Apri il menu principale

Indiana Pacers

Franchigia NBA
(Reindirizzamento da Pacers)
Indiana Pacers
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Indiana Pacers.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body pacersh.png
Kit body basketball.png
Kit shorts pacersh.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body pacersa.png
Kit body basketball.png
Kit shorts pacersa.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Kit body pacers3.png
Kit body basketball.png
Kit shorts pacers3.png
Kit shorts.svg
Terza
Colori sociali Blu marino, oro, grigio[1][2]
              
Dati societari
Città Indianapolis
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Campionato NBA
Conference Eastern Conference
Division Central Division
Fondazione 1967
Denominazione Indiana Pacers
1967-presente
Proprietario Herbert Simon
Presidente Kevin Pritchard
General manager Chad Buchanan
Allenatore Nate McMillan
Impianto Bankers Life Fieldhouse
( posti)
Sito web www.nba.com/pacers
Palmarès
Titoli di conference 1
Titoli di division 6
Titoli ABA 3
Altri titoli 5 Titoli di Conference ABA
4 Titoli di Division ABA
Basketball current event.svg Stagione in corso

Gli Indiana Pacers sono una delle trenta squadre di pallacanestro che militano nel massimo campionato professionistico statunitense, la National Basketball Association. La loro sede è a Indianapolis.

StoriaModifica

Gli inizi nella ABAModifica

 
Reggie Miller

Gli Indiana Pacers, prima di passare nell'NBA, vinsero tre campionati della American Basketball Association: nel 1970, 1972 e 1973 guidati da superstar come Jimmy Rayl, Mel Daniels, George McGinnis, Bob Netolicky, Rick Mount e Roger Brown. Nel 1976 entrarono nella National Basketball Association.

1987–2005: Reggie MillerModifica

Nel 1987 con l'arrivo di Reggie Miller i Pacers divennero una delle squadre più forti degli anni '90 arrivando a giocarsi le finali di Conference nel 1994, 1995, 1998 e 1999. Nel 2000 i Pacers di Larry Bird arrivarono per la prima volta alle finali NBA, dove persero contro i Los Angeles Lakers. Nel febbraio 1989 la squadra scambiò il centro Herb Williams con i Dallas Mavericks in cambio del futuro due volte NBA Sixth Man-of-the Year, Detlef Schrempf.

2004–2010: declino e ricostruzioneModifica

I Pacers presero Rick Carlisle nella stagione NBA 2003–04 finendo con un record di 61 vittorie – 21 sconfitte, conquistando la regular season con il record della franchigia. O'Neal e Artest furono convocati nell'All-Star team, Artest venne dichiarato NBA's Defensive Player of the Year. Nel 1st Round batterono facilmente i Boston Celtics 4-0, e batterono i Miami Heat nella semifinale di conference 4-2. Nella finale della Eastern Conference furono però battuti dai Detroit Pistons 4-2 che in seguito vinsero l'anello

2011–2014: l'era Granger-Hibbert-GeorgeModifica

Questa serie si blocca nella stagione 2010-11, in cui i Pacers riescono ad accedere ai Playoffs come ottava forza della Eastern Conference, incontrando al primo turno i più quotati Chicago Bulls. I "Tori" riescono a battere i Pacers 4-1, eliminandoli senza troppe difficoltà.

Nella stagione 2011-12 i Pacers riescono ad emergere di nuovo, riuscendo ad accedere ai Plyoffs dopo una buona regular season. Al primo turno incontrano gli Orlando Magic, che sconfiggono nettamente con un 4-1. Nel secondo turno incontrano i Miami Heat, che come si pensava riescono a vincere la gara. Tuttavia, gli Indiana erano riusciti a mettere sotto nelle prime tre partite gli Heat per 2-1, prima di perdere tre partite consecutive che permettaranno alla squadra di Miami di accedere alle finali di conference, per poi diventare campioni NBA. Gli Indiana Pacers escono comunque a testa alta dalla serie.

La stagione 2012-13 si apre con una cattiva notizia. Infatti la stella della squadra Danny Granger è costretto a sottoporsi ad un intervento al ginocchio che gli farà perdere tutta l'annata. Nonostante ciò, trascinati da Paul George che viene anche chiamato all'All-Star Game, i Pacers disputano una buona stagione chiudendo al 3º posto della Eastern conference alle spalle di Heat e Knicks, centrando così per il 3º anno consecutivo l'accesso al primi turno dei playoff dove sono accoppiati con gli Atlanta Hawks. Il fattore campo è rispettato nelle prime 5 gare, finché i Pacers non infilano la vittoria esterna in gara-6, chiudendo la serie per 4-2. Alle semifinali di conference li aspettano i New York Knicks di Carmelo Anthony e J.R. Smith, reduci dalla vittoria per 4-2 contro i Boston Celtics. Strappano loro il fattore campo nella prima partita e chiudono la serie a Indianapolis, dopo una scoppiettante gara 6 con career-high di punti per Lance Stephenson e una grandissima stoppata di Roy Hibbert su Anthony, chiudono la serie con un altro 4-2. Alla finale della Eastern Conference li aspettano i campioni in carica, i Miami Heat dei Big 3 LeBron James, Dwyane Wade e Chris Bosh, in un rematch dell'anno precedente che si aspetta roboante. In gara 1 una magia di Paul George regala il supplementare alla squadra di Frank Vogel, con un improbabile tiro fuori equilibrio dalla lunga distanza, ma nell'OT il Re risponde infilando il layup mancino vincente al suono della sirena, regalando la partita di apertura, anche se con un po' di affanno, ai campioni in carica. Gli ospiti risponderanno in gara 2, espugnando l'American Airlines Arena pareggiando la serie. In gara 3, però, i tiri da fuori di Udonis Haslem e di Chris Bosh e l'ennesima convincente prestazione di LBJ restituisce il fattore campo agli Heat, che subiranno però una sonora sconfitta in gara 4, pareggiando ancora la serie per 2-2. Miami riesce anche a vincere gara 5, portandosi in vantaggio con un Match Point sulla racchetta, che verrà annullato dal cuore e dall'orgoglio di quelli in giallo, che pareggieranno nuovamente la serie per 3-3. Nella decisiva gara-7, però, si rispetta il pattern di tutta la serie, con la vittoria degli Heat grazie alla prima, vera, convincente prestazione di un infortunato Dwyane Wade. I Pacers, nonostante le grandissime prestazioni di Paul George, Roy Hibbert, David West e a tratti anche di George Hill e Lance Stephenson, lasceranno i playoff a testa alta perdendo 4-3.[3][4][5]

RicostruzioneModifica

Nel giugno 2017 Paul George viene ceduto agli Oklahoma City Thunder in cambio di Victor Oladipo e Domantas Sabonis. L'arrivo dei giovani prospetti viene visto con iniziale scetticismo, ma in quel campionato Oladipo si renderà protagonista della sua migliore stagione della carriera, mostrando un notevole aumento dei numeri in relazione a punti, recuperi, assist, rimbalzi e percentuale di realizzazione dal campo e per tiro da tre, aggiudicandosi il premio come NBA Most Improved Player Award per la stagione 2017-18.[6] Anche Sabonis, dal canto suo, mostra un miglioramento dei numeri relativi ai punti, rimbalzi ed assist. Oladipo viene scelto per NBA All-Star Game 2018, mentre Sabonis viene scelto nella rappresentativa Team World nella Rising Stars Challenge. I Pacers finiscono la stagione con un record di 48–34, classificandosi al quinto posto nella Eastern Conference. Ai playoff i Pacers affrontano i Cleveland Cavaliers al primo round per il secondo anno consecutivo. Ma dopo essere stati in vantaggio per 2–1 nella serie, vengono eliminati dai Cavaliers alla settima gara.[7]

Arene di giocoModifica

Squadra attualeModifica

Indiana Pacers roster
Giocatori Staff Tecnico
Pos. Num. Naz. Nome Altezza Peso Data di nascita Provenienza
6.0 C 13   Anigbogu, Ike 208 cm 113 kg 22-10-1998 UCLA
3.0 AP 44   Bogdanović, Bojan 203 cm 98 kg 18-04-1989 Croazia
4.5 AG 20   Booker, Trevor 203 cm 103 kg 25-11-1987 Clemson
1.0 P 2   Collison, Darren 183 cm 79 kg 23-08-1987 UCLA
1.0 P 18   Holiday, Aaron (SD) 185 cm 84 kg 30-09-1996 UCLA
6.0 C 25   Jefferson, Al 208 cm 131 kg 04-01-1985 Prentiss HS
4.0 A   Johnson, Alize (SD) 206 cm 91 kg 22-04-1996 Missouri State
1.0 P 6   Joseph, Cory 191 cm 88 kg 20-08-1991 Texas
4.5 AG 22     Leaf, T.J. 208 cm 102 kg 30-04-1997 UCLA
3.0 AP 26   Moore, Ben (TW) 203 cm 91 kg 13-05-1995 Southern Methodist
1.5 G 4   Oladipo, Victor 193 cm 95 kg 04-05-1992 Indiana
3.0 AP 0   Poythress, Alex 201 cm 108 kg 06-09-1993 Kentucky
2.5 G/AP 40   Robinson, Glenn 198 cm 101 kg 08-01-1994 Michigan
4.75 AG/C 11   Sabonis, Domantas 211 cm 109 kg 03-05-1996 Gonzaga
1.5 G 1   Stephenson, Lance 198 cm 104 kg 05-09-1990 Cincinnati
1.0 P 5   Sumner, Edmond (TW) 198 cm 80 kg 31-12-1995 Xavier
6.0 C 33   Turner, Myles 211 cm 113 kg 24-03-1996 Texas
1.3 P/G 3   Young, Joe 188 cm 84 kg 27-06-1992 Oregon
4.0 A 21   Young, Thaddeus 203 cm 100 kg 21-06-1988 Georgia Tech
Allenatore
Assistente/i

Legenda
  • (C) Capitano
  • (FA) Free agent
  • (S) Sospeso
  • (TW) Contratto Two-way
  • (GL) Assegnato a squadra G League affiliata
  • (SD) Scelto al Draft
  •   Infortunato

RosterTransazioni
Ultima transazione: 21 giugno 2018

Record stagione per stagioneModifica

Campione NBA Campione di Conference Campione di Division
Stagione V P % Playoff Risultati
Indiana Pacers (ABA)
1967-68 38 40 48,7 Perdono le Division Semifinals Pittsburgh 3, Indiana 0
1968-69 44 34 56,4 Vincono le Division Semifinals
Vincono le Division Finals
Perdono le ABA Finals
Indiana 4, Kentucky 3
Indiana 4, Miami 1
Oakland 4, Indiana 1
1969-70 59 25 70,2 Vincono le Division Semifinals
Vincono le Division Finals
Vincono le ABA Finals
Indiana 4, Carolina 0
Indiana 4, Kentucky 1
Indiana 4, Los Angeles 2
1970-71 58 26 69,0 Vincono le Division Semifinals
Perdono le Division Finals
Indiana 4, Memphis 0
Utah 4, Indiana 3
1971-72 47 37 56,0 Vincono le Division Semifinals
Vincono le Division Finals
Vincono le ABA Finals
Indiana 4, Denver 3
Indiana 4, Utah 3
Indiana 4, New York 2
1972-73 51 33 60,7 Vincono le Division Semifinals
Vincono le Division Finals
Vincono le ABA Finals
Indiana 4, Denver 1
Indiana 4, Utah 2
Indiana 4, Kentucky 3
1973-74 46 38 54,8 Vincono le Division Semifinals
Perdono le Division Finals
Indiana 4, San Antonio 3
Utah 4, Indiana 3
1974-75 45 39 53,6 Vincono le Division Semifinals
Vincono le Division Finals
Perdono le ABA Finals
Indiana 4, San Antonio 2
Indiana 4, Denver 3
Kentucky 4, Indiana 1
1975-76 39 45 46,4 Perdono le Division Semifinals Kentucky 2, Indiana 1
ABA Totale 427 317 57,4 3 titoli ABA
Indiana Pacers (NBA)
1976-77 36 46 43,9
1977-78 31 51 37,8
1978-79 38 44 46,3
1979-80 37 45 45,1
1980-81 44 38 53,7 Perdono il primo turno Philadelphia 2, Indiana 0
1981-82 35 47 42,7
1982-83 20 62 24,4
1983-84 26 56 31,7
1984-85 22 60 26,8
1985-86 26 56 31,7
1986-87 41 41 50,0 Perdono il primo turno Atlanta 3, Indiana 1
1987-88 38 44 46,3
1988-89 28 54 34,1
1989-90 42 40 68,3 Perdono il primo turno Detroit 3, Indiana 0
1990-91 41 41 50,0 Perdono il primo turno Boston 3, Indiana 2
1991-92 40 42 48,8 Perdono il primo turno Boston 3, Indiana 0
1992-93 41 41 50,0 Perdono il primo turno New York 3, Indiana 1
1993-94 47 35 57,3 Vincono il primo turno
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Indiana 3, Orlando 0
Indiana 4, Atlanta 2
New York 4, Indiana 3
1994-95 52 30 63,4 Vincono il primo turno
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Indiana 3, Atlanta 0
Indiana 4, New York 3
Orlando 4, Indiana 3
1995-96 52 30 63,4 Perdono il primo turno Atlanta 3, Indiana 2
1996-97 39 43 47,6
1997-98 58 24 70,7 Vincono il primo turno
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Indiana 3, Cleveland 1
Indiana 4, New York 1
Chicago 4, Indiana 3
1998-99 33 17 66,0 Vincono il primo turno
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Indiana 3, Milwaukee 0
Indiana 4, Philadelphia 0
New York 4, Indiana 2
1999-2000 56 26 68,3 Vincono il primo turno
Vincono le semifinali di conference
Vincono le finali di conference
Perdono le finali NBA
Indiana 3, Milwaukee 2
Indiana 4, Philadelphia 2
Indiana 4, New York 2
LA Lakers 4, Indiana 2
2000-01 41 41 50,0 Perdono il primo turno Philadelphia 3, Indiana 1
2001-02 42 40 51,2 Perdono il primo turno New Jersey 3, Indiana 2
2002-03 48 34 58,5 Perdono il primo turno Boston 4, Indiana 2
2003-04 61 21 74,4 Vincono il primo turno
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Indiana 4, Boston 0
Indiana 4, Miami 2
Detroit 4, Indiana 2
2004-05 44 38 53,7 Vincono il primo turno
Perdono le Conference Semifinals
Indiana 4, Boston 3
Detroit 4, Indiana 2
2005-06 41 41 50,0 Perdono il primo turno New Jersey 4, Indiana 2
2006-07 35 47 42,6
2007-08 36 46 43,9
2008-09 36 46 43,9
2009-10 32 50 39,0
2010-11 37 45 45,1 Perdono il primo turno Chicago 4, Indiana 1
2011-12 42 24 63,6 Vincono il primo turno
Perdono le semifinali di conference
Indiana 4, Orlando 1
Miami 4, Indiana 2
2012-13 49 32 60,5 Vincono il primo turno
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Indiana 4, Atlanta 2
Indiana 4, New York 2
Miami 4, Indiana 3
2013-14 56 26 68,3 Vincono il primo turno
Vincono le semifinali di conference
Perdono le finali di conference
Indiana 4, Atlanta 3
Indiana 4, Washington 2
Miami 4, Indiana 2
2014-15 38 44 46,3
2015-16 45 37 54,9 Perdono il primo turno Toronto 4, Indiana 3
2016-17 42 40 51,2 Perdono il primo turno Cleveland 4, Indiana 0
2017-18 48 34 58,5 Perdono il primo turno Cleveland 4, Indiana 3
Totale 2123 2016 51,1
Play-off 115 114 50,4

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestisti degli Indiana Pacers

Numeri ritiratiModifica

AllenatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori degli Indiana Pacers

Membri della Basketball Hall of FameModifica

PalmarèsModifica

Premi e riconoscimenti individualiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn82242610 · WorldCat Identities (ENn82-242610