Germano Di Mattia

attore, regista e cantante italiano
Germano Di Mattia

Germano Di Mattia (Avezzano, 10 febbraio 1967) è un attore, regista e cantante italiano.

BiografiaModifica

Nato ad Avezzano (Aq), Germano Di Mattia ha vissuto la sua infanzia in Venezuela nello Stato di Aragua, a Turmero. Ha iniziato la sua carriera a 16 anni come fotomodello per cataloghi, giornali di moda, pubblicità ed è stato poi attore di cinema, teatro e televisione. Ha lavorato con attori del calibro di: Michel Piccoli, Pascale Petit, Asia Argento, Nicolas Cage, Penélope Cruz, Irene Papas, John Hurt e con registi come: John Madden, Peter Del Monte, Stefano Vicario, Josef Aichholzer, Francesco Cabras, Anna Hurkmans in produzioni italiane ed internazionali. Ha studiato recitazione con Bernard Hiller, un insegnante di acting cinematografica di Hollywood e con la maestra argentina Beatrice Bracco, ed è diplomato in regia cinematografica.

Germano Di Mattia ha avuto esperienze lavorative per diversi anni anche nel campo della musica come compositore ed autore, sia come cantautore che come cantante, lavorando in: Germania, Francia, Italia, Inghilterra, Usa, Grecia, Canada e passando dal pop italiano, spagnolo e internazionale al repertorio operistico italiano. Ha registrato un disco con il premio Oscar Stephen Warbeck a Londra e con la East West France di Parigi[1][2].

MusicaModifica

Nel campo musicale ha esordito interpretando Jim, il bassista del gruppo dei Bee Hive, con album RTI Music che ebbero un notevolissimo successo di vendite[3]. Vince il Disco Italia come cantate interprete e pubblica il suo primo singolo in una compilation della casa discografica Dig-It di Milano. Lavora in sala di registrazione con il maestro Umberto Iervolino, e studia composizione e scrittura musicale con Ivan Graziani che diventa il suo mentore e produttore musicale. Con la sua direzione artistica vince il festival di Novafeltria. Si classifica quarto al festival Europeo A voice for Europe in onda su Telemontecarlo.

Nel 2000 canta le opere di Giuseppe Verdi come tenore leggero nel film "Il mandolino del Capitano Corelli" incidendo insieme ad altri suoi colleghi la colonna sonora del film, diretto da Stephen Warbeck[4].

Nel 2001 il suo singolo "Libera" esce in Francia, con l'arrangiamento del musicista franco-andaluso Sébastien El Chato diventando un brano di punta delle hit parade scandinave. Nel 2010 esce il suo primo album "Il veliero", con gli arrangiamenti di Stefano Bari e Luigi Salerno. Un brano dell'album è stato scritto con il maestro Umberto Scipione. Nel dicembre 2012 pubblica il singolo "I sensi della nostra vita" scritto insieme a Nicola Bartolini Carrassi ed Alessandro Porcella nel dvd di Natale "Il calendario dell'Avvento", distribuito da Tv Sorrisi e Canzoni in 25000 copie andate tutte esaurite[5].

TelevisioneModifica

Esordisce in televisione al Festival degli sconosciuti di Teddy Reno e Rita Pavone. Da giovanissimo gli viene affidato dal regista Francesco Vicario e da Alessandra Valeri Manera, il suo primo ruolo da co-protagonista nella serie tv Teneramente Licia[6] e Balliamo e cantiamo con Licia[7] con Cristina D'Avena, dove interpreta Jim, il bassista del popolare gruppo dei Bee Hive[8] tratto dall'anime di Ai shite Knight, conosciuto in Italia come Kiss Me Licia. Come attore di fiction televisive è visibile nel film tv "Orgoglio" prodotto dalla Titanus nel 2004 e diretto da Giorgio Serafini, dove interpreta un sergente accanto all'attore Daniele Pecci. Partecipa a Distretto di polizia nel 2003, diretto da Monica Vullo. Si è occupato di televisione sia come autore che come regista per le reti: Rosso Alice e Leonardo di Sky, firmando diversi programmi e format televisivi. In particolare si è occupato per anni di teatro e musicals in tv, lavorando, tra gli altri, con Gaetano Triggiano, Angelo Talocci e Serge Denoncourt per gli spettacoli dell'autore Marco Daverio Tablò e il musical Gianburrasca con protagonista Marco Morandi[9].

CinemaModifica

 
Germano Di Mattia con Lina Wertmüller
 
Germano Di Mattia con Franca Di Cicco

Come regista cinematografico e televisivo si è specializzato in tematiche spirituali ed esoteriche. Dopo numerose collaborazioni con tv, radio, teatri e produzioni cinematografiche ha diretto e prodotto diverse opere di cinema indipendente. Il suo film d'esordio è "Riflesso in verde" dove interpreta il ruolo di un giovane pescatore siciliano accanto all'attrice francese Pascale Petit, per la regia di Gianni Siragusa. Viene scelto successivamente per interpretare un giovane artista fiorentino nel film "The more I see you" del regista austriaco Josef Aichholzer. Nel film anche una giovanissima Sabrina Ferilli.

In seguito interpreta Raoul nel film Compagna di viaggio[10] con Asia Argento ed il grande attore francese Michel Piccoli, per la regia di Peter Del Monte.

Nel 2001 ottiene un discreto successo con il film "Il Mandolino del capitano Corelli"[11] opera del regista inglese John Madden, tratto dall'omonimo libro di Louis de Bernières che si svolge sull'isola di Cefalonia (Kefalonia) durante l'occupazione italiana e tedesca della seconda guerra mondiale. Lavora con gli attori Nicolas Cage e Penélope Cruz, nel cast con Irene Papas, John Hurt, Christian Bale dove interpreta un soldato italiano e canta nella colonna sonora dello stesso film per le musiche originali di Stephen Warbeck, premio oscar per le musiche di Shakespeare in Love, diretto dallo stesso John Madden.

Contemporaneamente sull'isola di Cefalonia, interpreta se stesso nel film documentario "Italian Soldiers" del regista italiano Francesco Cabras, premiato nel 2001 al Los Angeles Film festival come migliore documentario[12]. Nel 2001 è protagonista del brillante cortometraggio "Only you"[13] diretto da Paolo Guerrieri. Nel 2003 interpreta uno scultore spagnolo nel suo mediometraggio "La Leggenda del Lago Fucino"[14]. Le musiche del film sono del maestro compositore Umberto Scipione autore della colonna sonora del film di successo Benvenuti al Sud[15]. Nel 2004 interpreta un giovane musicista nel film "Director's cut" del regista Andrea Lodovichetti. Nel 2005 dirige il film documentario "Valigie di Cartone, the italian dream", con le musiche originali del maestro Umberto Scipione. Premiato come miglior film documentario al Salento International Film Festival[16], Premio Flaiano spazio Abruzzo[17] e "Premio Emigrazione italiani nel Mondo". Concorre al festival "Memorie Migranti" e fuori concorso al festival dedicato a John Fante[18]. Nel suo genere è un film di successo, racconta le vicende degli emigranti italiani all'estero, attraverso interviste e cortometraggi.

Nel 2008 è la voce recitante del cortometraggio "Mi piaci quando taci" da una poesia di Neruda, diretto da Ilaria Mutti[19]. Nel 2009 vince il Salento International Film festival con il film documentario "The Celestinian Code" , diretto da se stesso dove interpreta un maestro templare. Il film racconta la storia dell'eremita Pietro da Morrone, meglio conosciuto come Celestino V. Il film è l'ultima opera cinematografica realizzata a L'Aquila e nell'Abruzzo montano prima del terribile terremoto del 6 aprile 2009. Nello stesso anno esce il lavoro "Il Mistero dell'Aquila", documentario storico spirituale sulla città abruzzese, con le musiche del maestro Enrico Melozzi.

Nel 2012 Alessandra Arcieri lo sceglie per interpretare il brigante maremmano Dante detto inferno, nel videoclip del cantautore livornese Luca Faggella. Sempre nel 2012 è la volta della regia di "C'era una volta il lago Fucino" , dove è voce narrante ed interpreta il barone inglese Richard Keppel Craven[20]. Nel 2015 è protagonista dello spot promozionale della Regione Abruzzo diretto da Paolo Santamaria[21].

TeatroModifica

Ha esordito nel 1999 al teatro Sette di Roma nella commedia musicale "Roma Antica", per la regia di Camilla Cuparo, successivamente ha interpretato il ruolo di Celestino V in "Lettere da oltre l'infinito" (2009), per la sua stessa regia.

PremiModifica

MusicaModifica

  • Premio Valentini al festival di Novafeltria, 1º classificato come interprete.
  • "A voice For Europe 1997".

CinemaModifica

  • Miglior film documentario per "Valigie di cartone, The italian dream" al Salento International film Festival nel 2005.
  • "Premio emigrazione Italiani nel Mondo" nel 2005.
  • "Premio Flaiano- Spazio Abruzzo" nel 2005.
  • Miglior film documentario per "The celestinian code" al Salento International film festival del 2009.

NoteModifica

  1. ^ Germano Di Mattia, movieupgroup.it (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2015).
  2. ^ Intervista a Germano Di Mattia, FashionNewsMagazine.com.
  3. ^ Licia e i Bee Hive, pianetabwebradio.it (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2015).
  4. ^ Il mandolino del capitano Corelli (Soundtracks), Imdb.com.
  5. ^ Germano Di Mattia: I sensi della nostra vita, pa74music.blogspot.it.
  6. ^ Teneramente Licia (TV Series), Imdb.com.
  7. ^ Balliamo e cantiamo con Licia (TV Series), Imdb.com.
  8. ^ Intervista a Germano Di Mattia, Beehive.it.
  9. ^ Gian Burrasca! il musical, Mediaset.it.
  10. ^ Compagna di viaggio (full, cast, crew), Imdb.com.
  11. ^ Il mandolino del capitano Corelli (full, cast, crew), Imdb.com.
  12. ^ Italian Soldiers, filmtv.it.
  13. ^ Only You (full, cast, crew), Imdb.com.
  14. ^ La leggenda del lago (film), TerreMarsicane (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2015).
  15. ^ "Benvenuti" nella mia musica - Intervista esclusiva a Umberto Scipione, filmtv.it.
  16. ^ Cinema indipendente dal mondo, comune.tricase.le.it.
  17. ^ Germano Di Mattia: attore, regista, cantante, sceneggiatore, writersguilditalia.it.
  18. ^ Festival John Fante, johnfante.org (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2015).
  19. ^ Mi piaci quando Taci (PDF), Cinemalia.it.
  20. ^ C'era una volta il lago, TerreMarsicane (archiviato dall'url originale il 9 marzo 2016).
  21. ^ Abruzzo: un territorio da scoprire, Paesaggidabruzzo.com. URL consultato il 13 maggio 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie