Apri il menu principale

Giuseppe Giovanni Adamo del Liechtenstein

Giuseppe Giovanni Adamo
Josef Johann Adam v Liechtenstein.jpg
Il giovane principe Giuseppe Giovanni Adamo in un ritratto di Franz von Stampart (1675–1750)
Principe Sovrano del Liechtenstein
Staatswappen-Liechtensteins.svg
In carica 11 ottobre 1721 – 17 dicembre 1732
Nascita Vienna, 25 maggio 1690
Morte Valtice, 17 dicembre 1732
Luogo di sepoltura Chiesa della Natività della Vergine Maria, Vranov u Brna
Padre Antonio Floriano
Madre Contessa Eleonora Barbara von Thun und Hohenstein
Coniugi Principessa Gabriella del Liechtenstein
Contessa Maria Anna di Thun-Hohenstein
Contessa Maria Anna di Oettingen-Spielberg
Contessa Maria Anna von Kottulinsky

Giuseppe Giovanni Adamo del Liechtenstein (Vienna, 25 maggio 1690Valtice, 17 dicembre 1732) fu Principe del Liechtenstein tra il 1721 e il 1732..

BiografiaModifica

 
Giuseppe Giovanni Adamo del Liechtenstein in un ritratto della maturità nelle vesti di cavaliere del Toson d'oro.

Giuseppe Giovanni Adamo, nacque a Vienna nel 1690, unico figlio sopravvissuto del principe Antonio Floriano del Liechtenstein e di sua moglie, la contessa Eleonora Barbara von Thun und Hohenstein.

All'età di 18 anni intraprese un grand tour in Europa facendo tappa nel 1711 anche a Francoforte ove presenziò all'incoronazione dell'imperatore Carlo VI d'Asburgo.[1]

Intrapresa la carriera militare nelle file degli imperiali, servì sotto il comando del padre durante la prima parte della Guerra di successione spagnola e successivamente combatté contro la Francia sotto il comando del Duca John Churchill di Marlborough. Dopo il Trattato di Utrecht nel 1713 si trasferì a Vienna e nel 1723 divenne Consigliere Privato dell'Imperatore, oltre ad essere stato insignito del Toson d'oro nel 1721.

Decise poco dopo di ritirarsi dalla politica attiva per potersi dedicare compiutamente all'amministrazione dei suoi vasti possedimenti e del principato, uscito profondamente devastato dai debiti lasciati da suo padre, pur continuando a non risiedere a Vaduz, ma preferendo le tenute della sua famiglia in Boemia. Malgrado alcune pressioni provenienti dagli ambienti del principato, si rifiutò sempre di cedere ad un governo liberale e proseguì con l'assolutismo che aveva contraddistinto il governo del suo predecessore.[1]

Morì a Valtice, in Boemia, nel 1732.

Matrimoni e figliModifica

Giuseppe Giovanni Adamo si sposò quattro volte. La prima moglie, sposata il 1º dicembre 1712, fu la cugina Gabriella del Liechtenstein (1692-1713), figlia del principe Giovanni Adamo Andrea del Liechtenstein (1657-1712), da cui ebbe:

  • Carlo Antonio (1713-1715)

Alla morte della prima moglie, il 3 febbraio 1716 si risposò con la contessa Maria Anna di Thun-Hohenstein (1698-1716), da cui non ebbe figli in quanto ella morì appena venti giorni dopo la celebrazione delle nozze.

Rimasto nuovamente vedovo, si risposò il 3 agosto 1716 con la contessa Maria Anna di Oettingen-Spielberg (1693-1729), da cui ebbe:

Infine, pochi anni prima di morire, Il 22 agosto 1729 sposò la contessa Maria Anna Kottulinska di Kottulin (1707-1788), da cui però ebbe due eredi morti in tenera età:

  • Antonio Tommaso Francesco Giuseppe di Paola Giovanni Nepomuceno Adamo (21 dicembre 1730 - 1731)
  • Maria Anna Giuseppa Antonia Francesca di Paola (nata postuma il 2 aprile 1733 - 10 dicembre 1734)

AscendenzaModifica

Giuseppe Giovanni Adamo del Liechtenstein Padre:
Antonio Floriano del Liechtenstein
Nonno paterno:
Hartmann III del Liechtenstein
Bisnonno paterno:
Gundakar del Liechtenstein
Trisavolo paterno:
Hartmann II del Liechtenstein
Trisavola paterna:
Anna Maria de Ortenburg
Bisnonna paterna:
Agnese della Frisia orientale
Trisavolo paterno:
Enno III della Frisia orientale
Trisavola paterna:
Walburga di Rietberg
Nonna paterna:
Sidonia Isabella di Salm-Reifferscheidt
Bisnonno paterno:
Ernesto Federico di Salm-Reifferscheidt
Trisavolo paterno:
Werner di Salm-Reifferscheidt-Dyck
Trisavola paterna:
Maria di Limburg-Stirum
Bisnonna paterna:
Maria Orsola di Leiningen-Dagsburg-Falkenburg
Trisavolo paterno:
Enoch IX di Leiningen-Dagsburg-Falkenburg
Trisavola paterna:
Orsola di Fleckenstein
Madre:
Eleonora Barbara di Thun-Hohenstein
Nonno materno:
Michele Osvaldo di Thun-Hohenstein
Bisnonno materno:
Giovanni Sigismondo di Thun-Hohenstein
Trisavolo materno:
Giovanni Cipriano di Thun-Hohenstein
Trisavola materna:
Anna Maria di Preysing
Bisnonna materna:
Anna Margherita di Wolkenstein-Trostburg
Trisavolo materno:
Marco Osvaldo di Wolkenstein-Trostburg
Trisavola materna:
Anna Maria Khuen di Belasi
Nonna materna:
Isabella di Lodron
Bisnonno materno:
Cristoforo di Lodron
Trisavolo materno:
Niccolò di Lodron
Trisavola materna:
Dorotea di Welsberg
Bisnonna materna:
Caterina di Spaur e Flavon
Trisavolo materno:
Antonio di Spaur e Flavon
Trisavola materna:
Emerenziana di Preysing

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80999715 · ISNI (EN0000 0000 5685 8306 · GND (DE136698700 · CERL cnp01157231 · WorldCat Identities (EN80999715
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie