Airbus A300

modello di aeromobile
Airbus A300
N749FD (3957515715).jpg
Un Airbus A300-600F di FedEx Express
Descrizione
TipoAereo di linea
Aereo cargo
Equipaggio2 piloti +
gli assistenti di volo
ProgettistaEuropa Airbus
CostruttoreEuropa Airbus
Data primo volo28 ottobre 1972
Anni di produzione1973-2007
Data entrata in servizio30 maggio 1974 con Air France
Utilizzatori principali
(Luglio 2020)
Stati Uniti FedEx Express
65 esemplari
Stati Uniti UPS Airlines
51 esemplari
Germania DHL
22 esemplari
Utilizzatori storiciStati Uniti FedEx Express
71 esemplari assoluti (1994-presente)
Stati Uniti UPS Airlines
53 esemplari assoluti (2000-presente)
Esemplari561[1]
Costo unitario105,0 milioni di $ (2006)
Altre variantiAirbus A300-600ST Beluga
Airbus A310
Dimensioni e pesi
A300B6v1.0.png
Tavole prospettiche
Lunghezza53,85 m
Apertura alare44,84 m
Diametro fusoliera5,64 m
Freccia alare30°
Altezza16,66 m
Superficie alare260,0
Peso a vuoto87 500 kg
Peso carico165 900 kg
Peso max al decollo165 000 kg
PasseggeriFino a 361
Capacità combustibile68 160 L
Propulsione
Motore2 turboventola:
Spinta
  • 238-267 kN
  • 221-258 kN
  • 223-250 kN
Prestazioni
Velocità max0,84 Mach (1 037,23 km/h)
Velocità di crociera0,82 Mach (1 012,53 km/h)
Autonomia7 500 km (4 050 nmi)
Tangenza12 530 m (41 100 ft)
Record e primati
Primo aeromobile bimotore wide-body commerciale con cockpit a 2 membri
NoteDati tecnici riferiti alla versione -600[2]

Dati estratti da A300-airbus.com

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

L'Airbus A300 è un aereo di linea per rotte a medio raggio. È stato il primo modello prodotto dall'europea Airbus ed il primo bimotore wide-body. L'A300 ha effettuato il suo primo volo il 28 ottobre 1972 sull'aeroporto di Tolosa ed è entrato in servizio con la compagnia aerea Air France nel maggio 1974. La sua produzione è terminata nel luglio del 2007 con la consegna al vettore cargo FedEx del 561º esemplare (un A300-600), in data 12/07/07.

Storia del progettoModifica

Airbus ha sviluppato l'A300 per entrare nel mercato degli aerei di linea a medio raggio e sostituire i B727 e far concorrenza al DC-10 e al TriStar. Airbus introdusse sul suo nuovo aereo una serie di innovazioni tuttora in vigore: un nuovo profilo alare, una aerodinamica generale più efficiente, un nuovo modo di lavorare i materiali per ridurre il peso e infine il primo aereo a fusoliera larga "widebody" della storia a montare due motori e non 3 o 4 come i DC-10, i TriStar o i B747; più avanti venne anche introdotto il primo cockpit che richiedeva solo 2 piloti. Ottenendo un aereo a fusoliera larga (widebody) con ali basse su cui sono montati due turbofans; un piano di coda verticale di grandi dimensioni e i piani orizzontali di coda in posizione bassa.

I primi anni le vendite di Airbus A300 erano alquanto scarse. Airbus era un nuovissimo costruttore e non aveva la stessa credibilità di costruttori di allora come McDonnell Douglas e Boeing. Per pubblicizzare al meglio il suo nuovo aereo che vendeva poco, nel 1977 Airbus decise di far provare alla compagnia americana Eastern Airlines ben 4 prototipi a costo zero per 6 mesi.

La mossa, è stata a dir poco geniale: l'A300 ha immediatamente mostrato come fosse facile da mantenere, affidabile ed a basso consumo di carburante. Eastern Airlines fu molto colpita dall'aereo e ordinò immediatamente ben 23 aerei A300, il più grande ordine americano per aerei stranieri dell'epoca.[3] Con una grande compagnia aerea americana che operava con l'A300, Airbus ottenne credibilità e l'aereo guadagnò un' ottima reputazione per le sue prestazioni elevate di affidabilità.[4]

Con un miglioramento dell'economia globale verso la fine degli anni '70, finalmente il jet di Airbus cominciò ad impressionare sempre più compagnie aeree. Negli anni '80, centinaia di Airbus A300 venivano ordinati da compagnie aeree di tutto il mondo. Sul finire del 1978, venne deciso di sviluppare la versione corta dell'A300, denominata A310, con capacità di circa 220 passeggeri disposti in due classi.

Attualmente, numerosi A300 in versioni B2 e B4 passeggeri sono stati modificati in aerei cargo. Il 12 luglio 2007 c'è stata l'ultima consegna a FedEx Express.

Impiego operativoModifica

IncidentiModifica

Anni 1970
Anni 1980
Anni 1990
Anni 2000
Anni 2010

VersioniModifica

 
L'Airbus A300B1 di Trans European Airways

A300B1Modifica

Ne sono stati costruiti solo due: il primo prototipo, registrato F-WUAB[5], poi F-OCAZ[6], e un secondo velivolo, F-WUAC[7], noleggiato nel novembre 1974 a Trans European Airways (TEA) e ri-registrato OO-TEF[8]. TEA ha immediatamente noleggiato l'aeromobile per sei settimane ad Air Algérie, ma ha poi continuato ad utilizzarlo fino al 1990. Questo esemplare poteva trasportare 300 passeggeri (con TEA) o 323 (con Air Algérie) con un peso massimo di 132 tonnellate; era alimentato da due motori turboventola General Electric CF6-50A con una spinta di 220 kN.

L'A300B1 è più corto rispetto alle versioni successive, con una lunghezza di soli 50,97 m.

 
Un Airbus A300B2 di Air Inter

A300B2Modifica

La prima versione effettivamente in linea di produzione; alimentata da motori General Electric CF6 o Pratt & Whitney JT9D (gli stessi del 747 e del DC-10) con una spinta tra 227 e 236 kN, è entrata in servizio con Air France nel maggio 1974.

Il prototipo dell'A300B2 ha volato per la prima volta il 28 giugno 1973 ed è stato certificato dalle autorità francesi e tedesche il 15 marzo 1974, e l'approvazione della FAA è seguita il 30 maggio 1974. Il primo A300B2 prodotto (A300 MSN 5) ha effettuato il volo inaugurale il 15 aprile 1974 ed è stato consegnato alla compagnia di bandiera francese poche settimane dopo, il 10 maggio 1974.

È entrato in servizio poche settimane dopo, sulla rotta Parigi-Londra.

A300B4Modifica

Questa versione è dotata di un serbatoio centrale per una maggiore capacità di carburante (47 500 kg) e di nuovi flap di Krueger, successivamente resi disponibili come opzione per la versione B2. Il primo A300B4 (il 9° A300) ha effettuato il suo primo volo il 25 dicembre 1974 ed è stato certificato il 26 marzo 1975. La prima consegna è stata fatta a Bavaria Germanair (che in seguito si è fusa con Hapag-Lloyd) il 23 maggio 1975.

  • A300B4-100: versione con peso massimo al decollo (MTOW) di 157,5 tonnellate; consegnato per la prima volta a Germanair nel 1975.
  • A300B4-200: versione con peso massimo al decollo (MTOW) di 165 tonnellate; consegnato per la prima volta a Hapag-Lloyd nel 1980.
  • A300B4-200FF: la prima versione nella storia di un aereo commerciale a soli due membri dell'equipaggio di cabina di pilotaggio, includente alcuni strumenti digitali dell'A300-600 e dell'A310. È entrata in servizio con Garuda Indonesia nel 1982.
  • A300B4-600: versione A300-600, vedi sotto.
  • A300C4: versione cargo-passeggeri (convertibile), con un grande portellone per le merci sul lato sinistro. Consegnato per la prima volta a South African Airways nell'ottobre 1982.
  • A300F4-200: versione cargo dell'A300B4-200; la prima consegna è avvenuta nel 1986, ma ne sono stati costruiti pochi esemplari in quanto è stato presto sostituito dal più capiente A300-600F (denominazione ufficiale: A300F4-600).
  • A300B4C: versione cargo, lanciata nel 1976.
  • A300MF: versione cargo multiuso, lanciata nel 1976.

A300-600Modifica

 
Un Airbus A300-600 di Saudia

Denominata ufficialmente A300B4-600, questa versione ha quasi la stessa lunghezza delle varianti B2 e B4 ma con uno spazio maggiore, poiché utilizza la parte posteriore della fusoliera e la parte orizzontale della coda dell'A310. È alimentata da motori CF6-80 o Pratt & Whitney PW4000 e utilizza l'unità di alimentazione ausiliaria (APU) Honeywell 331-250[9]. Altre modifiche includono un'ala migliorata, l'incorporazione di flap di Fowler a fessura singola più semplici e la rimozione degli alettoni esterni, dopo che erano stati ritenuti non necessari sull'A310. L'A300-600 ha effettuato il suo primo volo l'8 luglio 1983 ed è entrato in servizio più tardi nello stesso anno con Saudi Arabian Airlines. Sono stati venduti in totale 313 A300-600 (di tutte le versioni). Ha un cockpit simile all'A310, eliminando la necessità di un ingegnere di volo in cabina. La FAA emette un'unica certificazione di type rating che consente di pilotare sia l'A310 che l'A300-600.

  • A300-600: (denominazione ufficiale: A300B4-600) il modello base della serie -600.
  • A300-620C: (denominazione ufficiale: A300C4-620) una versione convertibile per passeggeri e merci; ne sono stati consegnati quattro tra il 1984 e il 1985.
  • A300-600F: (denominazione ufficiale: A300F4-600) la versione cargo base della serie -600.
  • A300-600R: (denominazione ufficiale: A300B4-600R) un -600 con maggiore autonomia, ottenuta aggiungendo un serbatoio nella coda. Prima consegna nel 1988 ad American Airlines; tutti gli A300 costruiti dal 1989 in poi (compresi quelli cargo) sono della serie -600R. Japan Air System (successivamente fusa in Japan Airlines) ha preso in consegna l'ultima versione passeggeri, un A300-622R, nel novembre 2002.
  • A300-600RC: (denominazione ufficiale: A300C4-600R) la versione convertibile per passeggeri e merci della serie -600R; ne sono stati consegnati due nel 1989.
  • A300-600RF: (denominazione ufficiale: A300F4-600R) la versione cargo della serie -600R; tutti gli A300 consegnati tra il novembre 2002 e il luglio 2007 erano A300-600RF.

A300B10 (A310)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Airbus A310.
 
Un Airbus A310 di Swissair

Airbus aveva ricevuto richieste per un aereo più piccolo dell'A300. Il progetto A310 (inizialmente A300B10) è stato lanciato il 7 luglio 1978 con ordini da Swissair e Lufthansa. Il 3 aprile 1982, il primo prototipo ha effettuato il suo volo inaugurale, ricevendo la certificazione l'11 marzo 1983.

Mantenendo la stessa sezione "a otto", l'A310 è più corto di 6,95 metri rispetto alle versioni iniziali dell'A300 e ha un'ala di 219 m², meno rispetto ai 260 m² della versione base. Porta con sé un glass cockpit a due soli piloti, successivamente adottato dall'A300-600. È alimentato da due turboventola General Electric CF6-80, Pratt & Whitney JT9D o PW4000. Può ospitare 220 passeggeri in due classi o 240 in una, e ha un'autonomia di 9 540 km (5 140 nmi). Ha due uscite di sicurezza sopra ogni ala.

Nell'aprile 1983, l'aeromobile è entrato in servizio con Swissair competendo con il Boeing 767-200, introdotto sei mesi prima. La sua portata più lunga e le certificazioni ETOPS gli hanno permesso di operare voli transatlantici. Nel giugno 1998 è stato consegnato l'ultimo esemplare, il 255°, per favorire l'entrata in servizio del più grande Airbus A330-200. Ha anche versioni cargo ed è stata sviluppata una versione militare cisterna, l'Airbus A310 MRTT.

A300-600STModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Airbus A300-600ST Beluga.
 
Un Airbus A300-600ST

Comunemente denominato Airbus Beluga o "Airbus Super Transporter", questi cinque velivoli vengono utilizzati da Airbus per trasportare parti tra le diverse strutture produttive dell'azienda, consentendo così la distribuzione del carico di lavoro. Hanno sostituito quattro Aero Spacelines Super Guppy.

Dati tecniciModifica

Specifiche tecniche[10][11][12][13][14]
Dati A300B2[2] A300B4[15] A300-600[2] A300-600F[2]
Codice ICAO A30B A306 A30F
Codice IATA AB4 AB6 ABF
Equipaggio in cabina di pilotaggio 2 piloti e 1 ingegnere di volo 2 piloti
Capacità massima passeggeri 345 361 Cargo
Lunghezza totale 53,61 m 53,85 m 54,08 m
Diametro cabina 5,29 m
Diametro fusoliera 5,64 m
Larghezza piano orizzontale 16,94 m 16,26 m
Apertura alare 44,83 m 44,84 m
Superficie alare 260,0
Freccia alare 28°
Altezza fusoliera 7,71 m 7,63 m
Altezza totale 16,70 m 16,72 m 16,66 m
Passo 18,60 m
Peso operativo a vuoto (OEW) 85 910 kg 88 505 kg 87 500 kg 81 707 kg
Peso massimo senza carburante (MZFW) 116 500 kg 120 500 kg 130 000 kg
Peso massimo durante il rullaggio (MTW) 137 900 kg 142 900 kg 165 900 kg 171 400 kg
Peso massimo al decollo (MTOW) 137 000 kg 142 000 kg 165 000 kg 170 500 kg
Peso massimo all'atterraggio (MLW) 127 500 kg 130 000 kg 138 000 kg 140 000 kg
Carico utile massimo 37 980 kg 45 000 kg 41 500 kg 54 600 kg
Capacità cargo 144,0 158,5 540,0
Capacità massima carburante 44 000 L 68 160 L
Velocità di crociera 0,78 Mach (963,14 km/h)
Velocità massima 0,82 Mach (1 012,54 km/h)
Autonomia 3 400 nmi
6 300 km
3 600 nmi
6 670 km
4 050 nmi
7 500 km
Quota di tangenza 40 000 ft (12 200 m) 41 100 ft (12 530 m)
Motori (x2) GE CF6-50
PW JT9D-59A
GE CF6-80C2
PW JT9D-7R4H1
PW4158
Spinta (x2) 206-231 kN
199-230 kN
238-267 kN
223-250 kN
221-258 kN
Motori
Modello Anno Motori
A300B2-1A 1974 General Electric CF6-50A
A300B2-1C 1975 General Electric CF6-50C
A300B2K-3C 1976 General Electric CF6-50CR
A300B4-2C 1976 General Electric CF6-50C
A300B4-103 1979 General Electric CF6-50C2
A300B4-120 1979 Pratt & Whitney JT9D-59A
A300B2-203 1980 General Electric CF6-50C2
A300B4-203 1981 General Electric CF6-50C2
A300B4-220 1981 Pratt & Whitney JT9D-59A
A300B4-601 1988 General Electric CF6-80C2A1
A300B4-603 1988 General Electric CF6-80C2A3
A300B4-620 1983 Pratt & Whitney JT9D-7R4H1
A300B4-622 2003 Pratt & Whitney PW4158
A300B4-605R 1988 General Electric CF6-80C2A5
A300B4-622R 1991 Pratt & Whitney PW4158
A300F4-605R 1994 General Electric CF6-80C2A5
A300F4-622R 2000 Pratt & Whitney PW4158
A300C4-605R 2002 General Electric CF6-80C2A5

UtilizzatoriModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Utilizzatori dell'Airbus A300.

Al 31 luglio 2020, dei 561 esemplari prodotti, 209 sono operativi (37,25%). L'Airbus A300 non è più in produzione, tutti i velivoli ordinati sono stati consegnati.[1]

Gli utilizzatori sono[16][17]:

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Orders and deliveries, su Airbus. URL consultato il 23 marzo 2020.
  2. ^ a b c d WV000 (Weight version)
  3. ^ (EN) Richard Within, Eastern Accepts $778 Million Deal to Get 23 Airbuses, in The New York Times, 7 aprile 1978. URL consultato il 7 luglio 2020.
  4. ^ (EN) The Flight Detective, A Look Back At Airbus Cracking the US Market, su InsideFlyer, 16 agosto 2019. URL consultato il 7 luglio 2020.
  5. ^ (EN) F-WUAB Airbus Industrie Airbus A300B1, su www.planespotters.net. URL consultato il 29 marzo 2020.
  6. ^ (EN) F-OCAZ Airbus Industrie Airbus A300B1, su www.planespotters.net. URL consultato il 29 marzo 2020.
  7. ^ (EN) F-WUAC Airbus Industrie Airbus A300B1, su www.planespotters.net. URL consultato il 29 marzo 2020.
  8. ^ (EN) OO-TEF TEA - Trans European Airlines Airbus A300B1, su www.planespotters.net. URL consultato il 29 marzo 2020.
  9. ^ (EN) Auxiliary Power Unit - Honeywell Aerospace, su web.archive.org, 20 marzo 2012. URL consultato il 29 marzo 2020 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2012).
  10. ^ (EN) Aircraft characteristics, su Airbus. URL consultato il 23 aprile 2020.
  11. ^ (EN) A300-600, su Airbus. URL consultato il 25 marzo 2020.
  12. ^ (EN) A300-600F, su Airbus. URL consultato il 25 marzo 2020.
  13. ^ (EN) EASA, A300 TYPE-CERTIFICATE DATA SHEET (PDF), su easa.europa.eu.
  14. ^ (EN) Aircrafts codes, su avcodes.co.uk.
  15. ^ WV002 (Weight version)
  16. ^ (EN) Airbus A300 Production List, su www.planespotters.net. URL consultato il 19 aprile 2020.
  17. ^ (EN) Airbus A300 Operators, su www.planespotters.net. URL consultato il 19 aprile 2020.

Voci correlateModifica

Aerei comparabili per ruolo, configurazione ed epoca
Altro
Principali incidenti
Sviluppo correlato

Altri progettiModifica

Galleria videoModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2005001895 · GND (DE4448430-6