Yo-kai Watch

serie di videogiochi di ruolo sviluppata da Level-5
Disambiguazione – Se stai cercando il videogioco, vedi Yo-kai Watch (videogioco).
Disambiguazione – "Yo-kai" rimanda qui. Se stai cercando le creature della mitologia giapponese, vedi Yōkai.

Yo-kai Watch (妖怪ウォッチ?, Yōkai Wotchi) è una serie di videogiochi di ruolo e franchise sviluppato da Level-5 e inziato nel 2013 con Yo-kai Watch.

Yo-kai Watch
妖怪ウォッチ
(Yōkai Wotchi)
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Whisper e Nathan
Generecommedia, soprannaturale[1]
Manga
AutoreNoriyuki Konishi
EditoreShogakukan
RivistaCoroCoro Comic (2012-2022), Coro Coro Ichiban (dal 2023), Bessatsu Coro Coro Comics (dal 2023)
Targetkodomo, shōnen
1ª edizione15 dicembre 2012 – in corso
Periodicitàmensile
Tankōbon23 (in corso)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it.Manga Monster
1ª edizione it.26 gennaio 2017 – 25 gennaio 2018 (interrotta)
Periodicità it.mensile
Volumi it.10 / 46 Completa al 22%
Serie TV anime
AutoreYoichi Kato
RegiaShinji Ushiro
ProduttoreYoshikazu Kuretani (TV Tokyo), Kiyofumi Kajiwara
Char. designMasami Suda, Toshiya Yamada (ep. 22 in poi)
Dir. artisticaAya Kuginuki, Toshihiro Kohama
MusicheKen'ichirō Saigō
StudioOriental Light and Magic
ReteTV Tokyo
1ª TV8 gennaio 2014 – 30 marzo 2018
Stagioni3
Episodi214 (completa) + 4 episodi speciali[2]
Rapporto16:9
Durata ep.23 min
Editore it.Fivestore (DVD)
Rete it.Cartoon Network, Boing
1ª TV it.5 aprile 2016 – 31 agosto 2018 (interrotta)
Episodi it.101 / 214 Completa al 47% (ep. 27, 98 e 100 non trasmessi)
Durata ep. it.23 min
Dialoghi it.Graziano Galoforo, Riccardo Rinaldi
Studio dopp. it.Merak Film
Dir. dopp. it.Graziano Galoforo
Serie TV anime
Youkai Watch Shadow Side[3]
AutoreYōichi Katō
Composizione serieFumiya Hōjō
StudioOLM
1ª TV13 aprile 2018 – 29 marzo 2019
Episodi49 (completa)
Serie TV anime
Yokai Watch 2019[4]
AutoreYōichi Katō
Composizione serieRyousuke Senbo
StudioOriental Light and Magic
Rete BS Japan
1ª TV5 aprile – 20 dicembre 2019
Episodi36 (completa)
Serie TV anime
Youkai Watch Jam: Youkai Gakuen Y - N to no Souguu[5]
AutoreAkihiro Hino
Composizione serieFumiya Hojo
StudioOriental Light and Magic
1ª TV27 dicembre 2019 – 2 aprile 2021
Episodi63 (completa)
Serie TV anime
Youkai Watch 2021[6]
AutoreRyousuke Senbo
Composizione serieYoichi Kato
1ª TV9 aprile 2021 – 31 marzo 2023
Manga
Yo-kai Watch: Exciting Nyanderful Days
AutoreChikako Mori
EditoreShogakukan
RivistaCiao (2013-attuale), Pucchigumi (2014)
Targetshōjo
1ª edizione27 dicembre 2013 – in corso
Periodicitàmensile
Tankōbon3 (in corso)
Manga
4-koma Yo-kai Watch: Geragera manga gekijō
AutoreCoconas Rumba
EditoreShogakukan
RivistaCoroCoro Comic SPECIAL
Targetshōnen
1ª edizione30 agosto 2014 – 30 giugno 2018
Periodicitàmensile
Tankōbon3 (completa)
Manga
Yo-kai Watch: 4-Panel Pun-Club
AutoreSanta Harukaze
EditoreShogakukan
RivistaCoroCoro Ichiban!
Targetshōnen
1ª edizioneaprile 2015 – in corso
Periodicitàmensile
Tankōbon3 (in corso)
Manga
Komasan 〜Hanabi to kiseki no jikan〜
AutoreShō Shibamoto
EditoreShogakukan
RivistaCoroCoro Ichiban!
Targetshōnen
1ª edizione10 aprile – 10 settembre 2015
Periodicitàmensile
Tankōbon2 (completa)
Manga
Yo-kai Watch Busters
AutoreAtsushi Ohba
EditoreShogakukan
RivistaCoroCoro Comic
Targetshōnen
1ª edizione12 maggio – 29 agosto 2015
Periodicitàmensile
Tankōbonunico

Da essa sono stati tratti sei manga, il primo dei quali è uno shōnen serializzato da Shogakukan su CoroCoro Comic dal 15 dicembre 2012, e una serie televisiva anime, prodotta dallo studio Oriental Light and Magic e trasmessa su TV Tokyo dall'8 gennaio 2014 al 30 marzo 2018. In Italia la serie animata è stata trasmessa su Cartoon Network dal 5 aprile 2016[7] al 31 agosto 2018, dove si è interrotta bruscamente all'episodio 101, in chiaro è stata mandata in onda su Boing dal 12 settembre 2016[8] mentre il manga è stato pubblicato a partire dal 26 gennaio 2017 da Planet Manga[9][10] interrompendosi il 25 gennaio 2018 al decimo numero (corrispondente al quinto originale).

Il protagonista è un bambino di nome Nathan, il quale è in possesso di uno speciale orologio che gli permette di vedere gli yo-kai, creature della mitologia giapponese, e intrecciare con questi varie relazioni, in compagnia dell'inseparabile valletto Whisper e del gatto rosso Jibanyan. Nathan, insieme ai suoi amici, durante i diversi giochi della serie, dovrà affrontare una serie di avversità causate da yo-kai con intenzioni malvagie riversate verso il mondo yo-kai, il mondo umano o l'equilibro tra quest'ultimi.

Personaggi

modifica
 
I protagonisti della serie. In primo piano da sinistra: Komasan, Canom, Jibanyan, Danz e Cammikappa. In secondo piano da destra: Sandro, Katie, Termaiale, Nathan, Whisper e Pier
  • Nathan "Nate" Adams (Keita Amano): Un ragazzino di 11 anni, il protagonista della serie. Lui è l'unico nella serie televisiva a possedere l'oggetto che dà il nome alla sua saga: lo Yo-kai Watch (nel videogioco anche Katie possiede lo speciale orologio). Questo strano oggetto è un orologio che permette di vedere e di fare amicizia con gli inafferrabili Yo-kai (spiriti della mitologia giapponese a cui nessuno crede più) degli strani esseri che contagiano le persone con il loro umore. Lui però non è solo nei suoi viaggi, infatti è accompagnato da Whisper, il valletto Yo-kai. Esso gli insegna che quando stringe amicizia con uno di loro questi gli regalano la loro medaglia, che tiene con cura nel medaglium, un libro che si porta dappertutto. Le medaglie, se inserite nell'orologio, creano un portale per lo Yo-kai, che può aiutare Nathan a far ragionare un altro Yo-kai, un umano o qualsiasi creatura vivente. Vive a Valdoro con Whisper, Jibanyan e i suoi genitori. Ha anche amici umani, anche se non sono esattamente fedeli: Sandrone, Pier e Katie. Sandrone a volte lo prende in giro, Pier si vanta a volte per la sua ricchezza; Katie è la ragazzina che gli piace, ma, involontariamente, spezza il cuore di Nathan dicendo che è mediocre, ma in Yo-kai Watch 4 si scopre che si sono sposati. È doppiato in giapponese da Haruka Tomatsu e in italiano da Patrizia Mottola.
  • Katie Forester (Fumika Kodama): Una bambina di 11 anni, la compagna di Nathan e la co-protagonista femminile della serie. Nel videogioco possiede lo Yo-kai Watch, mentre nella serie televisiva no. È simpatica e gentile ma a causa della sua ingenuità, offende involontariamente Nathan. Lei non lo ricambia ma Nathan è innamorato di lei, anche se a volte lo chiama "Mediocre". È la migliore amica di Nathan e in Yo-kai Watch 4 si scopre che si è sposata con lui. È doppiata in giapponese da Aya Endō e in italiano da Deborah Morese.
  • Sandro "Sandrone" Cioni (Gorota Kumashima): Un ragazzino di 11 anni. È il miglior amico di Nathan e Pier. È doppiato in giapponese da Tōru Nara e in italiano da Fabrizio Valezano.
  • Pierangelo "Pier" Vincenzi (Kanchi Imada): Un ragazzino di 11 anni con delle cuffie in testa, uno dei migliori amici di Nathan, inoltre è anche molto bravo a scuola e prende voti alti. È doppiato in giapponese da Chie Satō e in italiano da Annalisa Longo.
  • Laura Adams: È la madre di Nathan, lei è molto brusca con il figlio nonostante è sicuro che gli voglia bene. È doppiata in giapponese da Ryōko Nagata e in italiano da Renata Bertolas.
  • Giulio Adams: È il padre di Nathan. Lui è molto occupato per il suo lavoro; nel primo episodio viene incantato da Negatina e litiga con sua moglie, ma poi grazie allo Yo-kai Felicio fanno pace. È doppiato in giapponese da Tōru Nara e in italiano da Massimo Di Benedetto.
  • Professor Gianni Florio: È il professore di Nathan, Katie, Sandrone e Pier. È doppiato in giapponese da Kazehiro Fusegawa e in italiano da Alessandro Zurla.
  • Nathaniel Adams (Keizō Amano): È il nonno paterno di Nathan, che incontra nel passato durante gli eventi di Yo-kai Watch 2 e del primo film. È il creatore dello Yo-kai Watch così da permettere agli esseri umani ed altri Yo-kai di comunicare.
  • Lizzy Loo Adams (Yukiko "Yukippe" Amano): È la nonna paterna di Nathan.
  • Rebecca Forester: È la madre di Katie.
  • Giacomo Forester: È il padre di Katie.
  • Amy: È una studentessa delle scuole superiori ed è la padrona di Ross (il nome di Jibanyan che, prima di diventare uno Yo-kai, era un gatto) ed anche la sua migliore amica. Lei voleva molto bene a Ross, ma quando lui venne investito da un camion e diventò uno Yo-kai, lui si convinse che lei lo avesse chiamato "stupido gatto", però Jibanyan in seguito scopre che Amy in realtà stava piangendo proprio perché Ross si sacrificò per salvare la sua Amy, che era la persona che lo amava di più. Lo aveva chiamato stupido perché avrebbe voluto salvare lui e morire al posto suo.
  • Lucio Ferro: È un compagno di Nathan, Katie, Sandrone e Pier. È un bambino misterioso, freddo e timido. Compare nel primo videogioco insieme a Nathan o Katie per entrare nel mondo degli Yo-kai. Poi viene rivelato che lui deve essere l'erede, cioè il figlio di Enma il Grande (in poche parole il re degli Yo-kai). Oltre a ciò possiede appunto la chiave che permette di entrare nel mondo degli Yo-kai, dove alloggia il Boss finale: Tentaculus Poliministro. Compare anche nella serie anche se però non parla.
  • Whisper: Tribù: Sfuggenti. È uno yo-kai che è stato liberato da Nathan nel primo episodio, da allora vive con lui in casa sua e lo serve come valletto. Whisper si vanta di sapere tutto sugli yo-kai, ma in realtà non sa niente e tenta ingenuamente di nasconderlo. Tutte le informazioni che conosce provengono dallo Yo-kai pad. È doppiato in giapponese in Tomokazu Seki e in italiano da Mattia Bressan.
  • Jibanyan: Tribù: Splendidi. È Uno Yo-kai gatto. Vive con Nathan a casa sua, molto a scrocco, mangia i suoi dolci senza permesso e la madre sgrida Nathan. È pigro, lento e scroccone. Lui prima di diventare uno Yo-kai era un vero gatto che era il miglior amico di Amy e a quei tempi lo chiamavano Ross (in Giappone Rudy), fin quando per salvare Amy venne ucciso, investito da un camion e lei disse esattamente questo «Stupido gatto», cosa strana siccome nel videogioco disse «Ah, è morto davvero in un modo patetico!». Lui ama le "gattine" un gruppo di cantanti. Ogni volta che dice la N dice invece gny o ny (la pronuncia che c'è in "Ogny", in "Sardegnya) oppure direttamente dice la Ñ, invece nel videogioco aggiunge il prefisso Mia- all'inizio di qualche parola (per esempio: "Sono Mia-simpatico"). La sua mossa speciale è la "furia zampettante". Il suo obiettivo è quello di "sconfiggere" i camion per vendicarsi della sua morte. È doppiato in giapponese da Etsuko Kozakura e in italiano da Renato Novara.
  • Shogunyan: Tribù: Audaci. È uno yo-kai leggendario nonché antenato di Jibanyan, ma con il pelo azzurro e con indosso un'armatura da samurai. Shogunyan, così come gli antichi samurai, combatte usando una katana molto affilata. È doppiato in giapponese da Etsuko Kozakura e in italiano da Alessandro Zurla.
  • Komasan: Tribù: Splendidi. È un Komainu, ovvero un incrocio tra un cane ed un leone, ha il manto bianco e delle fiammelle blu che fungono da sopracciglia. È vissuto in campagna, ma in seguito si trasferisce insieme al fratellino Komajiro in città. È il protagonista di alcuni episodi incentrati sulla sua storia. È doppiato in giapponese da Aya Endō e in italiano da Federica Valenti.
  • Komajiro: Tribù: Splendidi. È una tigre e il fratello minore di Komasan, ma con il manto giallo e le fiammelle marroni. Nutre molta ammirazione per il suo fratellone. È doppiato in giapponese da Aya Endō e in italiano da Monica Bonetto (ep. 1-37) e Cinzia Massironi (ep 38-214).
  • Hovernyan: Tribù: Audaci. È il migliore amico di Nathaniel nel passato. Un gatto Yo-kai che indossa la cintura di un eroe per trasformarsi e un mantello. Tra i vari membri della stessa famiglia nyan, è l'unico ad avere le orecchie complete.
  • Leofuoco: Tribù: Audaci. È un leone con una criniera che arde; è in grado di infiammare lo spirito combattivo delle persone. Le uniche parole che dice sono "brucio, brucio!". È doppiato in giapponese da Yuko Sasamoto e in italiano da Massimo Di Benedetto.
  • Malandro: Tribù: Tosti. È un rettile con un grosso ciuffo arancione in testa. Tende ad essere prepotente, questa sua caratteristica combacia con la sua abilità di trasformare il più obbidiente dei bambini in un vero delinquente. È doppiato in giapponese da Naoki Bandō e in italiano da Massimo Di Benedetto.
  • Malonyan: Tribù: Splendidi. È Jibanyan trasformato in delinquente sotto l'influenza di Malandro, facendo diventare il suo pelo di colore viola e le sue fiammelle sulla coda di colore verdi, con un ciuffo nero simile a Malandro con indosso una tuta da motociclista e degli occhiali appuntiti.
  • Danz, Banz e Tanz (Wakame-kun, Konbu-san e Mekabu-chan): Tribù: Generosi. Sono simili ad alghe e hanno il potere di far ballare la gente. La frase che ripetono sempre con entusiasmo è "dai balliamo, nella danza i campioni siamo!" (sono tre yo-kai distinti).
  • Cammikappa: Tribù: Splendidi. È un kappa blu con indosso una boccetta per l'acqua. La sua abilita principale è ovviamente nuotare. È doppiato in giapponese da Masahito Yabe e in italiano da Luca Bottale.
  • Rivela: Tribù: Misteriosi. Ha l'aspetto di un'anziana signora di dimensioni ridotte con braccia lunghe 2 volte la sua altezza. Quando si aggrappa alle persone gli fa dire senza volerlo ciò che pensano. Le uniche parole che dice sono "dimmi, dimmi!". È doppiata in giapponese da Chie Satō e in italiano da Renata Bertolas.
  • Negatina: Tribù: Spaventatutti. È un blob viola con un fermacapelli in testa. Ha il potere di trasmettere alle persone pensieri negativi, infatti la sua personalità è infelice e negativa. È moglie di Felicio e finisce le sue frasi con la parola "tensione". È doppiata in giapponese da Ryōko Nagata e in italiano da Federica Valenti.
  • Felicio: Tribù: Generosi. È simile ad una nuvola gialla con cappelli e baffi verdi, con un sorriso perenne in faccia. Al contrario della moglie Negatina è in grado di trasmettere pensieri felici e positivi, cosa che combacia con la sua personalità allegra. È doppiato in giapponese da Masahito Yabe e in italian da Graziano Galoforo.
  • Nonno fame: Tribù: Generosi. È un uomo anziano con i baffi bianchi, una testa a punta e indossa un kimono grigio. Ha il potere di far venire appetito alla gente. È doppiato in giapponese da Tadashi Miyazawa e in italiano da Riccardo Rovatti.
  • Dimenticap: Tribù: Misteriosi. È un cappello di colore verde con una bocca grande piena di denti e delle antenne che fungono da occhi a spirale. Si ciba dei ricordi della gente mordendogli la testa causandogli così una perdita di memoria. È doppiato in giapponese da Naoki Bandō e in italiano da Luca Bottale.
  • Incontifante: Tribù: Tosti. È un piccolo elefante con dei bottoni al posto degli occhi, con indosso un kimono arancione. Quando fa fuoriuscire dell'acqua dalla sua proboscide provoca problemi di incontinenza.
  • Dentrostrello: Tribù: Oscuri. È un pipistrello che ha l'abilità di rendere le persone depresse al tal punto che non escono di casa. Vive nell'armadio di Nathan. È doppiata in giapponese da Ryōko Nagata e in italiano da Elda Olivieri.
  • Robonyan: Tribù: Tosti. Afferma di essere Jibanyan proveniente dal futuro, si è trasformato in un robot per diventare un essere perfetto. Robonyan per certi versi è la versione migliorata di Jibanyan: È un robot ecologico, si può trasformare in molte cose, può produrre barrette al suo interno e molto altro. La sua mossa è il "pugno bolide", che lancia i suoi pugni come 2 razzi a velocità impressionante.
  • Nono-no: Tribù: Tosti. È un muro parlante con indosso dei sandali. Le persone che vengono incantate da lui sono costrette a negare tutto ciò che gli viene detto o domandato, rispondendo con un "Nono-no", che è l'unica frase che sa dire. Viene sgridato furiosamente da Nathan che non lo fece diventare amico di nessun Yo-kai.
  • Canom: Tribù: Spaventatutti. È un cane dal volto umano e a differenza degli altri Yo-kai è visibile ad occhio nudo. Finisce sempre per essere arrestato dagli stessi poliziotti che lo chiamano fenomeno da baraccone.
  • Barbonbel: Tribù: Spaventatutti. È un barboncino bipede, bianco con ciuffo e coda rosa, dal volto umano. È molto attraente e ha il potere di rendere affascinanti anche le persone che subiscono la sua aura. È diventato yo-kai dopo essere stato schiacciato da alcune travi assieme ad un barboncino che era nei paraggi, poco tempo dopo essere stato cacciato dal posto di lavoro per la sua eccessiva bellezza. È uno yo-kai leggendario.
  • Pina e Gina: Mostri yo-kai. Sono gli Yo-kai malvagi nonché le padrone del Tempo mandate da un altro misterioso Yo-kai Decadama. Sono tra i principali antagonisti della serie e hanno la capacità di controllare il tempo, finora sono comparse nell'episodio 25, dove incontrano Jibanyan e lo mandano indietro nel passato per dargli una seconda possibilità per avere in salvo la vita al posto di Amy. Tuttavia lo Yo-kai rifiuta ed in seguito le due falliscono nell'adempimento del loro piano diabolico venendo sconfitte. Pina è doppiata rispettivamente in giapponese da Vanilla Yamazaki e in italiano da Renata Bertolas mentre Gina è doppiata in giapponese da Mika Kanai e in italiano da Cinzia Massironi.
  • Enma il Grande: Tribù: Enma. È il Signore degli Yo-Kai, lui è molto serio, riservato e silenzioso. Compare nel secondo film.
  • Velenotto: Tribù: Sfuggenti. È uno Yo-Kai simile ad un ragazzo vestito in stile giapponese antico con una sciarpa con due teste di serpenti. Nell'anime parla spesso con Jibanyan perché intenzionato a trovare Felimonio, malvagio Yo-Kai che, a detta di Velenotto, avrebbe portato via tutto ciò a cui teneva. Ha un ruolo di maggior importanza nel primo Yo-kai Watch, nonostante compaia come personaggio importante anche nei giochi successivi (in Yo-kai Watch 2, per esempio, è il braccio destro di Arachnus, generale degli Spiritossi).
  • Kyubi: Tribù: Misteriosi. È una volpe comparsa nel episodio 18. È molto vanitosa. Nathan diventerà suo amico nell'episodio 31. È doppiata in italiano da Cinzia Massironi.
  • Regis: Tribù: Misteriosi. Uno yo-kai umanoide, che compare nel episodio 31. È molto eccentrico. Userà Nathan, Whisper, Jibanyan, Komasan e Kyubi per fare un film.
  • Usapyon: Tribù: Oscuri. È un coniglio con una tuta spaziale. In Yo-kai watch 3, venuto dagli USA per incontrare il maestro degli yo-kai in Giappone (Nathan), incontra invece Luna, dato che Nathan si era appena trasferito in America.

Videogiochi

modifica
Videogioco Anno d'uscita (JP) Anno d'uscita (IT)
Serie principale
Yo-kai Watch 2013 2016
Yo-kai Watch 2: Spiritossi/Polpanime 2014 2017
Yo-kai Watch 2: Psicospettri
Yo-kai Watch 3 (Sushi/Tempura/Sukiyaki) 2016 2018
Yo-kai Watch 4 2019 TBA
Spin-off
Yo-kai Watch Blasters: Cricca dei gatti rossi/Banda dei cani pallidi 2015 2018
Yo-kai Watch: Wibble Wobble 2015 2017 (chiuso nel 2018)
Yo-kai Sangokushi 2015 TBA
Yo-kai Watch Busters 2: Secret of the Legendary Treasure Bambalaya 2017
Yo-Kai Watch World 2018
Yo-kai Watch: Medal Wars 2019
Yo-kai Watch Jam: Yo-kai Academy Y – Waiwai Gakuen Seikatsu 2020

Sono stati creati sei adattamenti manga pubblicati dalla Shogakukan. Una serie shōnen realizzata da Noriyuki Konishi è stata serializzata sulla rivista CoroCoro Comic dal 15 dicembre 2012[11] al 15 dicembre 2022 per poi proseguire su Coro Coro Ichiban e Bessatsu Coro Coro Comics a partire da gennaio 2023[12], mentre in Italia è stata edita dalla Planet Manga dal 26 gennaio 2017 nella collana Manga Monster in un formato diverso da quello originale, dove ogni volume giapponese fu scisso in altri due[13], tuttavia la pubblicazione è stata interrotta al decimo numero (corrispondente al quinto originale) uscito il 25 gennaio 2018[14].

Successivamente sono stati prodotti un manga shōjo scritto da Chikako Mori ed intitolato Yo-kai Watch: Exciting Nyanderful Days (妖怪ウォッチ~わくわく☆にゃんだふるデイズ~?, Yōkai Wotchi ~Wakuwaku Nyandafuru Deizu~) che ha iniziato la pubblicazione sul magazine Ciao a partire dal 27 dicembre 2013[11] e una serie yonkoma di Coconas Rumba, 4-koma Yo-kai Watch: Geragera manga gekijō (4コマ妖怪ウォッチ ゲラゲラマンガ劇場?, Yonkoma Yōkai Wotchi Geragera manga gekijō), che è stata serializzata sulla rivista CoroCoro Comic SPECIAL dal 30 agosto 2014[11] al 30 giugno 2018.

Un altro manga, sempre di genere yonkoma è stato scritto da Santa Harukaze, Yo-kai Watch 4-Panel Pun Club (妖怪ウォッチ 4コマだじゃれクラブ?, Yōkai Wotchi Yonkoma Dajare Kurabu), viene pubblicato su CoroCoro Ichiban! dall'aprile 2015, una serie shōnen e seinen, Komasan 〜Hanabi to kiseki no jikan〜 (コマさん 〜ハナビとキセキの時間〜?) è edita su Big Comic Spirits dal 10 aprile 2015 al 10 settembre dello stesso anno ed infine Yo-kai Watch Busters (妖怪ウォッチバスターズ?, Yōkai Wotchi Basutāzu) di Atsushi Ohba pubblicata sempre su CoroCoro Comic dal 12 maggio[11][15] al 29 agosto 2015.

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
Yo-kai Watch (23+ volumi)
128 giugno 2013[16]ISBN 978-4-09-141655-1 26 gennaio 2017[13]
16 febbraio 2017[17]
227 dicembre 2013[18]ISBN 978-4-09-140018-5 23 marzo 2017[19]
27 aprile 2017[20]
325 marzo 2014[21]ISBN 978-4-09-141709-1 25 maggio 2017[22]
29 giugno 2017[23]
425 luglio 2014[24]ISBN 978-4-09-141793-0 27 luglio 2017[25]
28 settembre 2017[26]
528 ottobre 2014[27]ISBN 978-4-09-141817-3 23 novembre 2017[28]
25 gennaio 2018[14]
627 febbraio 2015[29]ISBN 978-4-09-141876-0
726 giugno 2015[30]ISBN 978-4-09-142006-0
828 settembre 2015[31]ISBN 978-4-09-142102-9
926 febbraio 2016[32]ISBN 978-4-09-142119-7
1024 giugno 2016[33]ISBN 978-4-09-142175-3
115 agosto 2016[34]ISBN 978-4-09-159232-3
1228 aprile 2017[35]ISBN 978-4-09-142389-4
1328 settembre 2017[36]ISBN 978-4-09-142530-0
1428 novembre 2017[37]ISBN 978-4-09-142637-6
1528 maggio 2018[38]ISBN 978-4-09-142710-6
1626 luglio 2019[39]ISBN 978-4-09-143046-5
1728 ottobre 2019[40]ISBN 978-4-09-143109-7
1828 luglio 2020[41]ISBN 978-4-09-143209-4
1927 agosto 2021[42]ISBN 978-4-09-143339-8
2027 dicembre 2021[43]ISBN 978-4-09-143367-1
2127 aprile 2022[44]ISBN 978-4-09-143390-9
2227 dicembre 2022[45]ISBN 978-4-09-143575-0
2326 maggio 2023[46]ISBN 978-4-09-143615-3
Yo-kai Watch: Exciting Nyanderful Days (3 volumi)
125 dicembre 2014[47]ISBN 978-4-09-136714-3
230 ottobre 2015[48]ISBN 978-4-09-137888-0
322 luglio 2016[49]ISBN 978-4-09-138609-0
Yo-kai Watch: 4-Panel Pun-Club (4+ volumi)
118 giugno 2015[50]ISBN 978-4-09-281232-1
228 gennaio 2016[51]ISBN 978-4-09-281233-8
330 novembre 2016[52]ISBN 978-4-09-281234-5
46 dicembre 2017[53]ISBN 978-4-09-281237-6
Yo-kai Watch Busters (1 volume)
128 settembre 2015[54]ISBN 978-4-09-142100-5
4-koma Yo-kai Watch: Geragera Manga Gekijō (3 volumi)
128 ottobre 2015[55]ISBN 978-4-09-142105-0
228 novembre 2016[56]ISBN 978-4-09-142233-0
327 luglio 2018[57]ISBN 978-4-09-142794-6
Komasan 〜Hanabi to kiseki no jikan〜 (2 volumi)
111 dicembre 2015[58]ISBN 978-4-09-187427-6
212 dicembre 2016[59]ISBN 978-4-09-189330-7
  Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Yo-kai Watch.
 
Il logo della serie animata

Una serie televisiva anime basata sull'omonima saga di videogiochi è stata prodotta dallo studio d'animazione Oriental Light and Magic e trasmessa in Giappone sul canale TX Network dall'8 gennaio 2014 al 3 luglio 2015[60][61]. Nel corso della trasmissione si sono susseguite diverse sigle. In ordine quelle di apertura sono: Geragerapō no uta (ゲラゲラポーのうた?) (ep. 1-36 e 51), Hatsukoitōge de Geragerapō (初恋峠でゲラゲラポー?) (ep. 38-46, 48-50 e 53-61), Matsuribayashi de Geragerapō (祭り囃子でゲラゲラポー?) (ep. 37-45 e 52-62) e Gerappo Dance Train (ゲラッポ・ダンストレイン?, Gerappo Dansu Torein) (ep. 63-76); tutti i brani sono cantati da King Cream Soda. Invece in chiusura sono stati impiegati: Yo-kai taisō dai-ichi (ようかい体操第一?, Yōkai taisō dai-ichi) delle Dream5 (ep. 1-24), Dan Dan Doobie Zubah! (ダン・ダン ドゥビ・ズバー!?, Dan Dan Dubi Zubā!) di Sergente Kuadro e delle Dream5 (ep. 25-47, 50), Geragerapō Sōkyoku (ゲラゲラポー走曲?) dei Yo-kai King Dream Soda (King Cream Soda, Dream5, Lucky Ikeda e Sergente Kuadro) (ep. 48-49), Diamond Stars☆ (アイドルはウーニャニャの件?, Aidoru wa Ūnyanya no Ken) delle NyaKB (Haruka Shimazaki, Jurina Matsui, Sakura Miyawaki, Rina Kawaei, Yuria Kizaki, Rena Katō e Mako Kojima) e da Pandanoko (Yuko Sasamoto) (ep. 51-67) e Yo-kai taisō dai-ni (ようかい体操第二?, Yōkai taisō dai-ni) delle Dream5 (ep. 68-76).

Il 7 aprile 2015 Level-5 ha svelato un video promozionale per la seconda stagione dell'anime, la qual è stata trasmessa dal 10 luglio 2015 al 23 dicembre 2016[62]. Quest'ultima presenta un nuovo protagonista chiamato Inaho Misora ed il suo compagno Yo-kai USApyon, inoltre vengono introdotti dei nuovi modelli di Yo-kai Watch chiamati "Yo-kai Watch U"[63] e Yo-kai Watch Dream. Gli episodi che vanno dal numero 77 al 101 presentano i brani Jinsei Dramatic (人生ドラマティック?, Jinsei Doramatikku) di King Cream Soda (apertura) e Uchū Dance! (宇宙ダンス!?, Uchū Dansu!) di Cotori e Stitchbird (Yo-kai Busters: Aka Neko-dan & Shiro Inu-tai) (chiusura). Dal numero 102 al 129 invece sono stati utilizzati Terukuni jinja no kumade (照国神社の熊手?) di King Cream Soda (apertura) e Chikyujin (地球人?) di Cotori e Stitchbird (chiusura). L'ultima coppia di brani, utilizzata per gli episodi 130-150, è You Got a otomodachi (ゆーがらお友達?, Yū Gara otomodachi) di King Cream Soda (apertura) e Furusato Japon (ふるさとジャポン?) delle LinQ (chiusura).

Una terza stagione è stata trasmessa dal 6 gennaio 2017 al 30 marzo 2018[64]. Gli episodi che vanno dal numero 151 al 178 presentano i brani Banzai! Aizenkai! (ばんざい!愛全開!?) di King Cream Soda (apertura) e Treasure (トレジャー?, Torejā) delle LinQ (chiusura). Dal numero 179 al 201 invece sono stati utilizzati Gold... nanchatte! (ゴールド…なんちゃって!?, Gōrudo... nanchatte!) di King Cream Soda (apertura) e Harokuri Dance (ハロ・クリダンス?, HaroKuri Dansu) di Youbekkusu Rengō-gun (chiusura). L'ultima coppia di brani, utilizzata per gli episodi 202-214, è Time Machine wo choudai (タイムマシーンをちょうだい?, Taimu Mashīn o chōdai) di King Cream Soda (apertura) e Aa Jounetsu no banbaraya (ああ情熱のバンバラヤー?) delle LinQ (chiusura).

In seguito al successo dell'anime, sono stati prodotti anche due film d'animazione, Eiga Yo-kai Watch: tanjō no himitsu da nyan! (映画 妖怪ウォッチ 誕生の秘密だニャン!?) uscito il 20 dicembre 2014[65], Yo-kai Watch: Enma Daiō to Itsutsu no Monogatari da Nyan! (映画 妖怪ウォッチ エンマ大王と5つの物語だニャン!?) uscito il 19 dicembre 2015[66] e un live action con elementi animati Yo-kai Watch: Soratobu Kujira to Double no Sekai no Daibōken da Nyan! (映画 妖怪ウォッチ 空飛ぶクジラとダブル世界の大冒険だニャン!?) uscito il 17 dicembre 2016[67]. Un quarto film, dal titolo Yo-kai Watch Shadowside: Oni-ō no Fukkatsu (映画 妖怪ウォッチ シャドウサイド 鬼王の復活?), è stato proiettato in patria il 16 dicembre 2017[68]. Un quinto lungometraggio, Yo-kai Watch: Forever Friends (映画 妖怪ウォッチ FOREVER FRIENDS?), è uscito il 14 dicembre 2018[69]. Le cinque pellicole sono al momento inedite in Italia.

L'anime è stato seguito poi da altre quattro serie: Yo Kai Watch Shadowside,un sequel del omonimo film(2018-2019) ,Yo Kai Watch 2019 (2019) ,che è il predecessore di Shadowside, Yo Kai Watch 2021 (2021-2023) che è un remake del originale,Y School Heroes (2019-2021) che è in realta uno spin-off.

Adattamento

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Adattamento e censura degli anime.

In Italia la serie animata non è stata acquistata direttamente dal Giappone, ma dal distributore statunitense Viz Media[70][71] ed è stata trasmessa su Cartoon Network dal 5 aprile 2016[7] al 31 agosto 2018, dove però si è interrotta bruscamente all'episodio 101, mentre in chiaro su Boing dal 12 settembre 2016[8].L' anime in Italia ha avuto molto succeso ,tanto che l' orologio Yo-Kai è stato per 23 settimane il giocattolo più venduto in tutto il commercio Italiano.Le differenze dalla versione originale riguardano alcune scene censurate ed alcuni giochi di parole intraducibili, inoltre nella trasmissione su Boing sono state tagliate le parti iniziali degli episodi 35 e 36 in quanto i personaggi dovevano sventare un allarme bomba. Nell'edizione italiana la sigla d'apertura di tutti gli episodi è Yo-kai Watch di Luigi Alberio mentre quelle di chiusura sono Esercizio Yo-kai #1 di Silvia Pinto e Esercizio Yo-kai #2 di Silvia Pinto e Sergente Kuadro.

Dal 30 marzo al 4 maggio 2017, i primi 26 episodi sono stati distribuiti in DVD dalla Fivestore nelle edicole a cadenza settimanale, le prime due uscite contenono 5 episodi cadauno mentre le successive 4[72][73].

Doppiaggio

modifica

Il doppiaggio italiano è stato effettuato presso lo studio di doppiaggio Merak Film sotto la direzione di Graziano Galoforo, il quale ha anche adattato i dialoghi assieme a Riccardo Rinaldi. La sincronizzazione ed il mix sono stati svolti da Stefano Di Modugno, mentre le sigle, Yo-kai Watch cantata da Luigi Alberio e Esercizio Yo-kai #1 cantata da Silvia Pinto, sono state adattate da Laura Marcora.

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Nathan Adams Haruka Tomatsu Patrizia Mottola
Katie Forester Aya Endō Deborah Morese
Sandrone Tōru Nara Fabrizio Valezano
Pier Chie Satō Annalisa Longo
Whisper Tomokazu Seki Mattia Bressan
Jibanyan Etsuko Kozakura Renato Novara
Shogunyan Alessandro Zurla
Komasan Aya Endō Federica Valenti
Komajiro Monica Bonetto (ep. 1-37)
Cinzia Massironi (ep. 38-101)
Leofuoco Yuko Sasamoto Massimo Di Benedetto
Canom Naoki Bandō Diego Sabre
Dimenticap Luca Bottale
Malandro Massimo Di Benedetto
Kyubi Ryōko Nagata Cinzia Massironi
Rivela Chie Satō Renata Bertolas
Laura Adams Ryōko Nagata
Denstrostrello Ryōko Nagata Elda Olivieri
Giulio Adams Tōru Nara Massimo Di Benedetto
Professor Gianni Florio Kazehiro Fusegawa Alessandro Zurla
Nonno Fame/Mago Tadashi Miyazawa Riccardo Rovatti
Pina & Gina Vanilla Yamazaki (Pina)
Mika Kanai (Gina)
Renata Bertolas (Pina)
Cinzia Massironi (Gina)
Cammikappa Masahito Yabe Luca Bottale
Lady Collung Yuko Sasamoto Beatrice Caggiula
Felicio & Negatina Masahito Yabe (Felicio)
Ryōko Nagata (Negatina)
Graziano Galoforo (Felicio)
Federica Valenti (Negatina)
Danz, Banz e Tanz Masahito Yabe (Danz)
Tōru Nara (Banz)
Ryōko Nagata (Tanz)

Accoglienza

modifica

Nel 2014 il manga originale ha vinto il 38º Premio Kōdansha per i manga nella categoria kodomo[74]. L'anno successivo è stato premiato nella medesima categoria al 60º Premio Shōgakukan per i manga[75]. Sempre nel 2014 l'anime stava per superare Pokémon nella classifiche televisive, finendo per essere paragonato ad esso[76] e soprannominato il "Pokémon Killer"[74].

  1. ^ (EN) Yo-kai Watch, su viz.com, Viz Media. URL consultato il 5 novembre 2020.
  2. ^ (JA) テレビ東京・あにてれ 妖怪ウォッチ, su tv-tokyo.co.jp, TV Tokyo. URL consultato il 30 marzo 2018.
  3. ^ Youkai Watch: Shadow Side, su www.animeclick.it. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  4. ^ Yo-kai Watch (2019), su www.animeclick.it. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  5. ^ Yokai Watch Jam: Yokai Gakuen Y - N to no Sougu, su www.animeclick.it. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  6. ^ Yōkai Watch ♪ (TV 4/2021) - Anime News Network, su www.animenewsnetwork.com. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  7. ^ a b Cartoon Network le novità di aprile 2016, in Tuttocartoni, 21 marzo 2016. URL consultato il 5 novembre 2020.
  8. ^ a b Luca Saati, Il cartone animato di Yo-Kai Watch in onda su Boing, su Console-Tribe, 13 settembre 2016. URL consultato il 15 settembre 2016.
  9. ^ Panini è l’editore italiano di Yo-kai Watch, Panini Comics, 18 ottobre 2016. URL consultato il 5 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 4 novembre 2016).
  10. ^ Gli annunci Planet Manga a Lucca 2016, Panini Comics, 30 ottobre 2016. URL consultato il 5 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2016).
  11. ^ a b c d Yo-kai Watch Manga, su Yo-kai Watch Italia. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  12. ^ (EN) Adriana Hazra, Noriyuki Konishi's Yo-kai Watch Manga Moves Magazines, in Anime News Network, 3 gennaio 2023. URL consultato il 16 luglio 2023.
  13. ^ a b Yo-kai Watch 1, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  14. ^ a b Yo-kai Watch 10, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 1º dicembre 2017.
  15. ^ (EN) Karen Ressler, Yo-Kai Watch Busters Spinoff Game Gets Manga Adaptation, in Anime News Network, 12 maggio 2015. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  16. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 1, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  17. ^ Yo-kai Watch 2, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  18. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 2, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  19. ^ Yo-kai Watch 3, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 13 febbraio 2017.
  20. ^ Yo-kai Watch 4, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 4 marzo 2017.
  21. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 3, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  22. ^ Yo-kai Watch 5, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 23 marzo 2017.
  23. ^ Yo-kai Watch 6, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 20 maggio 2017.
  24. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 4, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  25. ^ Yo-kai Watch 7, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 26 maggio 2017.
  26. ^ Yo-kai Watch 8, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 3 agosto 2017.
  27. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 5, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  28. ^ Yo-kai Watch 9, su animeclick.it, AnimeClick.it. URL consultato il 28 settembre 2017.
  29. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 6, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  30. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 7, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  31. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 8, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  32. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 9, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  33. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 10, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  34. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 11, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  35. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 12, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 27 maggio 2017.
  36. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 13, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 3 agosto 2017.
  37. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 14, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 12 novembre 2017.
  38. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 15, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato l'11 luglio 2018.
  39. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 16, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 7 ottobre 2019.
  40. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 17, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  41. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 18, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 3 agosto 2020.
  42. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 19, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 24 luglio 2021.
  43. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 20, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 28 agosto 2022.
  44. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 21, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 28 agosto 2022.
  45. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 22, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 marzo 2023.
  46. ^ (JA) 妖怪ウォッチ 23, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 16 luglio 2023.
  47. ^ (JA) 妖怪ウォッチ~わくわく☆にゃんだふるデイズ~ 1, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  48. ^ (JA) 妖怪ウォッチ~わくわく☆にゃんだふるデイズ~ 2, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  49. ^ (JA) 妖怪ウォッチ~わくわく☆にゃんだふるデイズ~ 3, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  50. ^ (JA) 妖怪ウォッチ4コマだじゃれクラブ, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  51. ^ (JA) 妖怪ウォッチ4コマだじゃれクラブ 2, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  52. ^ (JA) 妖怪ウォッチ4コマだじゃれクラブ 3, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  53. ^ (JA) 妖怪ウォッチ4コマだじゃれクラブ 4, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 12 novembre 2017.
  54. ^ (JA) 妖怪ウォッチバスターズ, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  55. ^ (JA) 4コマ妖怪ウォッチ ゲラゲラマンガ劇場 1, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2019).
  56. ^ (JA) 4コマ妖怪ウォッチ ゲラゲラマンガ劇場 2, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2017).
  57. ^ (JA) 4コマ妖怪ウォッチ ゲラゲラマンガ劇場 3, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 30 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 22 marzo 2019).
  58. ^ (JA) 妖怪ウォッチ コマさん ~ハナビとキセキの時間~, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  59. ^ (JA) 妖怪ウォッチ コマさん ~たまきと流れ星のともだち~, su shogakukan.co.jp, Shogakukan. URL consultato il 9 maggio 2018.
  60. ^ (EN) Sarah Nelkin, Yōkai Watch TV Anime to Premiere in January, in Anime News Network, 15 novembre 2013. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  61. ^ (JA) Episodes, su TV Tokyo. URL consultato il 9 ottobre 2022.
  62. ^ (JA) Episodes, su TV Tokyo. URL consultato il 9 ottobre 2022.
  63. ^ (EN) Sarah Nelkin, Yo-Kai Watch Anime's 2nd Season Previewed in Video, in Anime News Network, 7 aprile 2015. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  64. ^ (JA) Episodes, su TV Tokyo. URL consultato il 9 ottobre 2022.
  65. ^ (EN) Egan Loo, Level-5's Yo-kai Watch Games Get Film in December, in Anime News Network, 10 giugno 2014. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  66. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, 2nd Yo-kai Watch Film Opens in Japan on December 19, in Anime News Network, 14 giugno 2015. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  67. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Yo-kai Watch: Sora Tobu Kujira to Sekai no Daibōken da Nyan Anime & Live-Action Film Opens on December 17, in Anime News Network, 18 giugno 2016. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  68. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, 4th Yo-kai Watch Film's Details, New Characters, December Opening Revealed, in Anime News Network, 14 giugno 2017. URL consultato l'8 dicembre 2017.
  69. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, Yo-kai Watch: Forever Friends Anime Film's Trailer Highlights Main Characters, in Anime News Network, 22 giugno 2018. URL consultato il 7 ottobre 2019.
  70. ^ Yo-Kai Watch arriva anche in Italia, in MangaForever, 21 gennaio 2016. URL consultato il 26 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2017).
  71. ^ Yo-kai Watch, l'anime fenomeno in Italia ed Europa ad aprile, in AnimeClick.it, 23 febbraio 2016. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  72. ^ Yo-Kai Watch, da oggi in edicola i Dvd della serie tv, in Movie for Kids, 30 marzo 2017. URL consultato il 9 ottobre 2022 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2018).
  73. ^ Guido Avitabile, Yo-kai Watch la serie animata da oggi in edicola, in I Love Videogames, 30 marzo 2017. URL consultato il 4 aprile 2017.
  74. ^ a b (EN) Sato, The Rise And Fall Of The Yo-kai Watch Boom That Took Japan By Storm, in Siliconera, 11 maggio 2017. URL consultato il 9 ottobre 2022.
  75. ^ (EN) Ishaan Sahdev, This Week In Sales: Yo-kai Watch 2 Invades Japan (Again), in Siliconera, 17 dicembre 2014. URL consultato il 9 ottobre 2022.
  76. ^ (EN) Sato, Yo-kai Watch Is Popular Enough In Japan To Be Compared To Pokémon, in Siliconera, 11 aprile 2014. URL consultato il 9 ottobre 2022.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga