Apri il menu principale

La pistola sepolta

film del 1956 diretto da Russell Rouse
La pistola sepolta
Titolo originaleThe Fastest Gun Alive
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1956
Durata89 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.85 : 1
Generewestern
RegiaRussell Rouse
SoggettoFrank D. Gilroy
SceneggiaturaFrank D. Gilroy, Russell Rouse
ProduttoreClarence Greene
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer
FotografiaGeorge J. Folsey
MontaggioHarry V. Knapp, Ferris Webster
MusicheAndré Previn
ScenografiaCedric Gibbons, Merrill Pye (art director)
Fred M. MacLean, Edwin B. Willis (set decorator)
CostumiWalter Plunkett (non accreditato)
TruccoWilliam Tuttle
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La pistola sepolta (The Fastest Gun Alive) è un film western del 1956 diretto da Russell Rouse, con Glenn Ford, Jeanne Crain, Broderick Crawford e Russ Tamblyn. È il remake cinematografico di uno sceneggiato televisivo intitolato The Last Notch diretto da Alex Segal e sceneggiato da Frank D. Gilroy.[1]

TramaModifica

George Temple, il più veloce pistolero del West, vive ormai in tranquillità, gestendo un emporio con la moglie Dora. Un giorno l'uomo prende la propria pistola nascosta in un baule, e fa vedere a tutti i compaesani la sua abilità con le armi. La sua fama oscura immediatamente quella del pistolero Vinnie Harold, che si vantava di essere il più veloce tiratore del West. George, per non creare problemi ai concittadini, si prepara a lasciare il paese con la moglie, ma è troppo tardi: dovrà accettare la sfida.

ProduzioneModifica

Il film, diretto da Russell Rouse su una sceneggiatura di Frank D. Gilroy e dello stesso Rouse e sul soggetto di Gilroy, fu prodotto da Clarence Greene[2] per la Metro-Goldwyn-Mayer[3] e girato nel Red Rock Canyon State Park a Cantil, California,[4] da gennaio all'inizio di febbraio del 1956. Il titolo di lavorazione fu The Last Notch.[1]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo The Fastest Gun Alive negli Stati Uniti dal 6 luglio 1956 al cinema dalla Metro-Goldwyn-Mayer.[1]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Portogallo il 19 settembre 1956 (A Vida ou a Morte)
  • in Svezia il 21 gennaio 1957 (Första kulan dödar)
  • in Germania Ovest il 26 aprile 1957 (Die erste Kugel trifft)
  • in Finlandia il 10 maggio 1957 (Nopein ase voittaa)
  • in Austria nel settembre del 1957 (Die erste Kugel trifft)
  • in Danimarca il 23 giugno 1958 (Opgør i Cross Creek)
  • in Spagna il 10 luglio 1961
  • in Argentina (El pistolero invencible)
  • in Brasile (Gatilho Relâmpago)
  • in Canada (La première balle tue)
  • in Cile (El pistolero invencible)
  • in Spagna (Llega un pistolero)
  • in Francia (La première balle tue)
  • in Grecia (Kourastika na skotono)
  • in Ungheria (A leggyorsabb fegyveres)
  • in Italia (La pistola sepolta)
  • nei Paesi Bassi (Moordend lood)
  • in Jugoslavia (Najbrzi zivi revolveras)

CriticaModifica

Secondo il Morandini il film è un "western schietto con una morale" che rientra pienamente nelle produzioni tipiche dirette da Rouse con il suo tono predicatorio ma con una storia ricca di pathos.[6] Anche secondo Leonard Maltin il film è un "onesto western con morale". Maltin segnala inoltre il numero di danza di Russ Tamblyn.[7]

PromozioneModifica

La tagline è: WHAT HAPPENS in the next few minutes makes one of the most dramatic climaxes of any story you've ever seen!.[8]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 13 settembre 2013.
  2. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 13 settembre 2013.
  3. ^ (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 13 settembre 2013.
  4. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 13 settembre 2013.
  5. ^ (EN) IMDb - Distribuzioni, su imdb.com. URL consultato il 13 settembre 2013.
  6. ^ MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 13 settembre 2013.
  7. ^ L. Maltin, Guida ai film 2007, Dalai editore, 2006, p. 1432, ISBN 978-88-6018-152-7. URL consultato il 13 settembre 2013.
  8. ^ (EN) IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 13 settembre 2013.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema