Apri il menu principale

Michel Altieri

attore teatrale, cantante e attore cinematografico italiano

BiografiaModifica

Nato a Bari, ma cresciuto tra Milano e New York, da padre italiano e da madre francese, Altieri viene scoperto da Luciano Pavarotti e da Tato Russo dello Stabile di Napoli, si forma come attore e cantante tra l'Italia e gli Stati Uniti d'America ed è da anni residente a New York. Incomincia a calcare le scene fin da bambino, prendendo parte a concorsi per giovani attori, parallelamente agli studi in Lettere, studia recitazione e canto a New York con Anna Strasberg (la moglie di Lee Strasberg, il fondatore dell'Actor's Studio) e Dennis Hopper e si diploma presso la International Theatre School del drammaturgo giapponese Kuniaki Ida e a Milano presso il Centro Teatro Attivo. È anche allievo di Narcisa Bonati del Piccolo Teatro di Milano, di Luca Jurman, Emiliana Perina ed il Maestro Mario Ciervo del Teatro San Carlo di Napoli.

La sua recitazione è improntata ad una forte ricerca della verità come unico canale di comunicazione, mentre la voce nel canto raccoglie influenze rock, soul e liriche in una tessitura da tenore drammatico. Nel 2000 Luciano Pavarotti lo sceglie personalmente come protagonista della versione italiana dell'opera rock Rent, prodotta da Nicoletta Mantovani, e per la regia originale di Broadway di Michael Greif. Michel è il primo performer bianco al mondo ad interpretare il ruolo di Tom Collins.

Successivamente, per ben tre edizioni consecutive, interpreta Renzo Tramaglino ne I promessi sposi ed è Dorian Gray, per quattro edizioni, ne Il ritratto di Dorian Gray, musical entrambi scritti da Tato Russo. Vince, come migliore attore, i premi Sandro Massimini,[1] l'Italian Musical Theatre Award e il Rome Europe Award. Maurizio Porro del Corriere della Sera lo definisce "una versione adulta del Tadzio di Morte a Venezia".

Si afferma inoltre come attore di prosa, nei panni di Rocco in Rocco e i suoi fratelli, diretto da Antonio Syxty, di Cristiano nel Cyrano de Bergerac, diretto da Corrado d'Elia, e di Alberto in Due dozzine di rose scarlatte di Livio Galassi.[2]

Nel 2007, Dario Argento lo sceglie come protagonista del remake di Profondo rosso in versione musical, scritto da Claudio Simonetti. Per il cinema è protagonista, nel ruolo di Fabio Di Celmo, della pellicola La sottile linea della verità, presentata al Festival di Berlino del 2008 e nella quale partecipa Fidel Castro nei panni di se stesso. Per questa interpretazione riceve, in Campidoglio, il premio attore rivelazione. Nel 2009 viene scelto dal premio Oscar Alan Menken come protagonista originale del musical Disney La bella e la bestia, per la regia di Glenn Casale, prodotto dalla Stage Entertainment.[3] Nel novembre 2009, alla presenza di Rossella Falk, viene premiato dalla Associazione Amici della Lirica di Milano per il successo della sua interpretazione de La Bestia. Il 30 maggio 2010, dopo 8 mesi in scena nello stesso teatro, La Bella e la Bestia raggiunge la cifra storica di 300.000 spettatori, e Altieri lascia il ruolo de La Bestia, dichiarandosi soddisfatto dei risultati ottenuti.

Nell'estate 2010 si trasferisce definitivamente a New York e viene lanciato nel mercato americano dal celebre casting director Barry Moss che lo propone per il ruolo di Dracula di Bram Stoker nell'attesissima produzione al Little Shubert Theatre sulla 42 esima strada Broadway.com=21-11-2010, su broadway.com.. Altieri ottiene la parte scelto dal regista scrittore Paul Alexander ad affiancare la leggenda di Broadway George Hearn (Van Halsing) e l'attrice di Hollywood Thora Birch (Lucy). Lo spettacolo debutta il 14 dicembre, e segna il primo caso di un attore italiano sui palchi di New york in lingua inglese. Nel giugno 2011, sempre a New York, interpreta Mammothland nel musical The Water Dream, Pre-Broadway tryout scritto da Shawn Cody, al fianco di Anthony Rapp, interprete originale di Rent sia nella versione tealtrale di Broadway che in quella cinematografica. Gira a Boston, il film Spiral diretto da David Amrose e scritto da John Buffalo Mailer, dove interpreta uno dei ruoli co-protagonisti, Sanky.

Nel giugno 2012 viene scelto tra centinaia di candidati come protagonista di "The Beautiful Beautiful Sea Next Door" di Annah Feinberg, nel ruolo di Poseidon. Lo show, in scena al Gloria Maddox Theatre di New York per la regia di Barbara Harrison,vede tra gli interpreti Yasha Jackson (Law & Order), Nick Lehane e Aaron Berk (Hedwing and the Angry Inch). Nella stagione teatrale 2012-2013 Altieri torna per un limitato periodo in Italia e sarà protagonista del musical W Zorro, di Stefano D'Orazio, musiche Roby Facchinetti, regia Fabrizio Angelini (in collaborazione con Gianfranco Vergoni).

Nel 2014-2015 Michel interpreta nuovamente il ruolo de "la Bestia" oltre a Tony Manero in "The Best of Musical", concert show di Stage Entertainment, ideato e diretto da Chiara Noschese, mentre nel 2016 è Oberon in Midsummer Night's Circus per la regia di Marco Bellocchio. Nel 2017 entra nel cast dello spettacolo culto

Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand, per la regia di Corrado d'Elia, vestendo i panni di Cristiano, nella stagione 2017/18 interpreta C.C. nel Musical Flashdance, prodotto da Stage Entertainment, per la regia di Chiara Noschese.

Vita privataModifica

È stato sposato sette anni con l'attrice americana Jessica Polsky da cui ha divorziato nel febbraio 2013. Residente negli Stati Uniti dal 2009, nel gennaio 2016 diventa cittadino statunitense.

CarrieraModifica

TeatroModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Premio Massimini, su triesteoperetta.it. URL consultato il 21-12-2009 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2010).
  2. ^ L'uomo che disse no ai reality: audio-intervista a Michel Altieri, per Due Dozzine di Rose Scarlatte, su dietrolequinte.blogosfere.it. URL consultato il 21-12-2009.
  3. ^ Sito ufficiale musical La bella e la bestia, su labellaelabestia.com. URL consultato il 21-12-2009 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2009).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàSBN IT\ICCU\RAVV\581254