Apri il menu principale

Paulo Campos

allenatore di calcio brasiliano
(Reindirizzamento da Paulo Luiz Campos)
Paulo Campos
Nazionalità Brasile Brasile
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
1981-1982 Calabar Rovers
1983-1984 Kuwait Kuwait
1985 São Cristóvão
1985-1986 Friburguense
1986 Liberia Liberia
1987 Friburguense
1987 Ohud
1988-1989 Ghana Ghana U-17
1989-1990 Kuwait Kuwait U-17
1990-1991 Al-Shabab
1992-1993 Kuwait Kuwait
1993-1994 Al-Ahli
1995-1996 Al-Ittihad
1997-1998 Al-Nasr
1998 Al-Ittihad
1999 Al-Wasl
1999 Botafogo
2000 Al-Shabab
2000-2001 Al-Rayyan
2001 Qatar Qatar
2002 Palmeiras
2003 Al-Qadsia
2003 Brasile Brasile olimpica
2003-2004 Iraty
2004 Paraná
2005 Paysandu
2006 Vila Nova
2006 Fluminense
2006 Náutico
2008 Atromītos
2008 Criciúma
2009 Iraty
2009 Mogi Mirim
2009-2010 Al-Hilal Omdurman
2011 Resende
2011 Duque de Caxias
2012 Resende
2012 Guaratinguetá
2013-2014 Resende
2014 Tupi
2014 Arīs Salonicco
2015 Resende
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Paulo Luiz Campos, detto Paulo Campos (Niterói, 20 febbraio 1957), è un allenatore di calcio brasiliano. Ha costruito la sua carriera lontano dal Paese natìo, lavorando prevalentemente in Africa e in Asia, con sporadici ritorni in Brasile. Ha totalizzato 44 panchine nella massima serie brasiliana.

CarrieraModifica

Nato nello stato di Rio de Janeiro, si trasferì in Africa all'inizio degli anni 1980, accettando l'offerta del Calabar Rovers, squadra della seconda divisione nigeriana. Ottenne la promozione in massima serie nel 1981. Dopo un'annata in tale competizione, Campos lasciò il continente africano per l'Asia, allenando in Kuwait; nel 1985 tornò in Brasile per allenare il São Cristóvão. Prese parte al Campionato Carioca con il Friburguense, e nel 1986 sedette sulla panchina della Nazionale liberiana, seppur per un breve periodo. Nel 1988 entrò a far parte dello staff del Ghana Under-17, e l'anno successivo guidò i pari età del Kuwait. Con l'Al-Shabab fece ritorno al calcio saudita, cui già era approdato nel 1987 con l'Ohud. Nel 1992 fu nominato commissario tecnico della Nazionale maggiore kuwaitiana, e rimase in carica sino al 1993, partecipando alle qualificazioni per la Coppa d'Asia 1992. Rimase poi dal 1993 al 1996 in Arabia Saudita, dapprima con l'Al-Ahli e in seguito con l'Al-Ittihad di Gedda. Nel 1999 si incaricò della guida tecnica del Botafogo di Rio de Janeiro, ma non arrivò a dirigere il club in Série A. Dopo ulteriori esperienze in Arabia Saudita e in Qatar, nel 2001 tornò ad allenare una selezione nazionale: fu difatti selezionato dalla Federazione calcistica del Qatar quale CT della Nazionale maggiore. Nel 2002 affiancò Vanderlei Luxemburgo sulla panchina del Palmeiras,[1] mentre nel 2003 ebbe una fugace occasione di allenare una rappresentativa del Brasile: con l'Olimpica difatti sostituì Valinhos per l'ultimo incontro dei Giochi Panamericani del 2003, la finale del 15 agosto contro l'Argentina Olimpica.[2] La sconfitta per 1-0 fece sì che il Brasile vincesse la medaglia d'argento. Nello stesso 2003 iniziò un periodo di lavoro in patria, accettando le offerte di società minori quali Iraty, Paraná, Paysandu e Vila Nova. Nel 2005, con l'arrivò di Luxemburgo al Real Madrid, divenne il suo vice sulla panchina della compagine spagnola.[3] Nel 2006 fece parte dello staff del Fluminense, ma la sua esperienza fu breve. Nel marzo 2008 firmò per i greci dell'Atromitos,[4] ma prima del termine dell'anno passò al Criciúma. Trasferitosi in Sudan, vinse il titolo nazionale con l'Al-Hilal Omdurman. Il 1º settembre 2010 ha debuttato sulla panchina del Resende contro il Bangu.[5] Nell'agosto 2011 è subentrato a Valdir Espinosa sulla panchina del Duque de Caxias nella Série B brasiliana.[6][7]

PalmarèsModifica

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

  • Seconda divisione nigeriana: 1
Calabar Rovers: 1981
Al-Shabab: 1991
Al-Rayyan: 2001
Al-Hilal: 2009, 2010
Al-Hilal: 2009

Competizioni stataliModifica

Paysandu: 2005
  • Copa Rio: 1
Resende: 2014

NoteModifica

  1. ^ (PT) Emanuel Colombari, Paulo Campos: experiência galáctica a serviço do Resende, esportes.terra.com.br, 23 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  2. ^ (PTEN) Seleção Brasileira Restritiva (2000-2003), RSSSF Brasil. URL consultato il 21 gennaio 2011.
  3. ^ (EN) Paulo Luiz Campos in charge, atromitosfc.com.gr. URL consultato il 26 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2012).
  4. ^ (EN) "We will bring Atromitos where he belongs", atromitosfc.com.gr. URL consultato il 26 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2012).
  5. ^ (PT) Resende perde para Bangu em estréia na Copa Rio[collegamento interrotto], resendefc.com.br, 3 settembre 2010. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  6. ^ (PT) Duque de Caxias troca Espinosa por Paulo Campos, estadao.com.br, 1º agosto 2011. URL consultato il 20 agosto 2011.
  7. ^ (PT) Sem torcida e sem vitória, Duque de Caxias ainda busca a sua identidade, globoesporte.globo.com, 9 agosto 2011. URL consultato il 20 agosto 2011.

Collegamenti esterniModifica