Michael Norman

velocista statunitense
Michael Norman
Michael Norman.PNG
Michael Norman nel 2015
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 82 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità 400 metri piani
Record
60 m 6"99 (indoor - 2015)
100 m 9"86 (2020)
200 m 19"70 (2019)
200 m 20"75 (indoor - 2017)
400 m 43"45 (2019)
400 m 44"52 Record nord-centroamericano (indoor - 2018)
Carriera
Società
2017-2018600px Dark Red and Gold HEX-990000 HEX-FFCC00.svg USC Trojans
Nazionale
2019-Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Giochi olimpici 1 0 0
Mondiali U20 2 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 agosto 2021

Michael Arthur Norman Jr. (San Diego, 3 dicembre 1997) è un velocista statunitense, campione olimpico della staffetta 4×400 metri a Tokyo 2020.

BiografiaModifica

Figlio di due ex-atleti, madre giapponese e padre afro-americano,[1] Michael Norman Jr. nel corso del 2018 ha conquistato negli Stati Uniti due titoli NCAA, vincendo dapprima i 400 m piani indoor (stabilendo pure il nuovo record mondiale in 44"52, a College Station, primato successivamente non ratificato),[2] poi i 400 m outdoor (con 43"61, sesto crono di sempre).[3]

Già nel 2016 vinse il titolo mondiale under 20 sui 200 m piani a Bydgoszcz in 20"17, migliorando il record dei campionati del'italiano Andrew Howe, che lo deteneva con 20"28 dal 2004.

Dopo il tempo di 43"61 all'aperto registrato a Eugene (USA) a giugno,[1] Norman ha debuttato nella Diamond League da professionista, vincendo i 200 m di Parigi in 19"84 con vento contrario (-0,6 m/s), suo nuovo record personale;[4] al meeting Athletissima di Losanna è giunto secondo in 19"88 dietro al connazionale Noah Lyles.[5]

Il 21 aprile 2019, in occasione delle MT Sac Relays che si disputano a Torrance (California), corre i 400 m piani nel tempo di 43"45, la prestazione più veloce mai corsa ad inizio stagione. Questo risultato lo colloca al 4º posto nella graduatoria all-time della specialità, alla pari con Jeremy Wariner. Il 20 luglio 2020, correndo i 100 m piani in 9"86 (vento +1,6 m/s) diventa il secondo atleta nella storia, dopo Wayde van Niekerk, a scendere nei 100 m sotto i 10 secondi, nei 200 m sotto i 20 secondi e nei 400 m sotto i 44 secondi.

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
2016 Mondiali U20   Bydgoszcz 200 m piani   Oro 20"17  
4×100 m   Oro 38"93  
2019 Mondiali   Doha 400 m piani Semifinale 45"94
2021 Giochi olimpici   Tokyo 400 m piani 44"31
4×400 m   Oro 2'55"70  

Campionati nazionaliModifica

  • 1 volta campione nazionale dei 400 m piani (2021)
  • 1 volta campione NCAA dei 400 m piani (2018)
  • 1 volta campione NCAA della staffetta 4×400 m (2018)
  • 1 volta campione NCAA indoor dei 400 m piani (2018)
  • 1 volta campione NCAA indoor della staffetta 4×400 m (2018)

Altre competizioni internazionaliModifica

2019

NoteModifica

  1. ^ a b Diamond League: Lavillenie, Lasitskene e Samba stelle a Parigi Charlety, su foxsports.it, 28 giugno 2018. URL consultato il 12 luglio 2018.
  2. ^ Michael Norman NCAA: Norman 44.52, record nei 400, su fidal.it, 11 marzo 2018. URL consultato il 12 luglio 2018.
  3. ^ Andrea Buongiovanni, Atletica, finali Ncaa: Benjamim fa 47”02 nei 400 hs, secondo tempo di sempre, su gazzetta.it, 9 giugno 2018. URL consultato il 12 luglio 2018.
  4. ^ Luca Endrizi, Atletica, Parigi: dominio Semenya, Samba fa tremare i 400 ostacoli, su gazzetta.it, 30 giugno 2018. URL consultato il 12 luglio 2018.
  5. ^ Diamond League: Lyles 19"69 sui 200m, Shubenkov 12"95 sui 110h, su foxsports.it, 6 luglio 2018. URL consultato il 12 luglio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica