Giro del Veneto 1935

tredicesima edizione della corsa ciclistica

Il Giro del Veneto 1935, tredicesima edizione della corsa, valido come sesta prova del Campionato italiano 1935, si svolse il 1º settembre 1935 su un percorso di 270 km con partenza e arrivo a Padova. Fu vinto dall'italiano Vasco Bergamaschi, che completò il percorso in 9h14'00", precedendo i connazionali Antonio Fraccaroli e Domenico Oggero; risultarono classificati 15 dei 49 ciclisti al via.[1]

Bandiera dell'Italia Giro del Veneto 1935
Edizione13ª
Data1º settembre
PartenzaPadova
ArrivoPadova
Percorso270 km
Tempo9h14'00"
Media29,137 km/h
Ordine d'arrivo
PrimoBandiera dell'Italia Vasco Bergamaschi
SecondoBandiera dell'Italia Antonio Fraccaroli
TerzoBandiera dell'Italia Domenico Oggero
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Giro del Veneto 1934Giro del Veneto 1936

Il vincitore iniziale, Learco Guerra, così come il quarto classificato, Gino Bartali, furono squalificati dalla Federazione Ciclistica Italiana per spinte ricevute sulla salita di Castelnuovo di Teolo e per aver usufruito di scie nel tratto finale da Teolo a Padova.[1] Aldo Bini (inizialmente secondo), Giovanni Cazzulani (terzo), Giovanni Gotti (quinto), Adriano Vignoli (sesto), Rinaldo Gerini (settimo), Walter Generati (ottavo), Aldo Canazza (nono) ed Enrico Mara (decimo) furono retrocessi dall'ottavo al quindicesimo posto per spinte ricevute sulla salita di Castelnuovo.[1] Vincitore fu così proclamato Vasco Bergamaschi, giunto undicesimo.[1]

Percorso modifica

Organizzata dall'Ufficio Sportivo Federale di Padova, la corsa partì dall'area della Fiera campionaria patavina avviandosi per attraversare nell'ordine Vigonza, Santa Maria di Sala, Noale, Scorzè (km 31,6), Zero Branco, Treviso, Postioma (km 58,9), Biadene, Cornuda (km 75,9), Pederobba, Quero (km 89,6), Feltre, Arsiè (km 117,5) e, dopo una breve discesa, Primolano (km 125). Qui ebbe inizio la salita verso Gallio (1085 m s.l.m.) passando per Enego (km 134) e Foza (km 149); si transitò poi per Asiago (km 162) e Cavrari prima della discesa verso Caltrano e Thiene (km 198). La gara continuò quindi per Caldogno (km 208), Vicenza, Barbarano (km 235,7), Vo', la salita di Castelnuovo di Teolo (400 m s.l.m.) fino al traguardo finale posto al campo sportivo di Padova.[2][3]

Ordine d'arrivo modifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Vasco Bergamaschi Maino 9h14'00"
2   Antonio Fraccaroli S.C. Battisti a 2'00"
3   Domenico Oggero Gloria s.t.
4   Radames Nocentini - s.t.
5   Giacinto Sessa S.C. Binda s.t.
6   Antonio Pesenti Dei s.t.
7   Walter Fantini Gloria s.t.
8   Aldo Bini Maino s.t.
9   Giovanni Cazzulani Bianchi s.t.
10   Giovanni Gotti Legnano s.t.
11   Adriano Vignoli Maino s.t.
12   Rinaldo Gerini Maino s.t.
13   Walter Generati U.S. Crevalcorese s.t.
14   Aldo Canazza Bianchi s.t.
15   Enrico Mara S.C. Mara s.t.

Note modifica

  1. ^ a b c d (FR) 13ème Giro del Veneto 1935. URL consultato il 16 settembre 2023.
  2. ^ Il duello BARTALI-GUERRA motivo dominante del GIRO del VENETO che si disputerà domani, in Il Littoriale, Anno IX, n. 216, 31 agosto 1935, p. 2. URL consultato il 16 settembre 2023.
  3. ^ GUERRA si impone in volata nel GIRO del VENETO dopo essersi comportato brillantemente sul percorso, in Il Littoriale, Anno IX, n. 217, 2 settembre 1935, p. 1. URL consultato il 16 settembre 2023.

Collegamenti esterni modifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo