Apri il menu principale

BiografiaModifica

Comincia a lavorare nella sua città natale, presso gli studi Fert, dove diventa poi responsabile del reparto negativi.

Benché limitata dalle restrizioni dettate dalle leggi razziali a causa delle sue origini ebraiche, è attiva come montatrice dalla fine degli anni '30 (a volte senza poter firmare il suo lavoro), collaborando con Gennaro Righelli, Mario Bonnard, Alberto Lattuada, Mario Soldati, Alessandro Blasetti e Pietro Germi (sul suo film d'esordio Il testimone, 1945).

In seguito si trasferisce a Roma, lavorando negli stabilimenti della Cines e di Cinecittà. Dagli anni '50 è la montatrice di una lunga serie di film di Totò, in particolare quelli firmati da Camillo Mastrocinque (Siamo uomini o caporali, 1955; Totò, Peppino e la... malafemmina, 1956) e Mario Mattoli (Totò, Fabrizi e i giovani d'oggi, 1960). Collabora anche con Eduardo De Filippo e Steno.

Negli anni '60 collabora con alcuni registi della commedia all'italiana, fra cui Luciano Salce, Lucio Fulci, Castellano e Pipolo, Dino Risi.

FilmografiaModifica

BibliografiaModifica

  • Alberto Buscaglia, Tiziana Piras, Piccolo mondo antico, il film di Mario Soldati, dalla sceneggiatura allo schermo, New Press edizioni, 2014, ISBN 978-88-98238-54-5
  • Michele Florio, Le grandi donne del Piemonte, D. Piazza, 2004, ISBN 88-7889-143-6

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN185155411318908940006 · LCCN (ENno2019044791 · WorldCat Identities (ENno2019-044791