Queen & Slim

film del 2019 diretto da Melina Matsoukas
Queen & Slim
Queen & Slim.png
Jodie Turner-Smith e Daniel Kaluuya in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata132 min
Rapporto2,39:1
Generedrammatico, sentimentale
RegiaMelina Matsoukas
SoggettoJames Frey, Lena Waithe
SceneggiaturaLena Waithe
ProduttoreAndrew Coles, James Frey, Michelle Knudsen, Melina Matsoukas, Lena Waithe, Brad Weston, Pamela Abdy
Produttore esecutivoJason Cloth, Aaron L. Gilbert, Pamela Hirsch, Daniel Kaluuya
Casa di produzioneBRON Studios, 3Blackdot, De La Revolución Films, Hillman Grad, Makeready
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
MontaggioPete Beaudreau
ScenografiaKaren Murphy
CostumiShiona Turini
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Queen & Slim è un film del 2019 diretto da Melina Matsoukas, al suo debutto da regista cinematografica,[1] con protagonisti Daniel Kaluuya e Jodie Turner-Smith.

TramaModifica

L'avvocato difensore, Queen, ha una cena piuttosto imbarazzante con Slim, ragazzo conosciuto su Tinder, in un diner in Ohio. Slim riaccompagna Queen a casa, ma durante il tragitto, la sua presunta guida irregolare attira l'attenzione di un ufficiale di polizia, che ferma i due e costringe Slim ad uscire dalla macchina. L'ufficiale inizia quindi a cercare la presenza di eventuali armi e / o narcotici nell'auto e nel portabagagli. Quando Slim gli chiede se può sbrigarsi perché ha freddo, l'ufficiale estrae la sua pistola sul ragazzo. Queen esce dall'auto dichiarando di essere un avvocato e rifiutandosi di tenere le mani visibili, il poliziotto le spara alla gamba. Slim spinge l'ufficiale riuscendo ad afferrare la pistola per poi sparargli. Queen e Slim si mettono così in fuga consci del fatto che negli Stati Uniti non avrebbero vie di uscita in un processo, in quanto persone di colore. Appena giunti in Kentucky i due rimangono a secco, decidendo così di fare autostop finiscono proprio nell'auto dello sceriffo Edgar, che ignaro, li accompagna alla più vicina stazione di benzina. Edgar riceve poi un avviso alla radio sulla morte dell'ufficiale dell'Ohio e identifica Queen e Slim come sospetti. La coppia decide allora di rubare il pick-up dello sceriffo e di intrappolarlo nella bauliera della macchina di Slim.

I due si dirigono verso New Orleans per rifugiarsi a casa dello zio di Queen: Earl, un protettore. Sebbene zio Earl sia riluttante, Queen lo convince ad aiutarli poiché in precedenza lo aveva aiutato a evitare la prigione per l'accidentale uccisione di sua madre. Slim propone di fuggire a Cuba, e Earl dice loro che quando stava prestando servizio in Iraq, ha salvato la vita a Mr. Shepherd che sarebbe stato in grado di aiutarli ad arrivarci da Miami. Queen e Slim alla fine prendono una delle auto di Earl e si dirigono verso la Florida. Mentre continuano a guidare, l'auto della coppia si rompe. La portano da un meccanico nero il cui figlio adolescente, Junior, esprime la sua ammirazione per loro, che ora sono diventati virali a causa del video della dashcam dell'auto del poliziotto, ampiamente riconoscibili e un simbolo di denuncia nei confronti dei soprusi che la comunità nera riceve costantemente dai poliziotti.

Il giorno successivo, sul tragitto per Miami, Queen fa visita alla tomba di sua madre, condividendo il dolore della sua perdita con Slim. Tra i due scatta finalmente la scintilla e hanno un rapporto sessuale in auto nei pressi del cimitero. Altrove, durante una protesta a sostegno per Queen e Slim, Junior estrae una pistola contro un poliziotto nero e gli spara impulsivamente in faccia, successivamente viene ucciso. Queen e Slim arrivano a casa degli Shepherd, ma una vicino li riconosce ed avvisa la polizia: il team della SWAT si presenta fuori poco dopo. Gli Shepherd, mentre cenano, raccontano loro di aver già pagato il volo per Cuba (circa 250.000$ ciascuno) e danno loro le indicazioni per la persona successiva in grado di aiutarli e portarli all'aereo. Durante la cena, Mr. Shepherd, accortosi della presenza della SWAT, conduce Queen e Slim in un contropavimento sotto il letto nella loro camera, suggerendo loro di rimanervi fin quando non si saranno calmate le acque. Poco dopo la SWAT fa irruzione e perquisisce la casa.

Il giorno seguente, la coppia esce dal vano segreto e si gettano in cortile attraverso la finestra, ma Queen si sloga una spalla. La coppia entra nel garage degli Shepherd: Slim riloga la spalla di Queen, che grida per il dolore. Ciò attira l'attenzione di uno degli ufficiali di vedetta fuori dalla casa. Quando il giovane ufficiale nero chiede al suo partner se ha sentito il rumore, il vecchio ufficiale bianco gli dice con condiscendenza di andare a vedere. Mentre la coppia tenta di fuggire dal garage, l'ufficiale nero li scopre, ma decide di lasciarli andare.

La coppia guida quindi fino al luogo in cui si incontreranno con la persona successiva. Arrivati lì è notte fonda e non trovano nessuno. Decidono di dormire in macchina fino al giorno successivo. Al mattino, vengono improvvisamente svegliati da un uomo che punta loro un fucile contro il finestrino. Dice loro di seguirlo nella sua roulotte perché può condurli all'amico che possiede l'aereo e che può portarli via. Dopo aver fatto alcune telefonate, li guida fino ad una piccola pista di decollo dove un aereo li sta aspettando. Mentre Queen e Slim camminano verso l'aereo, una squadra di poliziotti arriva dietro di loro.

Un poliziotto col megafono continua a ordinare loro di mettersi a terra. Una poliziotta spara accidentalmente al petto di Queen, uccidendola all'istante. Devastato, Slim raccoglie il suo corpo e la trasporta verso i poliziotti, che iniziano a sparargli a raffica. Viene pubblicata la notizia della tragica fine della caccia all'uomo e vengono resi pubblici i veri nomi della coppia Angela Johnson e Earnest Hines. Viene mostrato poi che l'uomo che li ha lasciati sulla pista d'atterraggio sta contando una grande quantità di denaro, indicando che in realtà stava lavorando con la polizia, ricevendo la sua ricompensa. Centinaia di civili partecipano ai loro funerali: Queen e Slim sono diventati dei martiri.

ProduzioneModifica

Il progetto viene annunciato nel luglio 2018, che vede Daniel Kaluuya nel cast, Melina Matsoukas alla regia e James Frey e Lena Waithe alla sceneggiatura.[2]

Le riprese del film sono iniziate nel gennaio 2019 e sono terminate nell'aprile dello stesso anno.[3]

PromozioneModifica

Il primo trailer del film viene diffuso il 23 giugno 2019.[1]

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata presentata all'AFI Fest il 14 novembre 2019 e distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 27 novembre.[2] In Italia, programmato per il 16 aprile, il film è stato anticipato al 5 marzo 2020 a causa dell'pandemia del coronavirus.[4]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b   Universal Pictures, Queen & Slim - First Look, su YouTube, 23 giugno 2019. URL consultato il 24 giugno 2019.
  2. ^ a b (EN) Mike Fleming Jr, Makeready Sets ‘Queen & Slim’; Daniel Kaluuya Stars, Melina Matsoukas Directs Lena Waithe Script, su deadline.com, 19 luglio 2018. URL consultato il 24 giugno 2019.
  3. ^ (EN) Queen and Slim, su productionlist.com. URL consultato il 24 giugno 2019.
  4. ^ Karin Ebnet, Coronavirus, cambia la strategia dei film. Anticipata l’uscita di Queen & Slim, su Best Movie, 2 marzo 2020. URL consultato il 2 marzo 2020.
  5. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘The Irishman’ Named Best Film By National Board Of Review, Quentin Tarantino Wins Best Director, su deadline.com, 3 dicembre 2019. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  6. ^ Andrea Francesco Berni, Oscar 2020: Cena con Delitto, Jojo Rabbit e Maleficent 2 vincono i Costume Designers Guild Awards, su badtaste.it, 29 gennaio 2020. URL consultato il 29 gennaio 2020.
  7. ^ (EN) DGA Announces Nominees for Outstanding Directorial Achievement in Theatrical Feature Film for 2019, su Directors Guild of America Award, 7 gennaio 2020. URL consultato l'8 gennaio 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema