Apri il menu principale
Italia GP delle Nazioni 1963
120º GP della storia del Motomondiale
10ª prova su 12 del 1963
Monza 1957.jpg
Data 15 settembre 1963
Nome ufficiale 41º GP delle Nazioni
Luogo Autodromo Nazionale di Monza
Percorso 5,750 km
Circuito permanente
Clima incerto
Risultati
Classe 500
110º GP nella storia della classe
Distanza 35 giri, totale 201,250 km
Pole position Giro veloce
Regno Unito Mike Hailwood
MV Agusta in 1' 47" 2 a 193,097 km/h
Podio
1. Regno Unito Mike Hailwood
MV Agusta
2. Australia Jack Findlay
Matchless
3. Regno Unito Fred Stevens
Norton
Classe 350
99º GP nella storia della classe
Distanza 27 giri, totale 155,250 km
Pole position Giro veloce
Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda in 1' 51" 9 a 184,986 km/h
(nel giro 11 di 27)
Podio
1. Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda
2. Regno Unito Alan Shepherd
MZ
3. Irlanda del Nord Tommy Robb
Honda
Classe 250
97º GP nella storia della classe
Distanza 22 giri, totale 126,500 km
Pole position Giro veloce
Italia Tarquinio Provini
Moto Morini in 1' 53" 3 a 182,701 km/h
Podio
1. Italia Tarquinio Provini
Moto Morini
2. Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda
3. Svizzera Luigi Taveri
Honda
Classe 125
97º GP nella storia della classe
Distanza 18 giri, totale 103,500 km
Pole position Giro veloce
Svizzera Luigi Taveri
Honda in 2' 09" 8 a 159,476 km/h[1]
(nel giro 18 di 18)
Podio
1. Svizzera Luigi Taveri
Honda
2. Rhodesia Meridionale Jim Redman
Honda
3. Giappone Kunimitsu Takahashi
Honda

Il Gran Premio motociclistico delle Nazioni fu il decimo appuntamento del motomondiale 1963.

Si svolse il 15 settembre 1963 presso l'Autodromo di Monza alla presenza di 50.000 spettatori. Erano in programma le classi 125, 250, 350 e 500.

Vittorie scontate per Mike Hailwood in 500 e per Jim Redman in 350. Nella gara della 350 Hailwood si ritirò mentre Remo Venturi, terzo al traguardo con la Bianchi, fu squalificato per aver preso il via sulla moto del compagno di Marca Renzo Rossi.

Più avvincente la gara della 250, nella quale Tarquinio Provini riuscì a regolare Redman, nonostante la maggior potenza della Honda quattro cilindri del rhodesiano rispetto alla Moto Morini monocilindrica dell'italiano. In questa gara fece il suo debutto iridato Giacomo Agostini, ritiratosi per problemi tecnici alla sua Morini. Anche le Benelli di Silvio Grassetti e Derek Minter soffrirono di problemi meccanici.

In 125 Luigi Taveri approfittò dell'assenza delle Suzuki per vincere la sua seconda gara stagionale. Al quinto giro lo spagnolo della Bultaco Ramón Torras (terzo sino ad allora) uscì di pista procurandosi lievi contusioni.

Classe 500Modifica

Classe 350Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Jim Redman Honda 51' 02" 2 8
2   Alan Shepherd MZ +1' 54" 6
3   Tommy Robb Honda +1 giro 4
4   Pavel Slavíček Jawa +1 giro 3
5   Dan Shorey AJS 2
6   Fred Stevens Norton 1

Classe 250Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Tarquinio Provini Moto Morini 42' 15" 5 8
2   Jim Redman Honda +13" 9 6
3   Luigi Taveri Honda +1' 34" 5 4
4   Alan Shepherd MZ +1 giro 3
5   Stanislav Malina ČZ +1 giro 2
6   Tommy Robb Honda +1 giro 1
7   Paolo Campanelli MotoBi +2 giri
8   Jack Findlay FB Mondial +2 giri
9   Gianemilio Marchesani Aermacchi +2 giri
10   E. Paolucci FB Mondial +3 giri

Classe 125Modifica

Arrivati al traguardoModifica

Pos. Pilota Moto Tempo Punti
1   Luigi Taveri Honda 39' 41" 4 8
2   Jim Redman Honda +0" 2 6
3   Kunimitsu Takahashi Honda +41" 7 4
4   Giuseppe Visenzi Honda 3
5   John Grace Bultaco +52" 6 2
6   Stanislav Malina ČZ +52" 8 1
7   Tommy Robb Honda
8   Rex Avery EMC
9   Pietro Mencaglia Honda +1 giro

NoteModifica

  1. ^ Il giro più veloce fu eguagliato da Jim Redman.

Fonti e bibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica