Godefroy Maurice de La Tour d'Auvergne

nobiluomo francese
Godefroy Maurice
GodefroyMauricedeLaTour dAuvergneNanteuil.jpg
Godefroy Maurice de La Tour d'Auvergne nel 1657
Duca di Bouillon
Stemma
In carica 9 agosto 1652 –
26 luglio 1721
Predecessore Frédéric Maurice
Successore Emmanuel Theodose
Trattamento Sua Altezza
Nascita 21 giugno 1636
Morte Hôtel de Bouillon, Parigi, 26 luglio 1721
Dinastia Casato di La Tour d'Auvergne
Padre Frédéric Maurice de La Tour d'Auvergne
Madre Eleonora Catharina van den Bergh
Consorte Maria Anna Mancini
Figli Louis Charles
Emmanuel Theodose
Frédéric Jules
Louis Henri
Louise Julie
Religione Cattolicesimo

Godefroy Maurice de La Tour d'Auvergne, duca di Bouillon[1] (21 giugno 163626 luglio 1721[2]), fu un nobiluomo francese e membro del Casato di La Tour d'Auvergne, una delle più importanti famiglie di Francia di quel tempo. Sposò Maria Anna Mancini, nipote del Cardinale Mazzarino ed ebbe sette figli.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

Figlio di Frédéric Maurice de La Tour d'Auvergne, duc de Bouillon, ed Éléonore de Bergh, era il secondo di undici figli. Sua sorella maggiore Élisabeth[2] (1635–1680) sposò Carlo III d'Elbeuf.[3] Il suo fratello era Emmanuel Théodose de La Tour d'Auvergne, Cardinal de Bouillon.

Fu il primo del suo casato a divenire Gran ciambellano di Francia, carica che tenne dal 1658 al 1715.

MatrimonioModifica

Sposò Maria Anna Mancini la nipote più giovane del Cardinale Mazzarino ed una delle celebri Mazarinettes. Le sorelle di sua moglie erano:

Uno dei fratelli di Maria Anna era Philippe Jules Mancini, un amante di Filippo di Francia, fratello di Luigi XIV. Lo zio di Maria Anna morì quando ella aveva tredici anni. La notte prima della morte del cardinale, il famoso maresciallo Turenne venne al suo capezzale per chiedere la mano di Maria Anna in vece di suo nipote, il giovane Godefroy Maurice, Duca di Bouillon.[2]

La coppia fu unita in matrimonio in presenza della famiglia reale al Palazzo del Louvre a Parigi il 19 aprile 1662. Dal matrimonio nacquero sette figli, di cui solo tre ebbero discendenza. Sua moglie allevò suo nipote Luigi Giuseppe di Borbone figlio di Laura e Luigi di Borbone.

Ultimi anni e morteModifica

Sua moglie istituì un piccolo salotto nella sua nuova residenza, l'Hôtel de Bouillon, che aveva acquistato nel 1681. Egli sopravvisse alla moglie per sette anni. Gli successe il figlio Emmanuel Theodose come Duca di Bouillon.

DiscendenzaModifica

Godefroy Maurice e Maria Anna Mancini ebbero:

Unioni con la famiglia di La TrémoilleModifica

Precedenti alleanze tra i La Tour d'Auvergne e i La Tremoille includono i seguenti matrimoni:

Titoli e trattamentoModifica

  • 21 giugno 1636 – 9 agosto 1652: Sua Altezza, il Principe di Turenne
  • 9 agosto 1652 – 26 luglio 1721: Sua Altezza, il Duca di Bouillon

NoteModifica

  1. ^ Ereditò questo titolo da suo padre nel 1652.
  2. ^ a b c d e Leo van de Pas, Godefroy Maurice de La Tour d'Auvergne, in Genealogics .org. URL consultato il 29 marzo 2010.
  3. ^ Figlio ed erede di Carlo II d'Elbeuf e Caterina Enrichetta di Borbone, Légitimée de France - figlia di Enrico IV di Francia e Gabrielle d'Estrées

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27058940 · GND (DE122476247 · BNF (FRcb14953359h (data) · CERL cnp00455064 · WorldCat Identities (ENviaf-316442288
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie