Apri il menu principale

Gruppo Sportivo 42º Corpo dei Vigili del Fuoco 1943-1944

1leftarrow blue.svgVoce principale: Spezia Calcio.

Gruppo Sportivo 42º Corpo Vigili del Fuoco
VV.FF. Spezia 1944.jpg
Gli spezzini vincitori del campionato di guerra
Stagione 1943-1944
AllenatoreRepubblica Sociale Italiana Ottavio Barbieri
Divisione Nazionale1º nel girone eliminatorio D Emilia del Campionato Alta Italia.
1º nel girone B delle finali regionali Emilia.[1]
1º nel gruppo C (Emilia e Romagna) delle semifinali interregionali.
1º nella classifica finale della Divisione Nazionale.
Maggiori presenzeCampionato: Amenta, Angelini, Costa, Scarpato, Tori (12)
Miglior marcatoreCampionato: Angelini, Costa (7)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Gruppo Sportivo 42º Corpo Vigili del Fuoco nelle competizioni ufficiali della stagione 1943-1944.

StagioneModifica

Il Gruppo Sportivo 42º Corpo dei Vigili del Fuoco, creato durante la seconda guerra mondiale in sostituzione della temporaneamente inattiva Associazione Calcio Spezia (avendone rilevata in toto la rosa), vinse il 20 luglio 1944 il campionato di Divisione Nazionale della Repubblica Sociale Italiana. Tale successo, inizialmente valido come titolo di "Campione d'Italia", fu disconosciuto dalla RSI l'8 agosto dello stesso anno e dichiarato illegittimo dal Regno d'Italia il 5 ottobre 1944, salvo poi essere riconosciuto come titolo "onorifico" (ufficiale ma non equiparabile allo scudetto) il 22 gennaio 2002 dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Con la delibera federale del 2002, inoltre, il titolo risulta attribuito de facto all'Associazione Calcio Spezia (in virtù del citato rapporto di surrogazione fra i due club), sebbene i VV.FF. e lo Spezia fossero a tutti gli effetti due sodalizi distinti e lo Spezia non abbia quindi disputato la competizione bellica.[2][3]

RosaModifica

RisultatiModifica

Divisione NazionaleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Divisione Nazionale 1944.

Eliminatorie regionaliModifica

Girone di andataModifica
6 febbraio 1944
1ª giornata
 – 
Turno di riposo VVFF

Busseto
13 febbraio 1944
2ª giornata
Busseto  1 – 2VV.FF. SpeziaCampo Sportivo
Arbitro:  ?

La Spezia
20 febbraio 1944
3ª giornata
VV.FF. Spezia1 – 0ParmaStadio Alberto Picco
Arbitro:  Zilli (Reggio Emilia)

Suzzara
27 febbraio 1944
4ª giornata
Gianni Corradini Suzzara  0 – 2VV.FF. SpeziaCampo Comunale
Arbitro:  Mantovani (Ferrara)

La Spezia
5 marzo 1944
5ª giornata
VV.FF. Spezia4 – 4  FidentinaStadio Alberto Picco
Arbitro:  Fornari (Bologna)

Girone di ritornoModifica
19 marzo 1944
6ª giornata
 – 
Turno di riposo VV.FF. Spezia

26 marzo 1944
7ª giornata
VV.FF. Spezia2 – 0
A Tav.[4]
  Busseto

Parma
2 aprile 1944
8ª giornata
Parma0 – 0VV.FF. SpeziaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Fornari (Bologna)

La Spezia
8 aprile 1944
9ª giornata
VV.FF. Spezia2 – 0  Gianni Corradini SuzzaraStadio Alberto Picco
Arbitro:  ?

Fidenza
16 aprile 1944
10ª giornata
Fidentina  1 – 1VV.FF. SpeziaCampo Comunale
Arbitro:  Mambrini (Mantova)

Semifinali interregionaliModifica

La Spezia
7 maggio 1944
1ª giornata
VV.FF. Spezia2 – 0  Gianni Corradini SuzzaraStadio Alberto Picco
Arbitro:  Tubertini (Bologna)

Carpi
14 maggio 1944
2ª giornata
Carpi2 – 1VV.FF. SpeziaPolisportivo Comunale
Arbitro:  Carnevali (Bologna)

Mirandola
18 maggio 1944
3ª giornata
Modena0 – 2
A Tav.[5]
VV.FF. SpeziaCampo Comunale
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Suzzara
21 maggio 1944
4ª giornata
Gianni Corradini Suzzara  2 – 5VV.FF. SpeziaCampo Comunale
Arbitro:  Tubertini (Bologna)

25 maggio 1944
5ª giornata
VV.FF. Spezia2 – 0
A Tav.[6]
Carpi

28 maggio 1944
6ª giornata
VV.FF. Spezia2 – 0
A Tav.[7]
Modena

Qualificazioni interzonaliModifica

Bologna
11 giugno 1944
andata
Bologna0 – 2
A Tav.[8]
VV.FF. SpeziaStadio Sterlino
Arbitro:  Poggipollini (Ferrara)

18 giugno 1944
ritorno
VV.FF. Spezia2 – 0
A Tav.[9]
Bologna

Girone finaleModifica

Milano
9 luglio 1944
1ª giornata
Venezia1 – 1VV.FF. SpeziaArena Civica
Arbitro:  Carpani (Milano)

Milano
16 luglio 1944
2ª giornata
VV.FF. Spezia2 – 1Torino FIATArena Civica
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Milano
20 luglio 1944
3ª giornata
Torino FIAT5 – 2VeneziaArena Civica
Arbitro:  Massironi (Milano)

NoteModifica

  1. ^ Campione dell'Emilia 1944 (assieme al Bologna).
  2. ^ Sergio Camicioli, Spezia, scudetto ad honorem, in la Repubblica, 23 gennaio 2002.
  3. ^ Gianni Bondini e Antonello Capone, Lo Spezia ha il tricolore, anche se non è lo scudetto, in La Gazzetta dello Sport, 23 gennaio 2002, p. 19 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2009).
  4. ^ Partita assegnata (2-0) a tavolino per rinuncia del Busseto.
  5. ^ Partita assegnata (2-0) a tavolino su delibera del Direttorio VII Zona per irregolare posizione del giocatore del Modena Evaristo Malavasi, sul campo disputata a Mirandola e terminata (4-2).
  6. ^ Partita assegnata (2-0) a tavolino su delibera del Direttorio VII Zona per forfait del Carpi.
  7. ^ Partita Assegnata (2-0) a tavolino su delibera del Direttorio VII Zona per forfait del Modena
  8. ^ Partita assegnata (0-2) a tavolino su delibera del Direttorio VIIª Zona per intemperanze del pubblico e atti di indisciplina dei giocatori del Bologna, sul campo sospesa al minuto 81' sul punteggio di (0-1).
  9. ^ Partita assegnata (2-0) a tavolino su delibera del Direttorio VIIª Zona per forfait del Bologna.

BibliografiaModifica

  • La Biblioteca del Calcio, Geo edizioni, 1943-1944, p. 49.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio