Paolo Tessari

pilota motociclistico italiano
Paolo Tessari
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1996 in classe 125
Miglior risultato finale 25º
Gare disputate 26
Punti ottenuti 10
 

Paolo Tessari (Giussano, 15 luglio 1973) è un pilota motociclistico italiano.

CarrieraModifica

La carriera sportiva si apre nel 1991 con il debutto nel Campionato Italiano Sport Production 125. Nel 1994 chiude il campionato in seconda posizione dietro a Valentino Rossi.[1] Passa successivamente al più prestigioso campionato Italiano Velocità sfiorando la vittoria nel 1997, battuto solo da Marco Melandri.

Nel 1995 debutta nelle competizioni di livello internazionale prendendo parte al campionato europeo 125. Arriva quinto nel '95, dodicesimo nel '96 e secondo l'anno successivo dietro al francese Arnaud Vincent, ma davanti a piloti come Simone Sanna e Álvaro Molina.[2] Nelle tre stagioni di militanza nell'europeo vince complessivamente due gare e sale sette volte sul podio.

Negli stessi anni corre anche qualche gara nel motomondiale: l'unica sua stagione completa è il 1996, quando corre in classe 125 con una Honda del team Pileri. Nei successivi quattro anni non colleziona che qualche sporadica partecipazione come wild card. Da sottolineare, comunque, il punto iridato conquistato in classe 500 con il quindicesimo posto al Gran Premio di Germania del 2000 in sella alla Paton (casa con la quale collabora dal 1998 al 2000).

Nel 2002 intraprende la carriera delle gare di durata partecipando alla 200 miglia di Imola con una Ducati del team Biassono Racing in coppia con Rocco Anaclerio.[3] Nel 2003 prende parte a due prove Endurance in coppia con Lorenzo Mauri: arriva settimo a Imola e decimo a Vallelunga.

Dal 2004 diventa pilota del team X-One, squadra con la quale corre fino al 2009 in sella a Benelli e Yamaha. Il suo miglior risultato a fine stagione è il nono posto del 2009 conquistato (insieme a Ayrton Badovini e Willy Gruy) anche grazie alla seconda piazza alla 8 ore di Oschersleben a soli quattro giri di distacco dai vincitori.[4]

Risultati nel motomondialeModifica

1996 Classe Moto                               Punti Pos.
125 Honda 15 18 13 Rit 16 17 20 17 Rit 20 17 4 28º
1997 Classe Moto                               Punti Pos.
125 Honda Rit 0
1998 Classe Moto                             Punti Pos.
125 Aprilia 19 18 18 12 15 5 25º
1998 Classe Moto                             Punti Pos.
500 Paton Rit 16 0
1999 Classe Moto                                 Punti Pos.
500 Paton Rit Rit 0
2000 Classe Moto                                 Punti Pos.
500 Paton Rit 15 17 Rit Rit 1 30º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

NoteModifica

  1. ^ Intervista a Paolo Tessari, su mitoclub.com, Cagiva Mito Club.
  2. ^ Il CEV del 1997
  3. ^ dal sito ufficiale Ducati Archiviato il 27 marzo 2010 in Internet Archive.
  4. ^ classifica della gara sul sito della Federazione Internazionale[collegamento interrotto]

Collegamenti esterniModifica