Apri il menu principale

Masahito, principe Hitachi

principe giapponese
(Reindirizzamento da Principe Hitachi)
Masahito
常陸宮正仁親王
Prince Hitachi larger.jpg
Il Principe Hitachi alle celebrazioni del nuovo anno del 2011
Principe Hitachi
Stemma
In carica dal 1º ottobre 1964
Principe Yoshi
In carica 28 novembre 1935 –
1º ottobre 1964
Nascita Palazzo Imperiale di Tokyo, 28 novembre 1935 (84 anni)
Dinastia Dinastia Imperiale del Giappone
Padre Imperatore Hirohito
Madre Imperatrice Kōjun
Consorte Hanako Tsugaru
Religione Shintoismo

Masahito, principe Hitachi (常陸宮正仁親王 Hitachi no miya Masahito Shinnō?) (Tokyo, 28 novembre 1935) È sesto figlio, secondo maschio, dell'Imperatore Hirohito e dell'imperatrice Kōjun, fratello minore dell'imperatore Akihito; è il terzo ed ultimo in linea di successione al trono del crisantemo. Il principe Hitachi è principalmente noto per le sue attività filantropiche.

Infanzia e formazioneModifica

Il principe Masahito è nato nel Palazzo imperiale di Tokyo, durante l'infanzia ha avuto il titolo di principe Yoshi (義宮正仁親王 Yoshi-no-miya Masahito Shinno).

Ha ricevuto l'istruzione primaria e quella secondaria alla scuola Gakushūin. Alla fine del 1944, il Ministero della casa imperiale ha evacuato il principe Yoshi e il principe ereditario a Nikkō, per sfuggire al bombardamento americano di Tokyo.

Dopo la guerra, dal 1947 al 1950, la signora Elizabeth Gray Vining ha istruito sia i principi che le sorelle, le principesse Kazuko, Atsuko e Takako, in lingua inglese. Il resoconto delle esperienze si intitola "Windows for the Crown Prince" ed è stato pubblicato nel 1952.

Il principe Yoshi si è laureato in chimica presso la Facoltà di Scienze dell'Università Gakushuin nel 1958. In seguito ha svolto il lavoro di post-laurea presso la Facoltà di Scienze dell'Università di Tokyo. Nel 1969, è diventato ricercatore associato della Fondazione giapponese per la ricerca sul cancro che si specializza nello studio della divisione cellulare. I risultati delle sue ricerche sono stati pubblicati in riviste tecniche dell'Associazione giapponese del cancro, così come della Associazione americana per la ricerca sul cancro.

Nel 1997, il Principe Hitachi ha ricevuto un dottorato onorario dalla George Washington University negli Stati Uniti, e nell'aprile 2001 ne ha ricevuto un altro dall'Università del Minnesota. Nel marzo 1999, divenne membro onorario della Associazione tedesca per la Ricerca sul Cancro, in riconoscimento dei suoi importanti contributi scientifici nel campo della ricerca.

MatrimonioModifica

Il 30 settembre 1964, il principe sposò Hanako Tsugaru (nata il 19 luglio 1940), quarta figlia del defunto Yoshitaka Tsugaru, ex conte e discendente del daimyō del dominio Tsugaru. Il giorno seguente, l'Imperatore Shōwa gli ha concesso il titolo Hitachi-no-miya (Principe Hitachi), e l'autorizzazione di avviare un nuovo ramo della famiglia imperiale.

Il principe e la principessa Hitachi hanno la loro residenza ufficiale in un palazzo negli ampi giardini fuori Komazawadori ad Higashi, Tokyo.[1] I coniugi non hanno avuto figli.

Servizio pubblicoModifica

Il principe Hitachi è presidente onorario di una vasta gamma di organizzazioni di beneficenza, in particolare di alcune coinvolte nello scambio internazionale. Il principe e la principessa Hitachi hanno visitato il Nicaragua ed El Salvador, in occasione del 70º anniversario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche con i due paesi nel mese di ottobre 2005. Hanno anche fatto una visita in Francia nel settembre 2007 e in Perù nel 2009, per celebrare i 110 anni della creazione della prima comunità giapponese in questo paese.

Cariche onorificheModifica

  • Membro del Consiglio della Casa Imperiale
  • Presidente della Società giapponese per la conservazione degli uccelli
  • Presidente della Società giapponese per i bambini disabili
  • Presidente dell'Istituto giapponese di invenzione e innovazione
  • Presidente della Società Giappone-Danimarca
  • Presidente della Fondazione Dainippon
  • Presidente della Società giapponese per la riabilitazione delle persone con disabilità
  • Presidente dell'Associazione giapponese d'arte
  • Presidente della Società del parco zoologico di Tokyo
  • Presidente della Maison franco-giapponese
  • Presidente della Fondo per la ricerca sul cancro Principessa Takamatsu
  • Presidente onorario della Società Giappone-Svezia
  • Presidente onorario della Società Giappone-Belgio
  • Presidente onorario della Fondazione giapponese per la ricerca sul cancro
  • Presidente onorario dell'Associazione giapponese Pasteur
  • Presidente onorario della Società della croce rossa giapponese

Albero genealogicoModifica

Principe Hitachi Padre:
Hirohito
Nonno paterno:
Taishō
Bisnonno paterno:
Meiji
Trisavolo paterno:
Kōmei
Trisavola paterna:
Nobile Yoshiko Nakayama
Bisnonna paterna:
Nobile Yanagihara Naruko
Trisavolo paterno:
Conte Takamitsu Yanagihara
Trisavola paterna:
Nobile Utano Hasegawa
Nonna paterna:
Imperatrice Teimei
Bisnonno paterno:
Principe Kujō Michitaka
Trisavolo paterno:
Principe Kujo Hisatada
Trisavola paterna:
Nobile Tsuneko Karahashi
Bisnonna paterna:
Nobile Ikuko Noma
Trisavolo paterno:
Nobile Yorioki Noma
Trisavola paterna:
Nobile Kairi Yamokushi
Madre:
Imperatrice Kōjun
Nonno materno:
Principe Kuniyoshi Kuni
Bisnonno materno:
Principe Kuni Asahiko
Trisavolo materno:
Principe Fushimi Kuniie
Trisavola materna:
Nobile Nobuko Toriikōji
Bisnonna materna:
Nobile Makiko Izumi
Trisavolo materno:
Nobile Toshimasu Izumitei
Trisavola materna:
Nobile Mako Yatoshi
Nonna materna:
Principessa Chikako Shimazu
Bisnonno materno:
Principe Shimazu Tadayoshi
Trisavolo materno:
Principe Shimazu Tadayoshi
Trisavola materna:
Nobile Chimoko Echizen-Shimazu
Bisnonna materna:
Nobile Sumako Yamazaki
Trisavolo materno:
 ?
Trisavola materna:
 ?

OnorificenzeModifica

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Kunaicho, su kunaicho.go.jp. URL consultato il Their Imperial Highnesses Prince and Princess Hitachi (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2008).
Controllo di autoritàVIAF (EN258465762 · ISNI (EN0000 0003 7967 7980 · LCCN (ENn86056376 · NDL (ENJA00538364 · WorldCat Identities (ENn86-056376