Duilio Cruciani

attore italiano

Duilio Cruciani (Roma, 8 gennaio 1958Roma, 14 gennaio 1984[1][2]) è stato un attore italiano, noto per i suoi ruoli di attore bambino tra il 1969 e il 1975.

Duilio Cruciani in un fotogramma del film L'uomo senza memoria (1974).

BiografiaModifica

Trasteverino di via Scarpetta, debuttò nel 1969 al fianco di Gianni Morandi nel film Faccia da schiaffi, con la regia di Armando Crispino. Divenne poi il figlio di Anna Magnani e Marcello Mastroianni in Correva l'anno di grazia 1870, di Alfredo Giannetti e apparve in Non si sevizia un paperino di Lucio Fulci. In seguito venne diretto tra gli altri da Duccio Tessari, Sergio Martino ed Enzo G. Castellari.

Fu attivo anche nel genere poliziottesco nei film L'uomo senza memoria e Il giustiziere sfida la città, quest'ultimo diretto da Umberto Lenzi, in cui interpretò il ruolo di Luigino Scalia, con Tomas Milian, Mario Piave e Maria Fiore.

L'ultima pellicola nella quale apparve fu L'educatore autorizzato. Morì a 26 anni per un'overdose di eroina nei locali dell'albergo diurno della Stazione Termini di Roma nel 1984.[1][2]

FilmografiaModifica

DoppiatoriModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Due giovani stroncati dall'eroina nei bagni pubblici della Stazione (PDF), in L'Unità, 17 gennaio 1984, p. 15. URL consultato il 7 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2014).
  2. ^ a b Due giovani uccisi a Roma dalla droga, in La Stampa, 17 gennaio 1984, p. 6. URL consultato il 7 settembre 2014.

Collegamenti esterniModifica