Ergastolo (film)

film del 1952 diretto da Luigi Capuano
Ergastolo
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1952
Durata90 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, sentimentale, poliziesco
RegiaLuigi Capuano
SoggettoLuigi Capuano, Armando Curcio
SceneggiaturaLuigi Capuano, Armando Curcio
ProduttoreFortunato Misiano
Casa di produzioneRomana Film
Distribuzione in italianoSiden Film
FotografiaGiuseppe La Torre
MontaggioOtello Colangeli
MusicheAlberico Vitalini
ScenografiaGaspare De Fiore, Alfredo Montori
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Ergastolo è un film del 1952 diretto da Luigi Capuano.

TramaModifica

ProduzioneModifica

La pellicola è ascrivibile al filone dei melodrammi sentimentali, comunemente detto strappalacrime, molto in voga in quel periodo tra il pubblico italiano (in seguito ribattezzato dalla critica con il termine neorealismo d'appendice).

CastModifica

La pellicola annoverava nel cast, anche se non accreditata, nel piccolo ruolo della nipote di Tina Pica, anche Wilma Montesi[2], una ragazza romana, aspirante attrice, che poco meno di un anno dopo l'uscita del film, l'11 aprile 1953, venne ritrovata morta nella spiaggia di Torvaianica, vicino a Roma, dando vita a quello che fu probabilmente il caso di cronaca nera italiano più famoso degli anni cinquanta, il Caso Montesi, che ebbe una grande eco nei mass-media, a causa del coinvolgimento di alcune importanti personalità politiche dell'epoca.

Colonna sonoraModifica

Le canzoni sono cantate da Nilla Pizzi, Gino Latilla e Antonio Basurto.[2]

DistribuzioneModifica

Il film venne distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 19 maggio del 1952.[3]

AccoglienzaModifica

Il film incassò 223.000.000 di lire dell'epoca.[2]

NoteModifica

  1. ^ Accreditata come Ioletta Nardon
  2. ^ a b c Dizionario del cinema italiano: Dal 1945 al 1959
  3. ^ Date di distribuzione su IMDb

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema