Apri il menu principale

Rattle That Lock

album di David Gilmour del 2015
Rattle That Lock
ArtistaDavid Gilmour
Tipo albumStudio
Pubblicazione18 settembre 2015
Durata51:17
Dischi1
Tracce10
GenereBlues rock
EtichettaColumbia
ProduttoreDavid Gilmour, Phil Manzanera
RegistrazioneAstoria, Medina Studios, Abbey Road Studios e Gallery Studio, Londra (Regno Unito)
Registrazione orchestra: AIR Studios, Londra (Regno Unito); Registrazione coro: Church of the Holy Spirit, Londra (Regno Unito)
FormatiCD, CD+DVD, CD+BD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroCanada Canada[1]
(vendite: 40 000+)
Francia Francia[2]
(vendite: 50 000+)
Germania Germania[3]
(vendite: 100 000+)
Polonia Polonia[4]
(vendite: 10 000+)
Regno Unito Regno Unito[5]
(vendite: 100 000+)
Svizzera Svizzera[6]
(vendite: 15 000+)
Dischi di platinoItalia Italia[7]
(vendite: 50 000+)
David Gilmour - cronologia
Album precedente
(2010)
Album successivo
(2017)
Singoli
  1. Rattle That Lock
    Pubblicato: 17 luglio 2015
  2. Today
    Pubblicato: 4 settembre 2015
  3. Faces of Stone
    Pubblicato: 6 novembre 2015
  4. In Any Tongue
    Pubblicato: 4 marzo 2016

Rattle That Lock è il quarto album in studio del cantautore britannico David Gilmour, pubblicato il 18 settembre 2015 dalla Columbia Records.[8]

DescrizioneModifica

La maggior parte dell'album è stata registrata presso l'Astoria, lo studio di registrazione galleggiante di proprietà di Gilmour. Phil Manzanera, co-produttore del disco, ha rivelato come diverso materiale presente sia stato scritto dal chitarrista durante gli ultimi cinque anni, sottolineando tuttavia che un pezzo per pianoforte è stato registrato 18 anni fa nel salotto di Gilmour.[9] Durante le registrazioni sono state riciclate alcune attrezzature impiegate nella produzione dell'album The Endless River pubblicato dai Pink Floyd l'anno precedente.[10] Le parti orchestrali sono state registrate presso gli AIR Studios di Londra mentre le parti corali presso una chiesa nel sud della città.[11] Nel brano In Any Tongue compie il suo debutto il figlio del chitarrista, Gabriel Gilmour, il quale esegue le parti di pianoforte.[12]

TracceModifica

  1. 5 A.M. – 3:04 (musica: David Gilmour)
  2. Rattle That Lock – 4:55 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  3. Faces of Stone – 5:32 (David Gilmour)
  4. A Boat Lies Waiting – 4:34 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour)
  5. Dancing Right in Front of Me – 6:11 (David Gilmour)
  6. In Any Tongue – 6:46 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour)
  7. Beauty – 4:28 (musica: David Gilmour)
  8. The Girl in the Yellow Dress – 5:25 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour)
  9. Today – 5:55 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour)
  10. And Then... – 4:27 (musica: David Gilmour)
Tracce bonus nell'edizione di iTunes
  1. Rattle That Lock (Extended Mix) – 6:24 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  2. The Girl in the Yellow Dress (Orchestral Version) – 4:07 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour)
  3. Rattle That Lock (Youth Mix - 12" Extended Radio Dub) – 8:26 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  4. Rattle That Lock (Radio Edit) – 3:59 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  5. Barn Jam 1 (Video) – 4:38 (musica: David Gilmour)
  6. Barn Jam 2 (Video) – 2:57 (musica: David Gilmour)
  7. Barn Jam 3 (Video) – 3:54 (musica: David Gilmour)
  8. Barn Jam 4 (Video) – 4:20 (musica: David Gilmour)
  9. Rattle That Lock Film (Video) – 4:26 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  10. The Girl in the Yellow Dress Film (Video) – 4:58 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour)
DVD/BD bonus nell'edizione deluxe
  • Audio-Visual
  1. Barn Jam 1 – 4:38 (musica: David Gilmour)
  2. Barn Jam 2 – 2:57 (musica: David Gilmour)
  3. Barn Jam 3 – 3:54 (musica: David Gilmour)
  4. Barn Jam 4 – 4:20 (musica: David Gilmour)
  5. The Animators – Alisdair + Jock
  6. Rattle That Lock (Film) – 4:26 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  7. The Animators – Danny Madden
  8. The Girl in the Yellow Dress (Film) – 4:58 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour)
  9. Polly Samson & David Gilmour at the Borris House Festival
  10. The Making of the Rattle That Lock Album
  • Audio Only
  1. Rattle That Lock (Extended Mix) – 6:24 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  2. The Girl in the Yellow Dress (Orchestral Version) – 4:07 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour)
  3. Rattle That Lock (Youth Mix) – 8:26 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  4. Rattle That Lock (Radio Edit) – 3:59 (testo: Polly Samson – musica: David Gilmour, Michaël Boumendil)
  5. Rattle That Lock Album (in 5.1 Surround Sound) – 51:17

FormazioneModifica

Musicisti
Produzione
  • David Gilmour – produzione, ingegneria del suono, missaggio
  • Phil Manzanera – produzione
  • Andy Jackson – ingegneria, missaggio, registrazione coro
  • Damon Iddins – assistenza tecnica, registrazione coro
  • Mike Boddy – ingegneria del suono aggiuntiva presso i Gallery Studios
    • Andres Mesa – assistenza tecnica
  • Kevin Madigan – ingegneria del suono parti vocali aggiuntiva presso i The Village Recorder
  • Geoff Foster – ingegneria parti orchestrali
    • Laurence Anslow, John Prestage – assistenza tecnica
  • James Guthriemastering

ClassificheModifica

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2015) Posizione
Austria[33] 72
Belgio (Fiandre)[34] 52
Belgio (Vallonia)[35] 36
Canada[36] 45
Francia[37] 58
Germania[38] 50
Italia[39] 27
Italia (vinili)[40] 1
Nuova Zelanda[41] 39
Paesi Bassi[42] 31
Regno Unito[43] 35
Stati Uniti (rock)[44] 35
Svizzera[45] 42
Classifica (2016) Posizione
Italia[46] 95

NoteModifica

  1. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 23 marzo 2016.
  2. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato l'8 marzo 2016.
  3. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 20 novembre 2017.
  4. ^ (PL) Złote płyty CD - Archiwum, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato l'8 marzo 2016.
  5. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato l'8 marzo 2016. Digitare "Rattle That Lock" in "Search BPI Awards" e premere Invio.
  6. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 2 gennaio 2019.
  7. ^ Rattle That Lock (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 17 gennaio 2016.
  8. ^ (EN) About, David Gilmour. URL consultato il 14 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2015).
  9. ^ (EN) Michael Bonner, Coming Back To Life, in Uncut, nº 220, settembre 2015, pp. 34–44.
  10. ^ (EN) Luke Morgan Britton, NME News Pink Floyd's David Gilmour announces new solo album 'Rattle That Lock', New Musical Express, 8 giugno 2015. URL consultato il 10 novembre 2015.
  11. ^ (EN) David Gilmour - Music - Rattle That Lock - Official Website, David Gilmour. URL consultato il 10 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2015).
  12. ^ David Gilmour, l'ascolto di 'Rattle that lock', Rockol, 15 settembre 2015. URL consultato l'8 marzo 2016.
  13. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) David Gilmour - Rattle That Lock, Ultratop. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  14. ^ (PT) Ranking ABPD (21/09/2015 a 27/09/2015), Portal Sucesso. URL consultato il 15 ottobre 2015.
  15. ^ (EN) David Gilmour - Chart history (Billboard Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  16. ^ (KR) South Korea Gaon Album Chart, Gaon Chart. URL consultato il 15 ottobre 2015. Selezionare "date" per ottenere la classifica corrispondente.
  17. ^ (JA) 週間 CDアルバムランキング 2015年10月05日付, Oricon. URL consultato il 15 ottobre 2015.
  18. ^ (EN) TOP 100 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 24 September 2015, GFK Chart-Track. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  19. ^ (PL) sprzedaż w okresie: 18.09.2015 - 24.09.2015, OLiS. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  20. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 25 September 2015 - 01 October 2015, Official Charts Company. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  21. ^ (EN) Official Album Downloads Chart Top 100: 25 September 2015 - 01 October 2015, Official Charts Company. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  22. ^ (EN) Official Physical Albums Chart Top 100: 25 September 2015 - 01 October 2015, Official Charts Company. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  23. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 25 September 2015 - 01 October 2015, Official Charts Company. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  24. ^ (EN) Official Albums Sales Chart Top 100: 25 September 2015 - 01 October 2015, Official Charts Company. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  25. ^ (EN) Official Vinyl Albums Chart Top 100: 25 September 2015 - 01 October 2015, Official Charts Company. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  26. ^ (CS) Hitparáda – Týden 39. 2015., International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 9 ottobre 2015.
  27. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 25 September 2015 - 01 October 2015, Official Charts Company. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  28. ^ (EN) David Gilmour - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  29. ^ (EN) David Gilmour - Chart history (Digital Albums), Billboard. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  30. ^ (EN) David Gilmour - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  31. ^ (EN) David Gilmour - Chart history (Tastemaker Albums), Billboard. URL consultato il 2 ottobre 2015.
  32. ^ (HU) Top 40 album-, DVD- és válogatáslemez-lista, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 10 ottobre 2015.
  33. ^ (DE) Jahreshitparade 2015, austriancharts.at. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  34. ^ (NL) Jaaroverzichten 2015 (Vl), Ultratop. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  35. ^ (FR) Jaaroverzichten 2014 (Wa), Ultratop. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  36. ^ (EN) Top Canadian Albums: 2015 Year-End Charts, Billboard. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  37. ^ (FR) Le Top de l'année : Top Albums Fusionnés – 2015, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 16 gennaio 2016.
  38. ^ (DE) Album – Jahrescharts 2015, offiziellecharts.de. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  39. ^ Classifiche 2015 "Top of the Music" FIMI-GfK, Federazione Industria Musicale Italiana, 8 gennaio 2016. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2015).
  40. ^ Da gennaio 2016 arriva la classifica FIMI/GfK degli album in vinile, Federazione Industria Musicale Italiana, 12 gennaio 2016. URL consultato il 13 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2016).
  41. ^ (EN) Top Selling Albums of 2015, The Official New Zealand Music Chart. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2015).
  42. ^ (NL) Jaaroverzichten 2015, dutchcharts.nl. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  43. ^ (EN) Rob Copsey, The Official Top 40 Biggest Artist Albums of 2015 revealed, Official Charts Company. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  44. ^ (EN) 2015 Year End Charts - Top Rock Albums, Billboard. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  45. ^ (DE) Schweizer Jahreshitparade 2015, Schweizer Hitparade. URL consultato il 27 dicembre 2015.
  46. ^ "TOP OF THE MUSIC" FIMI-GfK 2016: LE UNICHE CLASSIFICHE ANNUALI COMPLETE, Federazione Industria Musicale Italiana, 9 gennaio 2017. URL consultato il 3 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2017).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock