Apri il menu principale

Kingston

capitale della Giamaica
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Kingston (disambigua).
Kingston
città
Kingston and St. Andrew Corporation
Kingston – Veduta
Localizzazione
StatoGiamaica Giamaica
ConteaContea di Surrey
ParrocchiaKingston
Saint Andrew
Amministrazione
SindacoDelroy Williams
Territorio
Coordinate17°58′17″N 76°47′35″W / 17.971389°N 76.793056°W17.971389; -76.793056 (Kingston)Coordinate: 17°58′17″N 76°47′35″W / 17.971389°N 76.793056°W17.971389; -76.793056 (Kingston)
Altitudinem s.l.m.
Superficie480 km²
Abitanti937 700 (2011)
Densità1 953,54 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC-5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Giamaica
Kingston
Kingston
Sito istituzionale

Kingston è la capitale, principale città e porto marittimo della Giamaica, ai piedi delle Blue Mountains, sulla costa sudorientale dell'isola. Al censimento del 2004 contava 660.000 abitanti, cresciuti a 937.700 secondo le stime del 2011. Nella città, come nel resto del Paese, la lingua più parlata è l'inglese.

Geografia fisica e climaModifica

La capitale è divisa in varie aree, numerate una ad una. Un esempio può essere Kingston 12, nominata in alcune canzoni reggae. Kingston ha un clima tropicale. L'oceano contribuisce a rendere l'aria più mite e permette di suddividere principalmente due periodi meteorologici: la stagione calda va da maggio a novembre e quella più fresca da dicembre ad aprile. Durante il periodo secco dell'anno, non vi sono molte precipitazioni anche se talvolta non mancano temporali estivi. Kingston è strettamente connessa al clima delle vicine "Blue Mountains". In questo secolo, le temperature più calde sopportate si attestano intorno ai 38.8 °C (102 °F) e quelle più basse intorno ai 13.4 °C (56 °F). Tra il 1895 e il 1990, le precipitazioni cadute hanno fatto registrare una media di 813 mm, con una piovosità massima nel mese di ottobre (177 mm) e la minima a marzo (18 mm).[1] Nebbia, grandine, temporali equatoriali e tornado sono estremamente rari.[2]

StoriaModifica

Kingston è stata fondata nel 1692 dai superstiti al terremoto che, in quell'anno, distrusse Port Royal. Prima del terremoto, l'area di Kingston era dedicata soprattutto all'agricoltura. Dopo il terremoto, infatti, i profughi si insediarono vicino al mare (dove, a causa delle zanzare, morirono circa 2000 persone). La città riprese a crescere in seguito all'ennesima distruzione di Port Royal, nel 1703.

Nel 1716 Kingston era diventata la città più grande e popolosa della Giamaica.

La prima scuola gratuita fu costruita nel 1729, e nello stesso anno si costruì il primo teatro su Harbour Street, poi spostato nel 1774 a North Parade. Entrambi sono ancora attivi.

Nel 1780 la popolazione toccò gli 11.000 abitanti.

Gravemente danneggiata dal terremoto del 1907, Kingston divenne la capitale della Giamaica indipendente nel 1962.

SocietàModifica

Kingston detiene il triste primato di città con più omicidi pro-capite (stesso andamento della Giamaica, che ha tra i più alti tassi di criminalità).

Evoluzione demograficaModifica

La maggior parte della popolazione è di origine africana, ma non mancano altri gruppi etnici come europei e asiatici.

IstruzioneModifica

Da segnalare l'Istituto universitario d'arte, scienza e tecnologia risale al 1958, mentre l'Università delle Indie Occidentali, nel sobborgo di Mona, è del 1948.

Infrastrutture e trasportiModifica

La città è servita dall'Aeroporto Internazionale Norman Manley.

EconomiaModifica

Popolare meta turistica, Kingston è il maggiore centro commerciale, industriale e culturale del paese. Il grande porto caraibico, protetto a sud da lunghe distese di sabbia dette Palisadoes, ospita imbarcazioni da diporto e cargo che trasportano zucchero, caffè, rum e banane.

Le industrie cittadine forniscono prodotti tessili e petroliferi. Attivi anche il settore del legno e del tabacco.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

Kingston è gemellata con:

NoteModifica

  1. ^ "Mean Climatological Data" (PDF). Meteorological Service (Jamaica). Archived from the original (PDF) on 16 September 2012. Retrieved 1 September 2016
  2. ^ VoodooSkies.com. "Voodoo Skies - Kingston Monthly Climate weather history".

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN126617434 · LCCN (ENn79018833 · GND (DE4198339-7 · BNF (FRcb11864489k (data) · WorldCat Identities (ENn79-018833
  Portale America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Americhe