Doragon Bōru Reijingu Burasuto 2?) è il seguito del videogioco Dragon Ball: Raging Blast. Questo nuovo capitolo è disponibile in America già dal 2 novembre su console PlayStation 3 e Xbox 360.

Modalità di giocoModifica

Il gioco ha un approccio molto simile al capitolo precedente, con miglioramenti in grafica e gameplay. Una nuova modalità di gioco chiamata "Raging Soul" (lett. animo furioso) permetterà di incrementare le abilità dei personaggi durante il combattimento: per un breve lasso di tempo sarà possibile contare su forza e velocità potenziate, ma non sarà possibile lanciare l'attacco supremo (a meno che non si potenzi appositamente il personaggio)[1].

Per quanto riguarda i personaggi, il nuovo capitolo dispone circa di 27 nuovi personaggi, molti dei quali tratti dai film di Dragon Ball (come Cooler), dagli episodi dell'anime creati solo per la serie TV, cioè non tratti dal manga, (come Paikuhan) e dagli OAV come Tarble.

I precedenti inediti Vegeta [ Super Sayan 3 ] e Broly [ Super Sayan 3 ] sono stati reinseriti anche in questo capitolo, mentre non sono presenti i personaggi di Dragon Ball GT.

In questo gioco appaiono i sottotitoli non solo all'inizio e alla fine dei combattimenti, ma anche nel corso della battaglia, durante alcune occasioni come l'esecuzione di alcuni tipi di Super Attacchi, trasformazioni, o anche semplici, riflessioni o esclamazioni.

La vecchia modalità "Collezione Battaglie del Drago" (cioè la modalità storia) è stata rimpiazzata dalla "Modalità Galassia".

Attacchi di squadraModifica

In questo nuovo capitolo sono stati inseriti 4 nuovi Attacchi di squadra che si andranno ad aggiungere ai precedenti 5, per un totale di ben 9 attacchi speciali di squadra, i quali potranno essere usati una sola volta in battaglia, effettuando il "potenziamento" di un tipo di "Super Attacco" o dell’"Attacco Supremo" non appena la barra di salute dell'avversario scende al di sotto di una barra. Qui di seguito è elencata la lista degli Attacchi di squadra.

  • Sfera Genkidama Fusion (eseguita da Goku con Crilin in squadra)
  • Sfera Genkidama riflessa (eseguita da Goku con Crilin e Gohan bambino in squadra)
  • Cannone Speciale dell'Anima Nelson (eseguito da Piccolo con Goku in squadra)
  • Kamehameha fratelli (eseguita da Gohan [ Super Saiyan ], con Goten [ Super Saiyan ] in squadra)
  • Kamehameha fratelli (eseguita da Goten [ Super Saiyan ] con Gohan [ Super Saiyan ] in squadra)
  • Palla Ultra Volante Bu Bu (eseguita da Gotenks [ Super Saiyan 3 ] con Piccolo in squadra)
  • Cometa Porpora Uragano (eseguita da Burter con Jeeth in squadra)
  • Cometa Porpora Magma (eseguita da Jeeth con Burter in squadra)
  • Violenza Inarrestabile (eseguita da Androide N° 17 con Androide N° 18 in squadra)
  • Danza Sadica (eseguita da Androide N° 18 con Androide N° 17 in squadra)

Modalità GalassiaModifica

Questa modalità sostituisce la modalità "Collezione Battaglie del Drago" (cioè la modalità storia) , del capitolo precedente. Il giocatore deve innanzitutto scegliere il personaggio con cui giocare tra i 102 combattenti disponibili. Questo farà sì che obbligatoriamente il giocatore usi e quindi poi conosca, tutti i 102 personaggi. Una volta avviata la partita si aprirà una mappa della galassia dove saranno visibili tutte le tappe "salienti" della serie di Dragon Ball Z, di alcuni Film e di un OAV. Inoltre, alle sfide "ufficiali" si aggiungeranno moltissimi combattimenti extra (What If) che naturalmente sostituiranno la Saga Alternativa.

Per ogni singola tappa vi è un combattimento dove, il nostro personaggio, si dovrà battere contro uno o più avversari. Inizialmente il giocatore disporrà di un "centro di partenza" da cui si sposterà verso le sue tappe più prossime e poi, dopo averle sbloccate, continuerà verso quelle più esterne. Durante questa modalità il giocatore potrà sfidare non solo gli avversari con cui il suo personaggio ha combattuto durante la Storia di Dragon Ball, ma anche contro personaggi che non ha mai incontrato, dando via a dei veri e propri "What If". Molte delle battaglie saranno da completare secondo diverse condizioni estreme come imposte dal gioco come le seguenti:

  • Sconfiggere uno o più avversari, in modalità difficile, con la propria barra di salute ridotta a uno.
  • Sconfiggere due o più avversari, in modalità difficile, con la propria barra di salute che si riduce costantemente.
  • Sconfiggere due o più avversari, in modalità difficile, con barra di salute avversaria che si riduce costantemente.
  • Vincere in modalità difficile, contro due o più avversari, i quali diventano più forti con il passare del tempo.
  • Vincere la battaglia in modalità difficile, contro due o più avversari i quali diventano più deboli con il passare del tempo.
  • Vincere la battaglia prima che la propria modalità "Animo Furioso" termini.
  • Vincere la battaglia prima che la modalità "Animo Furioso" avversaria termini.
  • Vincere la battaglia in modalità difficile, contro un avversario che recupera vertiginosamente la propria salute.
  • Vincere la battaglia in modalità difficile, contro un avversario superpotenziato.
  • Vincere la battaglia in modalità normale o difficile, cercando di recare più danni possibili all'avversario.
  • Vincere la battaglia in modalità normale o difficile, cercando di eseguire meno colpi possibili.

Molte delle battaglie appena elencate appariranno impossibili da completare ma proseguendo con il gioco verranno sbloccati alcuni "oggetti" speciali con i quali si potranno incrementare alcune abilità o circostanze che renderanno così possibile il completamento di tutte le battaglie. Per esempio, le battaglie dove viene richiesto il completamento con la propria barra della salute ridotta a zero, verranno risolte dopo aver iniziato la Modalità Galassia di Meta Cooler, la quale farà guadagnare al giocatore un oggetto speciale che permetterà di recuperare costantemente la propria salute.

Alla fine, il giocatore dovrà sfidare uno o più Boss e se vincerà sbloccherà diversi premi, tra cui le Sfere del Drago che serviranno per evocare il Drago Shenron. Il "centro di partenza" è collegato alle sue tappe più prossime tramite dei tracciati, e queste, a loro volta, lo saranno con le altre tappe. In questo modo il giocatore per conquistare la galassia dovrà per forza iniziare dalle tappe più vicine al suo fino "centro di partenza" fino alla tappa dove dovrà sfidare il Boss, rispettando così un ordine cronologico dei fatti. Ogni Modalità Galassia è strettamente intrecciata e collegata, quindi il completamento di una, deriva dal completamento di un'altra o più Modalità Galassia. Quindi il vostro scopo sarà di sconfiggere tutti gli avversari che vi ritroverete davanti in qualunque modo.Infine dovrete conquistare l'intera galassia, sbloccando bonus per diventare sempre più forte e finire il gioco.

Contenuti extraModifica

L'OAV Dragon Ball: Piano per lo sterminio dei Super Saiyan è contenuto all'interno del gioco. Creato nel 2010, il cortometraggio è un remake dell'originale OAV del 1993 Dragon Ball Z Gaiden: Saiyajin zetsumetsu keikaku.

Sono visualizzabili di più di 400 tavole dell'anime, raffiguranti tutti i personaggi, attacchi e varie scene.

Migliorie graficheModifica

In questo nuovo capitolo, si nota subito la più ampia cura sotto l'aspetto grafico e cromatico negli scenari: infatti, le increspature nell'acqua, l'erba, gli elementi naturali e artificiali distruttibili, appaiono visivamente più realistici, anche per quanto riguarda la colorazione. Anche i personaggi hanno acquisito una grafica migliorata grazie all'ombreggiatura. Le colorazioni sono più vive rispetto a quelle del capitolo precedente.

Infine, gli Attacchi Supremi di ogni personaggio, se andranno a segno, daranno via a un mini-clip di computer grafica, già presenti su alcuni personaggi nel capitolo precedente (come per esempio la "Kamehameha furiosa" di Goku etc…) ma il cui livello di dettaglio, specialmente quello delle animazioni e delle espressioni facciali, è stato migliorato, rendendole fedeli all'Anime.

Limited EditionModifica

Qui di seguito sono elencati i contenuti "extra" che contiene in più, l'edizione limitata del gioco.

PersonaggiModifica

Di seguito è elencata la lista dei personaggi giocabili. I personaggi, contando anche le trasformazioni, sono in totale 100 tra i quali 27 non presenti nel primo Raging Blast. Tra questi 102 ne sono presenti 6 mai apparsi in nessun altro videogioco di Dragon Ball, di cui 2 esclusivi dei due OAV: Dragon Ball: Ossu! Kaette kita Son Goku to nakama-tachi!! e Dragon Ball: Piano per lo sterminio dei Super Saiyan.

LivelliModifica

I livelli sono in totale 14.

Colonna sonoraModifica

Il gioco dispone di 31 tracce musicali composte da Kenji Yamamoto, ascoltabili oltre che durante le battaglie, nella modalità "Collezione Musicale".

  1. Selection
    Selezione 2:16
  2. Cosmic Battle
    Battaglia Cosmica 2:16
  3. Museo Spaziale
  4. Guerrieri Online
  5. BUDOKAI
  6. Battle of Omega (Solo Guitar)
    Battaglia Omega (chitarra solista) 3:42
  7. Battle of Omega (full)
    Battaglia di Omega (completa) 3:44
  8. The Great Expectation
    Grande Attesa 2:08
  9. Challenger
    Sfidante 1:49
  10. Soldiers' Sorrow
    Dolore dei Soldati 1:47
  11. Speedster
    A Tutta Velocità 2:26
  12. The Dawn Of The Extreme Battle
    L'alba della battaglia estrema 1:39
  13. Get Out
    Fuori! 1:47
  14. Force Of Justice
    Forza della Giustizia 2:02
  15. Pathos
    Pathos 2:10
  16. Gallant
    Valoroso 2:26
  17. Ultra Energy
    Ultra energia 2:20
  18. Dangerous Zone
    Zona Pericolosa 1:46
  19. The Hero
    L'eroe 1:49
  20. Brave
    Coraggioso 2:09
  21. Ying-Yang
    Yin-Yang 1:44
  22. Rivals
    Rivali 2:21
  23. The Strong Enemy
    Un nemico forte 1:48
  24. The Anthem Of Lives
    Inno alla vita 1:46
  25. Accelerator
    Acceleratore 1:44
  26. Weird Atmosphere
    Strana Atmosfera 1:55
  27. Nose To Tail
    Dal Principio alla Fine 1:44
  28. Katharsis
    Catarsi 1:46
  29. Harlequin
    Arlecchino 1:56
  30. Defiance
    Sfida 1:34
  31. Critical Power
    Potenza Critica 2:08

Con le recenti copie la musica del gioco è stata sostituita con la colonna sonora di Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi 2.

CompositoriModifica

DoppiaggioModifica

Il doppiaggio giapponese subisce un cambiamento introducendo i doppiatori di Dragon Ball Kai, mentre in quello americano sono state inseriti diversi nuovi doppiatori: Gohan bambino, Gohan ragazzo, Jiaozi, Zarbon, Dodoria, Burter, Jeeth, Guldo, Androide N°18, ed Androide N°19. Qui di seguito è elencata la lista dei doppiatori giapponesi e americani presenti nel gioco.

Personaggio Doppiatore giapponese Doppiatore americano
Son Goku Masako Nozawa Sean Schemmel
Son Gohan (infanzia) Colleen Clinkenbeard
Son Gohan (fanciulezza)
Son Gohan (adolescenza) Kyle Hebert
Ultimate Gohan
Piccolo Toshio Furukawa Christopher R. Sabat
Crilin Mayumi Tanaka Sonny Strait
Yamcha Tōru Furuya Christopher R. Sabat
Tenshinhan Hirotaka Suzuoki John Burgmeier
Jiaozi Hiroko Emori Brina Palencia
Vegeta Ryō Horikawa Christopher R. Sabat
Majin Vegeta
Vegeta Super Saiyan 3
Son Gohan (futuro) Masako Nozawa Kyle Hebert
Trunks (spada) Takeshi Kusao Eric Vale
Trunks (combattimento)
Paikuhan Hikaru Midorikawa Kyle Hebert
Goten Masako Nozawa Kara Edwards
Trunks (infanzia) Takeshi Kusao Laura Bailey
Gotenks Masako Nozawa
Takeshi Kusao
Laura Bailey
Kara Edwards
Vegeth Masako Nozawa
Ryō Horikawa
Sean Schemmel
Christopher R. Sabat
Super Gogeta
Videl Yūko Minaguchi Kara Edwards
Tarble Masakazu Morita Todd Haberkorn
Bardack Masako Nozawa Sonny Strait
Radish Shigeru Chiba Justin Cook
Saibaiman Tōru Furuya John Burgmeier
Nappa Shōzō Iizuka Phil Parsons
Vegeta (Scouter) Ryō Horikawa Christopher R. Sabat
Turles Masako Nozawa Chris Patton
Kyui Kōji Totani Bill Townsley
Dodoria Yukitoshi Hori John Swasey
Zarbon Shō Hayami J. Michael Tatum
Guldo Kōzō Shioya Bill Townsley
Rikoom Kenji Utsumi Christopher R. Sabat
Burter Yukimasa Kishino Vic Mignogna
Jeeth Kazumi Tanaka Jason Leibrecht
Ginew Hideyuki Hori R. Bruce Elliot
Freezer Ryūsei Nakao Chris Ayres
Neizu Masato Hirano Bill Townsley
Dore Masaharu Satō Mike McFarland
Sauzer Shō Hayami Christopher R. Sabat
Cooler Ryūsei Nakao Andrew T. Chandler
Mecha Freezer Linda Young
Metal Cooler Andrew T. Chandler
Dr. Gelo Kōji Yada Kent Williams
Androide Nº 19 Yukitoshi Hori Todd Haberkorn
Androide Nº 18 Miki Itō Colleen Clinkenbeard
Androide Nº 17 Shigeru Nakahara Chuck Huber
Androide Nº 16 Hikaru Midorikawa Jeremy Inman
Androide Nº 15 Toshio Kobayashi Josh Martin
Androide Nº 14 Hisao Egawa Chris Ranger
Androide Nº 13 Moriya Endō Chuck Huber
Broly Bin Shimada Vic Mignogna
Broly Super Saiyan 3
Hatchiyack Hideo Ishikawa Christopher R. Sabat
Cell Norio Wakamoto Travis Willingham
Cell jr. Hirotaka Suzuoki Justin Cook
Zangya Tomoko Maruo Colleen Clinkenbeard
Borjack Tesshō Genda Bob Carter
Re Demone Darbula Ryūzaburō Ōtomo Rick Robertson
Majin Bu (buono) Kōzō Shioya Josh Martin
Majin Bu (malvagio) Justin Cook
Majin Bu (puro) Josh Martin
Super Janemba Tesshō Genda Kent Williams

AccoglienzaModifica

La rivista Play Generation lo classificò come il secondo migliore titolo picchiaduro del 2010[2].

NoteModifica

  1. ^ Dragon Ball Raging Blast 2, in Play Generation, nº 68, Edizioni Master, luglio 2011, p. 73, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  2. ^ Vota i migliori del 2010!, in Play Generation, nº 64, Edizioni Master, marzo 2011, p. 22, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb166855577 (data)