Apri il menu principale

L'abominevole dottor Phibes

film del 1971 diretto da Robert Fuest
L'abominevole dottor Phibes
The Abominable Dr. Phibes.jpg
Il dottor Phibes all'organo
Titolo originaleThe Abominable Dr. Phibes
Paese di produzioneRegno Unito, Stati Uniti d'America
Anno1971
Durata94 min
Genereorrore
RegiaRobert Fuest
SceneggiaturaJames Whiton, William Goldstein
ProduttoreRonald Dunas e Louis M. Heyward
FotografiaNorman Warwick
MontaggioTristam Cones
Effetti specialiGeorge Blackwell
MusicheElmer Albrecht e Sammy Gallop
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'abominevole dottor Phibes è un film del 1971, diretto dal regista Robert Fuest. A questo film seguì Frustrazione del 1972.

Indice

TramaModifica

Gran Bretagna, anni 20 del XX secolo. Anton Phibes, famoso organista ritenuto morto per un incidente d'auto, è in realtà sopravvissuto rimanendo orribilmente sfigurato. Nascondendosi nella sua grande villa, truccandosi con parrucca e maschera in lattice per avere sembianze umane, egli trama per vendicarsi dell'equipe chirurgica, che secondo lui avrebbe causato la morte della sua amata moglie durante un intervento. Comincia così la sua catena di delitti seguendo l'ordine delle bibliche Piaghe d'Egitto.

L'ispettore di Scotland Yard Trout, che ha trovato un medaglione con del testo in Ebraico inavvertitamente lasciato dall'assassino nel luogo del delitto, sospetta di Phibes, nonostante lo scetticismo dei colleghi e dei superiori , trovando credito solamente presso il Dr. Vesalius, il chirurgo che operò la donna.

Utilizzando diversi metodi estremamente fantasiosi, assistito da Vulnavia, una sorta di giovane valletta, il Dr. Phibes uccide sette medici e un'infermiera, nonostante i tentativi della polizia di fermarlo, riservando la punizione finale per il dottor Vesalius, ovvero la morte dei primogeniti. Il figlio adolescente viene sequestrato ed anestetizzato su un tavolo operatorio. Il padre dovrà operarlo in tempo, prelevare una chiave impiantata nel suo corpo, onde liberarlo prima che discenda dell'acido corrosivo sul volto del giovane. L'intervento riesce, spostando il tavolo operatorio e l'acido colpisce accidentalmente la valletta che si era rifugiata nella sala operatoria a seguito dell'irruzione della polizia.

Convinto di aver compiuto la sua vendetta, Phibes si ritira in un sarcofago di pietra per giacere accanto al corpo imbalsamato dell'adorata consorte, ed essere imbalsamato egli stesso da un automatismo, il quale a sua volta chiude il sepolcro celando i due agli occhi di tutti per sempre.

Le vittimeModifica

Il Dottor Phibes nel film tenta di compiere dieci omicidi, incluso il proprio, ispirandosi alle Piaghe d'Egitto.

  1. Ulcere su animali e uomini (Professor Thornton, provocata dalla puntura di api): questo omicidio non si vede ma viene menzionato dall'ispettore, che lo mette in relazione con gli altri delitti.
  2. Zanzare (Dr. Dunwoody, aggredito da pipistrelli ematofagi)
  3. Sangue (Dr. Longstreet, dissanguato)
  4. Rane (Dr. Hargreaves, per mezzo di una maschera di rana provvista di meccanismo che causa strangolamento)
  5. Mosconi (Dr. Kitaj, licenza di Phibes, per mezzo di ratti che infestano la cabina di un aereo facendo perdere il controllo del mezzo al pilota che precipita)
  6. Moria del bestiame (Dr. Whitcombe, trafitto dalla testa di un unicorno in ottone lanciato da una fionda)
  7. Grandine (Dr. Hedgepath, utilizzando un potente generatore di ghiaccio collegato al motore dell'automobile)
  8. Cavallette (Infermiera Allen, divorata da locuste durante il sonno procurato da sonniferi)
  9. Morte dei primogeniti (Lem Vesalius, figlio del Dr Vesalius, salvato in extremis)
  10. Tenebre (rinchiudendo se stesso in un sepolcro)

ProduzioneModifica

Il copione originale di William Goldstein e James Whiton fu in gran parte riscritto dal regista Robert Fuest, conservando ad esempio l'incontro tra l'ispettore Trout e un rabbino, per il medaglione con del testo in Ebraico. Molte altre scene vennero invece eliminate o sostanzialmente modificate:

  • La figura di Phibes doveva essere ancor più crudele e violenta, uccidendo Vulnavia e devastando gli arredi della villa in un accesso di ira. Il regista optò per una figura malinconica e sofferente.
  • La morte per mano dei topi sarebbe dovuta accadere su una nave, una scena poco credibile per il pubblico, che avrebbe pensato a un tentativo di fuga in acqua.
  • Vulnavia doveva far parte del parco dei pupazzi meccanici di Phibes, anch'esso elemento poco credibile.
  • Era prevista originariamente l'uccisione della valletta e l'incendio della villa, dal quale Phibes fugge per mezzo di un pallone aerostatico, con accanto il corpo imbalsamato di sua moglie Victoria.

Le scene nella villa di Phibes furono girate nel liceo Rosary Priory (Caldecote Towers, Elstree Road, Bushey, Hertfordshire, Regno Unito). Il film si apre sulle note della Marcia di guerra dei sacerdoti di Felix Mendelssohn suonata dal Dr. Phibes su un grande organo a canne.

L'attore Peter Cushing, specialista del genere come Price, avrebbe dovuto interpretare il Dottor Vesalius, ma dovette declinare per il grave stato di salute di sua moglie, deceduta durante le riprese.

Il nome del personaggio del Dr. "Vesalius" è un riferimento allo storico anatomista Andrea Vesalio, i quali studi avvenivano su cadaveri dissezionati.

Il ruolo della defunta moglie del Dr. Phibes, venne interpretato dalla modella Caroline Munro, qui non accreditata, e che apparirà in seguito in altre pellicole horror della Hammer.

Gli avvenimenti narrati nel film si svolgono nel 1925 ma vi sono alcuni anacronismi evidenti:

  • il Dr. Phibes in una scena esegue la canzone Somewhere Over the Rainbow che verrà scritta dieci anni dopo, e sarà parte della colonna sonora del celebre film Il mago di Oz.
  • la casa del dottor Vesalius presenta degli elementi di arredamento tipici del periodo in cui fu girato il film come le sedie o i quadri.
  • in una scena lo stesso dottor Vesalius si riferisce ad un "elaboratore elettronico", concetto non immaginabile all'epoca in cui si svolge il film.

Influenza nella cultura di massaModifica

Alcune trovate del film, come la chiave impiantata nel torace del figlio di Veselius e i pupazzi meccanici di cui si circonda il Dr. Phibes, hanno presumibilmente fornito l'ispirazione per il film capostipite della saga di Saw - L'enigmista.[1]

Keith Moon, il batterista degli Who, iniziò la visione televisiva del film qualche ora prima della propria morte ma perse definitivamente conoscenza prima della conclusione, a causa dei sedativi assunti e che gli procurarono una fatale overdose.[2]

Nella musicaModifica

  • La band heavy metal britannica degli Angel Witch ha incluso un brano strumentale intitolato Dr. Phibes nel loro EP Loser del 1981 e nella ristampa del 1990 del loro omonimo album.
  • La band punk rock The Misfits ha inciso una canzone intitolata The Abominable Dr. Phibes.
  • La band elettronica italiana Overmamba ha inciso una canzone per il loro album d'esordio Crawl Out, intitolata 20th Century Monster, ispirata ai film di Phibes. La track include anche un accompagnamento di organo simile a quelli che il personaggio suona nel film.
  • I The Damned hanno omaggiato il Dr. Phibes nel brano 13th Floor vendetta presente nel loro Black Album del 1980: la canzone inizia con la frase: «The organ plays to midnight on maldine Square tonight» ("Stasera l'organo suona a mezzanotte su Maldine Square").
  • Il gruppo musicale tedesco ska The Busters ha pubblicato una canzone dal titolo Dr. Phibes sul loro album del 2004 Revolution Rock. Si tratta di un brano strumentale con l'organo come strumento predominante.

NoteModifica

  1. ^ www.exxagon.it Archiviato il 17 agosto 2011 in Internet Archive.
  2. ^ Neill, Andy and Kent, Matthew (2002). Anyway Anyhow Anywhere: The Complete Chronicle of The Who 1958-1978. Friedman/Fairfax Publishing, London. ISBN 1-58663-133-0.

BibliografiaModifica

  • Mario Gerosa. Robert Fuest e l'abominevole Dottor Phibes. Alessandria, Edizioni Falsopiano, 2010. ISBN 9788889782132.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema