Nuño Nuñez

conte di Castiglia
Nuño Nuñez
Conte di Castiglia
In carica 914 - 915
Predecessore Gonzalo Fernández
Successore Gonzalo Fernández
Nome completo Nuño Nuñez "él de Roa"
Nascita nella seconda metà del IX secolo
Morte ca. 915
Padre Nuño Muñoz "él de Castrojeriz"
Madre una figlia di Rodrigo di Castiglia

Nuño Núñez detto él de Roa (quello di Roa). Nuño anche in spagnolo, in portoghese e in galiziano (nella seconda metà del IX secolo – 915 circa) , è stato conte di Castiglia dall'914 circa al 915 circa.

Origine[1]Modifica

Figlio del conte di Castiglia, Nuño Muñoz, e della figlia del primo conte di Castiglia, Rodrigo

BiografíaModifica

Contea di Castiglia
Castiglia

Rodrigo
Figli
Diego
Figli
  • Rodrigo
  • Gonzalo
  • Marello
  • Diego
  • Fernando
  • Gutina
  • Asura
  • Gomez
Nuño Muñoz
Figli
Gonzalo Téllez
Figli
  • Munio Gonzales
Nuño Nuñez
Gonzalo Fernández
Figli
Fernando Ansúrez
Figli
Nuño Fernández
Figli
  • Diego Nuñez
Gutier Núñez
Ferdinando Gonzales
Figli
Ansur Fernández
Figli
  • Fernando
  • Teresa
  • Oveco
  • Munio
  • Gutierre
  • Gonzalo
García Fernández
Figli
  • Sancho
  • Gonzalo
  • Mayor
  • Urraca
  • Elvira
  • Toda
  • Oneca
Sancho
Figli
García
Munia con Sancho III Garcés di Navarra
Ferdinando
Modifica
 
Penisola iberica (carta politica), nel 910

Dopo la morte di suo zio, Diego Rodriguez Porcelos, nell'885, la contea di Castiglia si era frantumata in tante piccole contee; verso la fine del secolo, ca. nell'899, dopo aver riunito alcune contee nate dal frazionamento, suo padre ridiede vita ad una contea di Castiglia, seppur di dimensione ridotta, rispetto a prima.

Il documento storico in cui appare il suo nome sono gli Annales Complutense[2], in cui si fa riferimento a Nuño Nuñez come al ripopolatore di Roa de Duero (Burgos).

Non si hanno molte informazioni su di lui, si sa solo che resse la contea di Castiglia nel periodo 914-915, molto probabilmente, per volere del nuovo Re di León, Ordoño II, figlio secondogenito del re delle Asturie, Alfonso III Magno, alternandosi alla guida della contea col cugino, Gonzalo Fernández.

Non si sa la data esatta della sua morte, comunque avvenne verso la fine del 915 o subito dopo, in quanto suo cugino, il conte di Burgos, Gonzalo Fernández, risulta nuovamente conte di Castiglia.

Discendenza[1]Modifica

Non si ha alcuna notizia di un'eventuale moglie e neppure di alcuna discendenza.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Dinastie comitali e poi reali di Castiglia
  2. ^ Gli Annales Complutense sono documento compilati in latino, nella Castiglia del XII secolo e riferiscono i fatti avvenuti in Castiglia dalla nascita di Gesù Cristo sino all'inizio del XII secolo.

BibliografiaModifica

  • Rafael Altamira, Il califfato occidentale, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 477-515

Voci correlateModifica