L'epopea del cavaliere ripetente

L'epopea del cavaliere ripetente
落第騎士の英雄譚
(Rakudai kishi no kyabarurii)
Rakudai Kishi no Cavalry logo.png
Logo originale della serie
Genereazione, fantasy, sentimentale
Light novel
TestiRiku Misora
DisegniWon
EditoreSB Creative - GA Bunko
1ª edizione13 luglio 2013 – in corso
Volumi18 (in corso)
Manga
DisegniMegumi Soramichi
EditoreSquare Enix
RivistaGangan Online
Targetshōnen
1ª edizione3 aprile 2014 – 7 dicembre 2017
Tankōbon11 (completa)
Serie TV anime
RegiaShin Ōnuma, Jin Tamamura
Composizione serieShōgo Yasukawa
MusicheKōtarō Nakagawa
StudioSilver Link, Nexus
ReteAT-X, Tokyo MX, TVA, SUN, BS11
1ª TV3 ottobre – 19 dicembre 2015
Episodi12 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.24 min
Editore it.Yamato Video
1º streaming it.PlayYamato (sottotitolata)

L'epopea del cavaliere ripetente (落第騎士の英雄譚(キャバルリィ) Rakudai kishi no kyabarurii?, lett. "La cavalry del cavaliere fallito" con i kanji di "cavalry" che significano "epopea") è una serie di light novel scritta da Riku Misora e illustrata da Won, edita da SB Creative, sotto l'etichetta GA Bunko, da luglio 2013. Un adattamento manga di Megumi Soramichi è stato serializzato sulla rivista Gangan Online di Square Enix tra il 3 aprile 2014 e il 7 dicembre 2017, mentre un adattamento anime, coprodotto da Silver Link e Nexus e acquistato in Italia da Yamato Video, è stato trasmesso in Giappone tra il 3 ottobre e il 19 dicembre 2015.

TramaModifica

In un universo alternativo, gli esseri umani dotati di poteri soprannaturali, noti come Blazer, possono manifestare le proprie anime sotto forma di armi chiamate Device. Ikki Kurogane, soprannominato da tutti il "cavaliere ripetente", un giorno si imbatte in una ragazza seminuda, Stella Vermillion, mentre questi si cambia nella sua stanza. L'incontro fatale inciderà profondamente sulla vita di Ikki, il quale nel frattempo tenterà di raggiungere la vetta del Festival di combattimento delle sette stelle per diventare un vero cavaliere mago. Il festival è un evento annuale organizzato dalle sette accademie di cavalieri maghi del Giappone per determinare chi è l'apprendista cavaliere più forte tra le varie scuole. Il vincitore diventerà il nuovo "re spadaccino delle sette stelle", ma gli scontri da affrontare sono piuttosto combattuti, pur essendo di livello nazionale e giovanile, e nel peggiore dei casi i concorrenti potrebbero addirittura morire.

PersonaggiModifica

 
I protagonisti Ikki e Stella
Ikki Kurogane (黒鉄 一輝 Kurogane Ikki?)
Doppiato da: Ryōta Ōsaka, Yukiyo Fujii (da giovane)
Il protagonista della serie e il coinquilino di Stella, ossia un Blazer di grado F, noto a tutti con il soprannome di Worst One (落第騎士(ワーストワン) Wāsuto Wan?, lett. "Il peggiore" con i kanji per "Cavaliere ripetente"). Il suo Device è l'Intetsu e la sua arte nobile si chiama Ittō shura (一刀修羅?). Membro dell'illustre famiglia dei Kurogane, sin dall'infanzia è stato sottoposto a vari maltrattamenti da parte dei suoi stessi familiari, finché il suo bisnonno, un eroico Blazer dalla fama leggendaria, non lo incoraggiò a non arrendersi mai e a diventare più forte. Dopo aver sconfitto il suo rivale dell'anno passato, Shizuya Kirihara, il suo soprannome diventa. Another One (無冠の剣王(アナザーワン) Anazā Wan?, lett. "un altro").Presto diventerà il fidanzato di Stella
Stella Vermillion (ステラ・ヴァーミリオン Sutera Vāmirion?)
Doppiata da: Shizuka Ishigami
L'eroina principale della serie e la compagna di stanza di Ikki, ossia una Blazer di grado A, considerata da tutti uno di quei geni che capitano una volta ogni decade. Il suo Device è il Laevateinn (妃竜の罪剣(レーヴァテイン) Rēvatein?) e la sua arte nobile si chiama Katharterio Salamandra (天壌焼き焦がす竜王の焔(カルサリティオ・サラマンドラ) Karusaritio Saramandora?). È la seconda principessa dell'impero di Vermillion e da bambina, non essendo in grado di controllare i propri poteri, ogni volta che tentava di padroneggiarli finiva per prendere fuoco. A forza di tentativi, alla fine è riuscita ad avere pieno controllo delle proprie abilità. Presto diventerà la fidanzata di Ikki.
Shizuku Kurogane (黒鉄 珠雫 Kurogane Shizuku?)
Doppiata da: Nao Tōyama
La sorella minore di Ikki, ossia una Blazer di grado B estremamente ossessionata da suo fratello. Il suo Device è lo Yoishigure (宵時雨?) e le sue arti nobili si chiamano Shōha Suiren (障波水蓮?), Water Prison Orb (水牢弾 Suirōdan?) e Hisuijin (緋水刃?). Odia i suoi familiari per il trattamento che hanno riservato ad Ikki e non sopporta di dover portare il loro stesso cognome.
Nagi Arisuin (有栖院 凪 Arisuin Nagi?)
Doppiato da: Shintarō Asanuma
Soprannominato Alice, è il coinquilino di Shizuka che, pur essendo biologicamente maschio, si considera una femmina. Il suo Device è il Darkness Hermit e la sua arte nobile si chiama Shadow Bind (影縫い(シャドウバインド) Shadō Baindo?).
Ayase Ayatsuji (綾辻 絢瀬 Ayatsuji Ayase?)
Doppiata da: Yū Kobayashi
Una studentessa del terzo anno dell'accademia Hagun, figlia di un famoso spadaccino di nome Kaito, che si avvicina ad Ikki per chiedergli di farle da maestro. Due anni prima, suo padre aveva combattuto contro Kuraudo, un Blazer dell'accademia Tonrō, mettendo il suo dojo in gioco, ma così facendo perse e finì pure in coma. Dopo questo avvenimento, Ayase sfidò continuamente Kuraudo invano, ecco perché il suo obiettivo è poi diventato partecipare al Festival di combattimento delle sette stelle per ottenere la possibilità di riavere il dojo di famiglia indietro.
Tōka Tōdō (東堂 刀華 Tōdō Tōka?)
Doppiata da: Hisako Kanemoto
La presidentessa del consiglio studentesco dell'accademia Hagun, ossia una Blazer di rango B che si dice essere la più forte della scuola e che è specializzata nel battōjutsu. La sua arte nobile, Raikiri (雷切?), è una tecnica che le permette di sfoderare la spada alla velocità della luce. Nonostante sia ancora una studentessa e un cavaliere apprendista, ha già ottenuto diversi riconoscimenti in combattimenti veri, in quanto è stata chiamata più volte per aiutare a distruggere le basi dei rivoltosi. Dopo aver vinto contro Shizuku alle selezioni, viene sconfitta da Ikki.
Kurono Shingūji (新宮寺 黒乃 Shingūji Kurono?)
Doppiata da: Mariko Higashiuchi
La nuova direttrice dell'accademia Hagun. Nota a tutti col soprannome di World Clock, era la terza Blazer più forte al mondo. Dopo essere arrivata all'accademia, licenzia immediatamente tutti i membri dello staff che avevano pianificato di ostacolare Ikki, e crea anche le battaglie di selezione per dare la possibilità a tutti di partecipare al Festival di combattimento delle sette stelle.
Kagami Kusakabe (日下部 加々美 Kusakabe Kagami?)
Doppiata da: Yūka Aisaka
Un'aspirante giornalista, fondatrice del club del giornalino della scuola, che per quanto affermi di non essere interessata ai gossip, spesso e volentieri finisce per raccogliere qualsiasi informazione, scrivendo anche articoli di tipo scandalistico. Viene soprannominata "Kagamin" da Alice.
Nene Saikyō (西京 寧音 Saikyō Nene?)
Doppiata da: Yuka Iguchi
La migliore amica di Kurono che insegna part-time all'accademia Hagun. Nota a tutti come Yakshahime, possiede abilità allo stesso livello di quelle di Kurono. È un'atleta esperta che ha partecipato a tornei sportivi come il King of Knights (anche noto come KOK, una competizione corpo a corpo tra Blazer) e persino le Olimpiadi.
Yuri Oreki (折木 有里 Oreki Yuri?)
Doppiata da: Izumi Kitta
La coordinatrice di classe di Ikki e Stella. Pretende di essere chiamata "Yuri-chan" dai suoi studenti e, a causa di una malattia sconosciuta, rigetta un litro di sangue al giorno. In base a quanto detto da Ikki, è anche grazie a lei se è riuscito ad accedere all'accademia Hagun.
Renren Tomaru (兎丸 恋々 Tomaru Renren?)
Doppiata da: Mao Ichimichi
Il cavaliere apprendista numero tre dell'accademia Hagun. Nota a tutti con il soprannome di Runner's High, la sua arte nobile, Black Bird (ブラックバード Burakku Bādo?), accumula velocità e quando raggiunge il massimo le permette di muoversi più velocemente del suono.
Utakata Misogi (御祓 泡沫 Misogi Utakata?)
Doppiato da: Megumi Han
Il vicepresidente del consiglio studentesco dell'accademia Hagun. È un amico d'infanzia di Tōka e Kanata.
Kanata Totokubara (貴徳原 カナタ Totokubara Kanata?)
Doppiata da: Yōko Hikasa
Il cavaliere apprendista numero due dell'accademia Hagun. È la tesoriera del consiglio studentesco e, come Tōka, anche lei ha partecipato a combattimenti veri, ottenendo i suoi stessi risultati.
Ikazuchi Saijō (砕城 雷 Saijō Ikazuchi?)
Doppiato da: Ryōta Takeuchi
Il segretario del consiglio studentesco dell'accademia Hagun, soprannominato "Destroyer" (城砕き(デストロイヤー) Desutoroiyā?).
Shizuya Kirihara (桐原 静矢 Kirihara Shizuya?)
Doppiato da: Yoshitsugu Matsuoka
Un Blazer di grado C rivale di Ikki, noto a tutti come il "Cacciatore". Pur essendo piuttosto sicuro di sé, perde contro Ikki alle selezioni. La sua arte nobile è Area Invisible (狩人の森(エリアインビジブル) Eria Inbijiburu?), che gli permette di creare una zona in cui diventa inintracciabile tramite sensi o odore, dove può combattere in tranquillità usando il suo Device a forma di arco da caccia chiamato Oborozuki.
Kuraudo Kurashiki (倉敷 蔵人 Kurashiki Kuraudo?)
Doppiato da: Yoshimasa Hosoya
L'asso dell'accademia Tonrō, ossia un Blazer di grado C che si è guadagnato il soprannome di "Sword Eater" (剣士殺し(ソードイーター)?).
Ryōma Kurogane (黒鉄 龍馬 Kurogane Ryōma?)
Doppiato da: Kinryū Arimoto
Un rinomato Blazer, bisnonno di Ikki e Shizuku.
Itsuki Kurogane (黒鉄 巌 Kurogane Itsuki?)
Doppiato da: Shō Hayami
L'attuale capofamiglia dei Kurogane, nonché il padre di Ōma, Ikki e Shizuku. È colui che rimproverava Ikki da bambino e gli impediva di mostrarsi al resto del mondo. Dopo che Ikki se ne andò di casa, fece di tutto per far fallire suo figlio e fargli ripetere un anno.
Ōma Kurogane (黒鉄 王馬 Kurogane Ōma?)
Il più anziano dei fratelli Kurogane. Se andò di casa cinque anni prima dell'inizio della storia ed è considerato disperso. Più tardi riappare come membro degli Akatsuki e, dopo aver sfidato Stella a duello, vince contro di lei.
Edelweiss (エーデルワイス Ēderuwaisu?)
Il Blazer numero uno al mondo, ossia un criminale talmente forte la cui cattura è ormai ritenuta impossibile.
Yūdai Moroboshi (諸星 雄大 Moroboshi Yūdai?)
Il vincitore precedente del Festival di combattimento delle sette stelle. Combatte contro Ikki al primo round dell'attuale festival e perde contro di lui.

MediaModifica

Light novelModifica

La serie di light novel è stata scritta da Riku Misora con le illustrazioni di Won. Il primo volume è stato pubblicato da SB Creative, sotto l'etichetta GA Bunko, il 13 luglio 2013[1] e al 12 giugno 2020 ne sono stati messi in vendita in tutto diciotto[2].

Data di prima pubblicazione
Giapponese
113 luglio 2013[1]ISBN 978-4-7973-7468-1
215 ottobre 2013[3]ISBN 978-4-7973-7548-0
315 gennaio 2014[4]ISBN 978-4-7973-7641-8
415 aprile 2014[5]ISBN 978-4-7973-7720-0
512 agosto 2014[6]ISBN 978-4-7973-7754-5
615 dicembre 2014[7][8]
(ed. regolare & limitata)
ISBN 978-4-7973-8031-6 (ed. regolare)
ISBN 978-4-7973-8135-1 (ed. limitata)
715 maggio 2015[9]ISBN 978-4-7973-8352-2
815 ottobre 2015[10][11]
(ed. regolare & limitata)
ISBN 978-4-7973-8470-3 (ed. regolare)
ISBN 978-4-7973-8471-0 (ed. limitata)
915 dicembre 2015[12]ISBN 978-4-7973-8514-4
1015 aprile 2016[13]ISBN 978-4-7973-8731-5
1114 gennaio 2017[14]ISBN 978-4-7973-8943-2
1215 aprile 2017[15]ISBN 978-4-7973-9198-5
1313 ottobre 2017[16][17]
(ed. regolare & limitata)
ISBN 978-4-7973-9317-0 (ed. regolare)
ISBN 978-4-7973-9355-2 (ed. limitata)
1413 aprile 2018[18]ISBN 978-4-7973-9586-0
1515 ottobre 2018[19]ISBN 978-4-7973-9901-1
1615 aprile 2019[20]ISBN 978-4-8156-0244-4
1714 novembre 2019[21]ISBN 978-4-8156-0382-3
1812 giugno 2020[2]ISBN 978-4-8156-0643-5

MangaModifica

Un adattamento manga di Megumi Soramichi è stato serializzato sulla webzine Gangan Online di Square Enix tra il 3 aprile 2014[22] e il 7 dicembre 2017[23]. I vari capitoli sono stati raccolti in undici volumi tankōbon, pubblicati tra il 12 dicembre 2014[24] e il 12 aprile 2018[25].

VolumiModifica

Data di prima pubblicazione
Giapponese
112 dicembre 2014[24]ISBN 978-4-7575-4493-2
213 marzo 2015[26]ISBN 978-4-7575-4605-9
313 aprile 2015[27]ISBN 978-4-7575-4637-0
414 ottobre 2015[28]ISBN 978-4-7575-4755-1
511 dicembre 2015[29]ISBN 978-4-7575-4824-4
613 aprile 2016[30]ISBN 978-4-7575-4944-9
713 ottobre 2016[31]ISBN 978-4-7575-5091-9
822 dicembre 2016[32]ISBN 978-4-7575-5216-6
913 giugno 2017[33]ISBN 978-4-7575-5340-8
1011 ottobre 2017[34]ISBN 978-4-7575-5496-2
1112 aprile 2018[25]ISBN 978-4-7575-5651-5

AnimeModifica

Annunciato sul numero di aprile 2015 della rivista Monthly Shōnen Magazine di Square Enix[35], un adattamento anime di dodici episodi[36], coprodotto da Silver Link e Nexus per la regia di Shin Ōnuma e Jin Tamamura[37], è andato in onda dal 3 ottobre al 19 dicembre 2015[38]. Le sigle di apertura e chiusura sono rispettivamente Identity di Mikio Sakai e Haramitsu Renge (波羅密恋華?) degli Ali Project[38]. In Italia la serie è stata caricata da Yamato Video sulla piattaforma web PlayYamato[39], mentre in Australia e Nuova Zelanda gli episodi sono stati trasmessi in streaming in simulcast da AnimeLab[40]. In America del Nord e nel Regno Unito, invece, i diritti sono stati acquistati rispettivamente da Sentai Filmworks[41] per Hulu[42] e da Viewster[43].

EpisodiModifica

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese[44]
1Il cavaliere ripetente I
「落第騎士 I」 - Rakudai kishi I
3 ottobre 2015
2Il cavaliere ripetente II
「落第騎士 II」 - Rakudai kishi II
10 ottobre 2015
3Il cavaliere ripetente III
「落第騎士 III」 - Rakudai kishi III
17 ottobre 2015
4Il cavaliere ripetente IV
「落第騎士 IV」 - Rakudai kishi IV
24 ottobre 2015
5L'esperienza della principessa
「皇女の体験」 - Kōjo no taiken
31 ottobre 2015
6Ammazza spadaccini I
「剣士殺し I」 - Kenshi koroshi I
7 novembre 2015
7Ammazza spadaccini II
「剣士殺し II」 - Kenshi koroshi II
14 novembre 2015
8Ammazza spadaccini III
「剣士殺し III」 - Kenshi koroshi III
21 novembre 2015
9Le vacanze della principessa
「皇女の休日」 - Kōjo no kyūjitsu
28 novembre 2015
10Strega degli abissi VS Raikiri
「深海の魔女 VS 雷切」 - Shinkai no majo Vs Raikiri
5 dicembre 2015
11Il re spadaccino senza corona I
「無冠の剣士 I」 - Mukan no kenshi I
12 dicembre 2015
12Il re spadaccino senza corona II
「無冠の剣士 II」 - Mukan no kenshi II
19 dicembre 2015

NoteModifica

  1. ^ a b (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ), SB Creative. URL consultato il 21 maggio 2015.
  2. ^ a b (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)18, SB Creative. URL consultato il 12 maggio 2021.
  3. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)2, SB Creative. URL consultato il 21 maggio 2015.
  4. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)3, SB Creative. URL consultato il 21 maggio 2015.
  5. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)4, SB Creative. URL consultato il 21 maggio 2015.
  6. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)5, SB Creative. URL consultato il 21 maggio 2015.
  7. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)6, SB Creative. URL consultato il 21 maggio 2015.
  8. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)6 立体マウスパッド付き限定版, SB Creative. URL consultato il 21 maggio 2015.
  9. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)7, SB Creative. URL consultato il 21 maggio 2015.
  10. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)8, SB Creative. URL consultato il 29 ottobre 2015.
  11. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)8 ドラマCD付き限定特装版, SB Creative. URL consultato il 29 ottobre 2015.
  12. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)9, SB Creative. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  13. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)10, SB Creative. URL consultato il 15 aprile 2016.
  14. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)11, SB Creative. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  15. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)12, SB Creative. URL consultato il 2 agosto 2017.
  16. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)13, SB Creative. URL consultato il 5 novembre 2017.
  17. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)13 ドラマCD付き限定特装版, SB Creative. URL consultato il 5 novembre 2017.
  18. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)14, SB Creative. URL consultato il 29 aprile 2018.
  19. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)15, SB Creative. URL consultato il 29 settembre 2018.
  20. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)16, SB Creative. URL consultato il 12 maggio 2021.
  21. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ)17, SB Creative. URL consultato il 12 maggio 2021.
  22. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚 (らくだいきしのきゃばるりぃ), Square Enix. URL consultato il 13 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2014).
  23. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》(らくだいきしのきゃばるりぃ), Square Enix. URL consultato il 29 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2017).
  24. ^ a b (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 1巻, Square Enix. URL consultato il 21 maggio 2015.
  25. ^ a b (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 11(完), Square Enix. URL consultato il 29 settembre 2018.
  26. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 2巻, Square Enix. URL consultato il 21 maggio 2015.
  27. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 3巻, Square Enix. URL consultato il 21 maggio 2015.
  28. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 4巻, Square Enix. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  29. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 5巻, Square Enix. URL consultato il 21 gennaio 2016.
  30. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 6巻, Square Enix. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  31. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 7巻, Square Enix. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  32. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 8巻, Square Enix. URL consultato il 5 novembre 2017.
  33. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 9, Square Enix. URL consultato il 29 settembre 2018.
  34. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚《キャバルリィ》 10, Square Enix. URL consultato il 5 novembre 2017.
  35. ^ (EN) A Chivalry of the Failed Knight Light Novels Get Anime, Anime News Network, 9 marzo 2015. URL consultato il 21 maggio 2015.
  36. ^ (EN) Aria Double A, Rakudai Kishi no Cavalry, Valkyrie Drive -Mermaid- Listed With 12 Episodes, Anime News Network, 28 settembre 2015. URL consultato il 29 settembre 2015.
  37. ^ (EN) A Chivalry of the Failed Knight Anime's Cast, Staff, Visual Unveiled, Anime News Network, 10 maggio 2015. URL consultato il 21 maggio 2015.
  38. ^ a b (EN) Chivalry of the Failed Knight Anime Reveals More Cast, Ending Song, 2nd Video, Anime News Network, 13 agosto 2015. URL consultato il 23 agosto 2015.
  39. ^ PlayYamato: dopo Overlord arriva Rakudai Kishi No Cavalry, AnimeClick.it, 23 novembre 2015. URL consultato il 25 novembre 2015.
  40. ^ (EN) AnimeLab Announces More Titles for Fall Simulcast Lineup, Anime News Network, 5 ottobre 2015. URL consultato il 7 ottobre 2015.
  41. ^ (EN) Sentai Filmworks Acquires Chivalry of a Failed Knight Anime, Anime News Network, 29 settembre 2015. URL consultato il 29 settembre 2015.
  42. ^ (EN) Sentai Filmworks to Stream Chivalry of a Failed Knight on Hulu, Anime News Network, 1º ottobre 2015. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  43. ^ (EN) Viewster Streams Chivalry of a Failed Knight in Canada, UK, Anime News Network, 30 ottobre 2015. URL consultato il 31 ottobre 2015.
  44. ^ (JA) 落第騎士の英雄譚(キャバルリィ) 放送情報, Tokyo MX. URL consultato il 29 novembre 2015.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga