Apri il menu principale

Nathan (nome)

nome

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

 
Il profeta Natan in un'icona russa del XVIII secolo

Si tratta di un nome ebraico, basato sul verbo dal verbo nātan [naːˈθan], "dare"[3], e assume quindi il significato di "egli ha dato"[1][3] o "dono"[4]; alla stessa radice risalgono anche i nomi Natanaele (di cui può talvolta costituire un'abbreviazione[2][4]) e Gionata.

Si tratta di un nome di tradizione biblica[1]; è presente nell'Antico Testamento, dove è portato dal profeta Natan[1][4][3] oltre che da altri personaggi, fra i quali un figlio di re Davide[1]. In Italia gode di scarsissima diffusione, limitato alle comunità ebraiche[4]. In inglese è in uso sin dalla Riforma Protestante[1].

OnomasticoModifica

Il nome è adespota, cioè non è portato da alcun santo. L'onomastico quindi si festeggia il giorno di Ognissanti, che è il 1º novembre.

PersoneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Nathan.

Variante NatanModifica

Il nome nelle artiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l (EN) Nathan, su Behind the Name. URL consultato il 18 febbraio 2017.
  2. ^ a b Albaigès i Olivart, p. 182.
  3. ^ a b c (EN) Nathan, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 18 febbraio 2017.
  4. ^ a b c d La Stella T., p. 260.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi