Apri il menu principale

George Barnes (direttore della fotografia)

direttore della fotografia statunitense

BiografiaModifica

Attivo fin dall'epoca del cinema muto (il suo primo film risale al 1918), Barnes è uno dei più prolifici direttori della fotografia del cinema classico americano, avendo curato oltre 140 pellicole. La sua attività non si è limitata ad alcuni generi, ma ha toccato i più disparati: dal western al thriller, dal melodramma ai film di propaganda anticomunista.

Sposato sette volte, si ricordi il matrimonio con l'attrice Joan Blondell dal 1933 al 1936, da cui nacque il figlio Norman (oggi produttore televisivo)[1] e verso il quale perse i diritti paterni quando il successivo marito della Blondell, Dick Powell, lo adottò nel 1938.

Cinque volte candidato al Premio Oscar per la miglior fotografia (nel 1929 per tre film e nel 1946 per due, per un totale di otto film complessivamente candidati), vinse il premio per Rebecca - La prima moglie di Alfred Hitchcock nel 1941, nella categoria "bianco e nero".

Si aggiudicò anche un Golden Globe per la migliore fotografia nel 1953 per Il più grande spettacolo del mondo (The Greatest Show on Earth), assieme a J. Peverell Marley.

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Dizionario Larousse del Cinema Americano, pag.58

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN10045261 · ISNI (EN0000 0000 6635 9519 · LCCN (ENn87847184 · GND (DE139046739 · BNF (FRcb140076889 (data) · WorldCat Identities (ENn87-847184