Apri il menu principale
Montemiletto
comune
Montemiletto – Stemma Montemiletto – Bandiera
Montemiletto – Veduta
Il castello di Montemiletto in una foto dei primi del Novecento
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Avellino-Stemma.svg Avellino
Amministrazione
SindacoMassimiliano Minichiello[1] (lista civica Proposta concreta) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate41°01′N 14°54′E / 41.016667°N 14.9°E41.016667; 14.9 (Montemiletto)Coordinate: 41°01′N 14°54′E / 41.016667°N 14.9°E41.016667; 14.9 (Montemiletto)
Altitudine600 m s.l.m.
Superficie21,64 km²
Abitanti5 288[2] (30-11-2017)
Densità244,36 ab./km²
FrazioniCaponi, Festola, Lomba, Montaperto, San Bartolomeo, San Giovanni, San Nicola, Sant'Angelo, Serra, Stazione di Montemiletto
Comuni confinantiLapio, Montefalcione, Montefusco, Pietradefusi, Prata di Principato Ultra, Pratola Serra, Santa Paolina, Taurasi, Torre Le Nocelle
Altre informazioni
Cod. postale83038
Prefisso0825
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT064059
Cod. catastaleF566
TargaAV
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Cl. climaticazona E, 2 158 GG[3]
Nome abitantimontemilettesi
Patronosan Gaetano
Giorno festivo7 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montemiletto
Montemiletto
Montemiletto – Mappa
Posizione del comune all'interno della provincia di Avellino
Sito istituzionale

Montemiletto (Mons Militum in latino, Mundemelétte in irpino[4]) è un comune italiano di 5 288 abitanti della provincia di Avellino in Campania.

Geografia fisicaModifica

Posizionato sul rilievo montuoso che forma lo spartiacque tra le valli del Calore e del Sabato, fra le colline centrali dell'Irpinia. Dista dal capoluogo provinciale 20 km. L'economia è basata principalmente sulla produzione agricola, sostenuta da una gran quantità di acque sorgive, e dall'industria. Il paese è attraversato dall'autostrada Napoli-Canosa e dalla via Nazionale delle Puglie. Una galleria autostradale lunga 1 km passa proprio sotto il paese.

StoriaModifica

Il borgo ha avuto origine agli albori del Medioevo anche se la zona è stata frequentata fin dalla preistoria. Le prime notizie certe su Montemiletto risalgono al XII secolo. Fu feudo dei Della Leonessa e dei De Tocco fino al 1806.[5]

Il centro storico del paese si sviluppa proprio attorno al Castello della Leonessa, situato in posizione dominante sulle colline irpine.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

La "porta della terra" è un antico arco adiacente al castello, una volta attraversato si giunge al rione definito in dialetto 'ngoppa 'a chiazza, ossia piazza Umberto I, dove si trova l'ingresso principale del Castello.

Di notevole rilievo è il Borgo Medievale, che si snoda lungo via Regina Margherita e le numerose "ruve", caratteristici vicoli in pietra. La chiesa madre di Santa Maria Assunta è situata lungo via Regina Margherita ed è affiancata dalla torre campanaria, che risulta staccata dall'edificio della chiesa.

Ricca di dipinti è la chiesa di Sant'Anna, lungo via Roma. La chiesa è adiacente all'attuale sede del Municipio, un tempo convento dei frati domenicani. Qui è tuttora presente un suggestivo chiostro dotato di portici e pozzo.

Il nuovo centro di aggregazione cittadino è divenuta Piazza IV Novembre, posta al di sotto del castello della Leonessa. La maggior parte delle attività economiche e commerciali di Montemiletto si trovano invece lungo il Viale degli Astronauti.

Suggestiva è anche la zona del paese denominata "Torrecella", un terrazzo sulle colline dell'Irpinia da cui si ammirano anche i rilievi del Sannio.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[6]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Al 31 dicembre 2010 i cittadini stranieri residenti a Montemiletto erano 146, pari al 2,67% della popolazione comunale. Le nazionalità maggiormente rappresentate erano:

  1. Romania, 73
  2. Ucraina, 24

Lingue e dialettiModifica

Accanto alla lingua italiana, a Montemiletto è in uso una varietà del dialetto irpino.

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Comune di Montemiletto, il nuovo sindaco è Massimiliano Minichiello, in Il Mattino, 27 maggio 2019. URL consultato il 27 maggio 2019.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2017.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 419.
  5. ^ Annuario Irpino. Edizione per il 1996. Per conoscere l'Irpinia. Editrice Service e service.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN149106459 · WorldCat Identities (EN149106459