Apri il menu principale

Franz Wilhelm von Wartenberg

cardinale e vescovo cattolico tedesco
Franz Wilhelm von Wartenberg
cardinale di Santa Romana Chiesa
Franz Wilhelm von Wartenberg 2a.jpg
Ritratto del cardinale von Wartenberg
Franz Wilhelm von Wartenberg Wappen.jpg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1º marzo 1593 a Monaco di Baviera
Ordinato diacono4 giugno 1634
Ordinato presbitero26 novembre 1636 dal vescovo Albert von Toerring-Stein
Nominato vescovo27 gennaio 1627 da papa Urbano VIII
Consacrato vescovo8 dicembre 1636 dal vescovo Malatesta Baglioni (poi arcivescovo)
Creato cardinale5 aprile 1660 da papa Alessandro VII
Deceduto1º dicembre 1661 (68 anni) a Ratisbona
 

Franz Wilhelm von Wartenberg (Monaco di Baviera, 1º marzo 1593Ratisbona, 1º dicembre 1661) è stato un cardinale e vescovo cattolico tedesco. Era il figlio ultimogenito del duca Ferdinando di Baviera e della sua moglie morganatica Maria Pettenbeckin.

Indice

BiografiaModifica

Destinato fin da piccolo alla carriera ecclesiastica, frequentò la scuola dei gesuiti ad Ingolstadt, dal 1601 al 1608. Frequentò a Roma il Collegium Germanicum dal 1608 al 1614, ove studiò filosofia, teologia e diritto canonico. Nel 1636 fu ordinato sacerdote a Ratisbona.

Fu eletto vescovo di Osnabrück il 27 ottobre 1625 dal capitolo della cattedrale della città, la sua elezione fu confermata da papa Urbano VIII nel gennaio 1627. Fu incaricato di redigere l'Editto di Restituzione del 1629 nella Bassa Sassonia. Nel 1630 venne eletto vescovo di Verden, con il diritto di mantenere anche la sede di Osnabrück. Nel 1633 lasciò la sede di Verden in quanto eletto vescovo di Minden. Nel 1633 la sede di Osnabrück, nel corso della guerra dei trent'anni, cadde nelle mani delle truppe svedesi ed egli dovette lasciarla a Gustavo di Wasaborg, un figlio illegittimo del re di Svezia, Gustavo Adolfo II. L'8 dicembre 1636 fu consacrato vescovo a Ratisbona. Nel 1641 si recò a Roma. Nel 1642 fu eletto vescovo coadiutore, con diritto di successione, della diocesi di Ratisbona, dal capitolo della cattedrale di Ratisbona, in accordo con il vescovo in carica.

Rappresentò gli elettori cattolici nella formulazione della pace di Vestfalia dal marzo del 1643 al 1648, quando la pace fu firmata. Nel 1645 fu nominato vicario apostolico della diocesi di Brema. Il 12 aprile del 1649 successe ad Albert von Toerring-Stein, deceduto, nella carica di vescovo di Ratisbona.

Papa Alessandro VII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 5 aprile 1660, ma egli non si recò mai a Roma per ricevere la berretta cardinalizia ed il titolo.

Morì il 1º dicembre 1661, all'età di 68 anni e la sua salma fu inumata nella cattedrale di Ratisbona.

Genealogia episcopaleModifica

Successione apostolicaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27867888 · ISNI (EN0000 0001 1023 2698 · LCCN (ENn89653572 · GND (DE118806262 · CERL cnp00400855 · WorldCat Identities (ENn89-653572