Lili Marleen (film 1980)

film del 1981 diretto da Rainer Werner Fassbinder
Lili Marleen
Lili Marleеn (film 1980).png
una scena del film
Titolo originaleLili Marleen
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania Ovest
Anno1981
Durata120 min
Dati tecnicirapporto: 1.66 : 1
Generedrammatico
RegiaRainer Werner Fassbinder
SoggettoLale Andersen (autobiografia Der Himmel hat viele Farben)
SceneggiaturaManfred Purzer (sceneggiatura originale)

Joshua Sinclair, Rainer Werner Fassbinder

ProduttoreLuggi Waldleitner, Enzo Peri (non accreditato), Horst Wendlandt (non accreditato)
Casa di produzioneBayerischer Rundfunk (BR), CIP Filmproduktion GmbH, Rialto Film, Roxy Films
Distribuzione in italianoCineriz Distributori Associati[1]
FotografiaXaver Schwarzenberger, Michael Ballhaus (non accreditato)
MontaggioRainer Werner Fassbinder (accreditato con lo pseudonimo di Franz Walsch), Juliane Lorenz
MusichePeer Raben
ScenografiaHerbert Strabel

Rolf Zehetbauer (production design)

CostumiBarbara Baum
TruccoEdwin Erfmann, Anni Nöbauer, Hedy Polensky, Ingrid Thier
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Lili Marleen è un film del 1981 diretto da Rainer Werner Fassbinder ispirato al romanzo autobiografico della cantante Lale Andersen Il cielo ha molti colori.

Il film segue idealmente la quadrilogia fassbinderiana sulla Germania, iniziata con Il matrimonio di Maria Braun (1979) e che sarà seguita da Lola (1981) e Veronika Voss (1982).

La famosa canzone Lili Marleen cui si ispira il titolo del film, fu scritta nel 1916, musicata nel 1930 e registrata nel 1938 ed ha ispirato altri tre film: due britannici (1952, 1970) e uno tedesco (1956).

TramaModifica

Ambientato a Zurigo durante il Terzo Reich, nel 1938, il film racconta la storia d'amore impossibile tra Willie, una cantante tedesca, interpretata da Hanna Schygulla ed il compositore svizzero di origini ebree Robert Mendelsson, interpretato da Giancarlo Giannini, che cerca attivamente di aiutare un gruppo di ebrei tedeschi. Lo scoppio della seconda guerra mondiale li separerà. La cantante, tornata in Germania, diventa famosa grazie alla canzone Lili Marleen. A guerra finita si reca a Zurigo, dove trova l'amato Robert sposato e riparte.

ProduzioneModifica

Sebbene di produzione tedesca, il film fu interamente girato in lingua inglese.

DistribuzioneModifica

Tra tutti i film girati da Fassbinder, Lili Marleen fu l'unico proposto dalla Germania alla Academy Award per la nomination come migliore film in lingua straniera. Il film non ottenne, comunque, il prestigioso riconoscimento.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema