Apri il menu principale

Malaysia Airlines

compagnia aerea di bandiera della Malesia

StoriaModifica

 
La sede di Malaysia Airlines

La attuale Malaysia Airlines nasce come Malayan Airways Limited (MAL) il 12 ottobre 1937 come iniziativa delle compagnie britanniche Ocean Steamship Company di Liverpool e Imperial Airways di Londra e della Straits Steamship di Singapore su richiesta del Governo degli Insediamenti dello Stretto di avviare un collegamento aereo permanente fra Penang e Singapore.[1]

Il primo volo commerciale dealla MAL avviene dieci anni più tardi, il 21 aprile 1947 e nel 1963, con la formazione definitiva dello Stato della Malesia, l'azienda cambia nome in Malaysian Airlines Limited. Poco dopo la nuova MAL incorpora la compagnia Borneo Airways e nel giro dei successivi 20 anni, da compagnia aerea con un unico aereo in servizio, diventa una società con 2 400 dipendenti e una flotta di moderni Comet IV, di 6 Fokker F27 e di 8 Douglas C-54 Skymaster.

Nel 1965, con la fuoriuscita di Singapore dalla Federazione della Malesia, la MAL divenne la compagnia aerea di due diversi Paesi contemporaneamente, Singapore e Malesia, e mutò nome e marchio in Malaysia-Singapore Airlines (MSA): la neonata compagnia crebbe immediatamente inaugurando nuove rotte verso Perth, Taipei, Roma e Londra ma si sciolse nel 1972. La parte malese della compagnia divenne Malaysian Airline Limited, poi Malaysian Airline System, e prese il via il 1º ottobre 1972; più avanti modificò il nome nell'attuale Malaysia Airlines e rimane tuttora la compagnia di bandiera della Malaysia.

FlottaModifica

Flotta di Malaysia Airlines aggiornata a Gennaio 2019[2][3]
Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
F J Y Totale
Airbus A330-300 15 36 247 283 9M-MTE e 9M-MTP in livrea Oneworld. L'introduzione dei nuovi interni è iniziata a marzo 2016 e dovrebbe essere terminata entro settembre 2016.
27 263 290
Airbus A330-200 6 TBA Due opzioni per lease da Air Lease Corporation.
Airbus A350-900 6 TBA In lease da Air Lease Corporation, consegne dal Q4 2017. Altri due

verranno consegnati nel 2018.

Airbus A380-800 6 8 66 420 494 Verranno utilizzati fino al 2018 o oltre.
Boeing 737 MAX 8 15 12 174 186 In Consegna dal 2019
Boeing 737-800 48 16 144 160 9M-MXC in livrea Oneworld, 9M-MXA il livrea rétro.
Totale 81 15
 
Un Boeing 737-800 della Malaysia Airlines con la nuova livrea
Flotta MAB Kargo, operata come MASKargo
Aereo In flotta Ordini Capacità
Airbus A330-200F 4 70.000 kg
Boeing 747-400F 2 120.000 kg
Totale 6 0

Destinazioni nel MondoModifica

AfricaModifica

AmericaModifica

America MeridionaleModifica

  Argentina

America SettentrionaleModifica

  Stati Uniti

AsiaModifica

EuropaModifica

OceaniaModifica

IncidentiModifica

  • 15 settembre 1995: un Fokker F27 Mark 050 operante il volo Malaysia Airlines 2133 fra Kota Kinabalu e Tawau, in Malaysia, si schianta su una baraccopoli in fase di atterraggio: muoiono 34 fra passeggeri e membri dell'equipaggio.
  • 15 marzo 2000: un Airbus A330-322 della compagnia (9M-MKB / MSN 068) viene danneggiato irreparabilmente all'aeroporto Internazionale di Kuala Lumpur (volo Malaysia Airlines 85 proveniente dall'aeroporto di Pechino-Capitale) dalla fuoriuscita di materiali chimici corrosivi trasportati sull'aereo stesso.
  • 8 marzo 2014: un Boeing 777-200 operante il volo Malaysia Airlines 370 scompare prima di entrare nello spazio aereo vietnamita e non se ne troverà più traccia fino al 24 marzo 2016, quando verranno ritrovati i resti dell'aereo in Mozambico . Il volo era partito da Kuala Lumpur e diretto a Pechino. Sul velivolo erano imbarcati 227 passeggeri e 12 membri dell'equipaggio.[4][5]
  • 17 luglio 2014: un Boeing 777-200, operante il volo Malaysia Airlines 17 da Amsterdam a Kuala Lumpur con a bordo 283 passeggeri e 15 membri dell'equipaggio, viene abbattuto da un missile terra-aria al confine tra l'Ucraina e la Russia, a 80 km da Donec'k.[6]

Situazione economicaModifica

Le due tragedie che, in poco più di quattro mesi, hanno colpito la compagnia di bandiera malese controllata dal Governo, pongono seri interrogativi sulla capacità del vettore di potere sopravvivere ad un così duro momento economico. Malaysia Airlines sarebbe infatti sull'orlo della bancarotta e la compagnia subisce perdite per un valore che si aggira sui 2 milioni di dollari al giorno.[7]

In particolare gli analisti si soffermano sulla caduta delle azioni dell'azienda che, dal 1º gennaio 2014, hanno perso il 35% del valore,[8] e sullo stress e le crisi di panico dei suoi dipendenti.[9] Funzionari governativi malesi, intervistati sulla questione del futuro dell'azienda il 18 luglio, hanno rifiutato di rispondere alle domande ma esperti di aviazione civile hanno sottolineato come l'ipotesi più realistica, nel caso azioni specifiche non vengano intraprese a presto, possa essere una prossima bancarotta dell'azienda. Fra le azioni urgenti per evitare un fallimento andrebbero presi in esame la privatizzazione della compagnia, il suo snellimento e un cambio di marchio.[10]

Il 21 luglio la compagnia aerea faceva sapere, attraverso le pagine del proprio sito, di avere provveduto a mettere a disposizione la cifra di 5 000 dollari americani a ogni famiglia di quanti presenti sul volo 17 in modo da coprire le eventuali ed impellenti necessità economiche .[11]

NoteModifica

  1. ^ (EN) A promising start, more than 6 decades ago, su Malayisia Airlines, malaysiaairlines.com. URL consultato il 10 marzo 2014.
  2. ^ Malaysia Airlines Fleet | Airfleets aviation.
  3. ^ Malaysia Airlines Fleet Details and History - Planespotters.net Just Aviation.
  4. ^ Malesia, scomparso aereo con 239 persone a bordo. Giallo per italiano in lista: non era sul volo, repubblica.it, 8 marzo 2014. URL consultato il 20 luglio 2014.
  5. ^ L'annus horribilis della Malaysian Airlines: dopo il volo sparito affari in calo, tonfo in Borsa, ilsole24ore.com, 18 luglio 2014. URL consultato il 20 luglio 2014.
  6. ^ Aereo civile abbattuto da un missile 298 morti al confine russo-ucraino, lastampa.it, 17 luglio 2014. URL consultato il 20 luglio 2014.
  7. ^ Malaysia Airlines in crisi, rsi.ch.
  8. ^ (EN) MALAYSIAN AIRLINE SYSTEM BHD (3786.KL), su Yahoo Finance, finance.yahoo.com. URL consultato il 20 luglio 2014.
  9. ^ (EN) La Malaysian Airlines tra difficoltà economiche e dipendenti sotto shock, su Euronews, it.euronews.com, 18 luglio 2014. URL consultato il 20 luglio 2014.
  10. ^ (EN) Can Malaysia Airlines survive this latest tragedy?, su Euronews, euronews.com, 18 luglio 2014. URL consultato il 20 luglio 2014.
  11. ^ Media Statement & Information on Flight MH17, dal sito Malaysia Airlines.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN211144782956080720651 · LCCN (ENno2016020099 · GND (DE1078426473 · WorldCat Identities (ENno2016-020099