Oleksandr Bondar

tuffatore russo

'Oleksandr Ihorovyč Bondar (in ucraino Олександр Ігорович Бондар?, in russo Александр Игоревич Бондарь?, Aleksandr Igorevič Bondar; Luhans'k, 24 ottobre 1993) è un tuffatore ucraino naturalizzato russo.

Oleksandr Bondar
Nazionalità Bandiera dell'Ucraina Ucraina
Bandiera della Russia Russia
Altezza 165 cm
Tuffi
Specialità piattaforma 10 m, piattaforma 10 m sincro
Squadra Olympic Hope
CSKA Monu
Palmarès
Bandiera dell'Ucraina Ucraina
Competizione Ori Argenti Bronzi
Mondiali 0 0 1
Europei di nuoto/tuffi 2 3 4
Giochi olimpici giovanili 0 2 0
Europei giovanili 4 3 2


Bandiera della Russia Russia
Competizione Ori Argenti Bronzi
Mondiali 0 2 1
Europei di nuoto/tuffi 3 1 0
Giochi mondiali militari 0 0 2


Bandiera del ROC ROC
Competizione Ori Argenti Bronzi
Giochi olimpici 0 0 1

Vedi maggiori dettagli

Statistiche aggiornate al 13 agosto 2021

Carriera modifica

Ai campionati europei di tuffi di Torino 2009 ha vinto la medaglia di bronzo nei tuffi sincronizzati dalla piattaforma 10 metri in coppia con Oleksandr Horškovozov. I due ucraini, con 406.23 punti, in finale hanno chiuso alle spalle dei tedeschi Patrick Hausding e Sascha Klein (474.06), e dei russi Oleg Aleksandrovič Vikulov e Aleksej Kravčenko (440.52)[1].

Nel 2009 ai campionati mondiali di Roma 2009 si è qualificato, assieme a Oleksandr Horškovozov per la finale dalla paittaforma 10 m sincro, dove ha ottenuto il dodicesimo posto.

Nel 2011 ha partecipato ai Campionati europei di tuffi svoltisi per la seconda volta consecutiva a Torino vincendo la bronzo nella piattaforma 10 m individuale, e l'argento nella piattaforma 10 m sincro.[2]

Ai Campionati mondiali di nuoto di Shanghai 2011, assieme al compagno di nazionale Oleksandr Horškovozov, ha vinto la medaglia di bronzo nella piattaforma 10 m sincro ottenendo 435,36 punti nella finale. Il risultato gli ha permesso di concludere la gara dietro ai cinesi Qiu Bo e Huo Liang (477.96 punti) e i tedeschi Patrick Hausding e Sascha Klein (441.12). Nella piattaforma individuale ha ottenuto l'ottavo posto.

Allenato da Olga Leonova, ha sposato la tuffarice russa Yekaterina Fedorchenko grazie alla quale, ha ottenuto la cittadinanza russa. Dal 2016 decide di gareggiare con la nazionale della Russia, esordendo ai mondiali di Budapest 2017.

Ai campionati europei di nuoto di Glasgow 2018 ha vinto due medaglie d'oro: la prima, in coppia con Viktor Minibaev, nella piattaforma 10 metri sincro, precedendo al termine della gara la coppia britannica (Matthew Dixon e Noah Williams) e quella armena (Vladimir Harutyunyan e Lev Sargsyan);[3] e la seconda, nella piattaforma 10 metri, precedendo il connazionale Nikita Šlejcher ed il francese Benjamin Auffret.[4]

Palmarès modifica

Per l'Ucraina modifica

Shanghai 2011: bronzo nel sincro 10 m.
Torino 2009: bronzo nel sincro 10 m.
Torino 2011: bronzo nella piattaforma 10 m e argento nel sincro 10 m.
Eindhoven 2012: argento nel team event e bronzo nel sincro 10 m.
Rostock 2013: oro nella piattaforma 10 m e nel team event.
Berlino 2014: argento nel team event e bronzo nel sincro 10 m.
Singapore 2010: argento nella piattaforma 10 m e nel trampolino 3 m.
Budapest 2009: argento nel sincro 3 m, bronzo nel trampolino 3 m e nella piattaforma 10 m (Cat. A).
Helsinki 2010: oro nella piattaforma 10 m (Cat. A) e nel sincro 3 m e argento nel trampolino 1 m e nel trampolino 3 m (Cat. A).
Belgrado 2011: oro nella piattaforma 10 m (Cat. A) e nel sincro 3 m.

Per la Russia modifica

Budapest 2017: argento nel sincro 10 m.
Gwangju 2019: argento nel sincro 10 m e bronzo nella piattaforma 10 m.
Glasgow 2018: oro nella piattaforma 10 m e nel sincro 10m.
Budapest 2020: oro nella piattaforma 10 m e argento nel sincro 10 m.
Wuhan 2019: bronzo nella piattaforma 10 m e nel sincro 10 m.[5]

Per il Comitato Olimpico Russo modifica

Tokyo 2020: bronzo nel sincro 10m.

Riconoscimenti modifica

Note modifica

  1. ^ Per i risultati ufficiali dettagliati si veda il www.omegatiming.com Archiviato il 17 giugno 2009 in Internet Archive.
  2. ^ Per i risultati ufficiali dettagliati si veda il qui Archiviato il 27 gennaio 2012 in Internet Archive..
  3. ^ Tuffi, Europei 2018: dalla piattaforma sincro maschile vince la Russia di Minibaev e Bondar. Bronzo all’Armenia!, in OA Sport. URL consultato il 9 agosto 2018.
  4. ^ (FR) Rédaction, Championnats d'Europe : Benjamin Auffret en bronze sur le plongeon à 10m, in L'Équipe, 12 agosto 2018. URL consultato il 12 agosto 2018.
  5. ^ Diving - Results (PDF), in 7th CISM Military World Games, 2019. URL consultato il 4 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2019).

Collegamenti esterni modifica