Apri il menu principale

Noriyasu Numata

pilota motociclistico giapponese
Noriyasu Numata
Nazionalità Giappone Giappone
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1995 in classe 250
Stagioni dal 1995 al 1999
Miglior risultato finale 12º
Gare disputate 31
Podi 1
Punti ottenuti 130
Carriera in Supersport
Esordio 2000
Gare disputate 1
Carriera in Superbike
Esordio 2003
Gare disputate 2
 

Noriyasu Numata (Chiba, 26 aprile 1966Okayama, 4 settembre 2007[1]) è stato un pilota motociclistico giapponese, campione giapponese classe 250 nel 1995 e 1996[2].

CarrieraModifica

Corse la classe 250 nel All Japan Road Race Championship dal 1991 al 1996. Nel 1993 passò alla Suzuki, per la quale corse con la RGV 250. Numata portò la moto alla prima vittoria alla nona gara del campionato. Diede il primo titolo nella 250 alla Suzuki nel 1995 battendo il team Honda e il suo pilota Tōru Ukawa, e si ripeté nel 1996 battendo Daijirō Katō.

Partecipò ad un gran premio della stagione 1995, nella classe 250 con la Suzuki e nel 1996 partecipò come wild card al GP del Giappone nella classe 250 arrivando 2º dietro a Max Biaggi e davanti a Daijirō Katō.

Nella stagione 1996 gareggiò sempre nel mondiale 250 con la Suzuki, partecipando a 14 GP della stagione 1997 nella classe 250. Nel 1998 corse in 250 con la Suzuki, mentre nel 1999 corse un solo GP, nella classe 500 con la Muz Weber per sostituire Luca Cadalora, arrivando 13º al traguardo.

Non ha ottenuto punti nel 1995, si è classificato 21º nel 1996 (nella quale ha ottenuto il suo unico podio nel motomondiale), 12º nel 1997, 16º nel 1998 e 29º nel 1999.

Tra il 2000 e il 2003 corse una gara nel campionato mondiale supersport e una in quello superbike, ma si ritirò sempre. Numata, come molti piloti giapponesi, corse spesso la 8 ore di Suzuka. Tra il 1991 e il 2002 la corse 7 volte, con un 4º posto di miglior piazzamento (nel 1993 al fianco di Akira Yanagawa). Dal 2004 al 2007 tornò a correre nel All Japan Road Race Championship nella classe 600 cm³, arrivando 5º nel 2004 e 6º nel 2005.

Numata è morto nel 2007 durante una sessione di test privati organizzati dalla Dunlop nel circuito di Okayama. Al momento della sua morte era all'11º posto del campionato giapponese del 2007.[1]

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

1995 Classe Moto                           Punti Pos.
250 Suzuki Rit 0
1996 Classe Moto                               Punti Pos.
250 Suzuki 2 20 21º
1997 Classe Moto                               Punti Pos.
250 Suzuki 14 9 8 6 10 Rit Rit Rit 7 Rit 10 Rit 9 Rit 55 12º
1998 Classe Moto                             Punti Pos.
250 Suzuki 9 13 14 Rit Rit Rit 11 11 9 14 14 13 9 7 52 16º
1999 Classe Moto                                 Punti Pos.
500 Muz Weber 13 3 29º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SupersportModifica

2000 Moto                       Punti Pos.
Yamaha Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

2003 Moto                         Punti Pos.
Ducati Rit Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

NoteModifica

  1. ^ a b Noriyasu Numata, su motorsportmemorial.org.
  2. ^ albo d'oro campionato giapponese Archiviato il 22 novembre 2010 in Internet Archive.

Collegamenti esterniModifica