Sofia Eleonora di Sassonia

Sofia Eleonora di Sassonia
Bildnis der Sophie Eleonore von Sachsen, Landgräfin von Hessen-Darmstadt, Gemahlin des Landgrafen Georg II. (1609-1671).jpg
Salomon Duarte, Ritratto di Sofia Eleonora di Sassonia (anni 1660); olio su tela, 72,5×58 cm, Alte Pinakothek, Monaco di Baviera.
Langravia consorte d'Assia-Darmstadt
Blason Jean-Georges IV de Saxe.svg Wappen-HD (1642-1659-1736).svg
In carica 1º luglio 1627 –
11 giugno 1661
Predecessore Maddalena di Brandeburgo
Successore Maria Elisabetta di Holstein-Gottorp
Nascita Dresda, 23 novembre 1609
Morte Darmstadt, 2 giugno 1671 (61 anni)
Luogo di sepoltura Chiesa di Darmstadt
Casa reale Casata di Wettin
Padre Giovanni Giorgio I di Sassonia
Madre Maddalena Sibilla di Prussia
Consorte di Giorgio II d'Assia-Darmstadt
Figli Luigi
Maddalena Sibilla
Giorgio
Sofia Eleonora
Elisabetta Amalia
Luisa Cristina
Anna Maria
Anna Sofia
Amalia Giuliana
Enrichetta Dorotea
Giovanni
Augusta Filippina
Agnese
Maria Edvige
Religione Luteranesimo

Sofia Eleonora di Sassonia (Dresda, 23 novembre 1609Darmstadt, 2 giugno 1671) era la primogenita del principe elettore Giovanni Giorgio I di Sassonia (1585-1656) e della sua seconda moglie, la principessa Maddalena Sibilla di Hohenzollern (1586-1659), figlia del duca Alberto Federico di Prussia.

BiografiaModifica

Il suo matrimonio, all'inizio della guerra dei trent'anni, con il futuro langravio Giorgio II d'Assia-Darmstadt, celebrato il 1º luglio 1627 nello Schloss Hartenfels di Torgau fu festeggiato, nonostante i momenti difficili, come evento significativo sotto il profilo politico e dinastico. In occasione delle nozze venne messa in scena per la prima assoluta la prima opera lirica tedesca, la Tragicomoedia von der Dafne (Tragicommedia di Dafne) di Heinrich Schütz.

Anche grazie al matrimonio con Sofia Eleonora, che lo rese genero del principe elettore sassone, Giorgio riuscì a veder riconosciuta dal re Gustavo II Adolfo di Svezia la neutralità dell'Assia-Darmstadt nel corso della guerra dei trent'anni.

L'università e la biblioteca di stato di Darmstadt devono a Sofia Eleonora un significativo aumento delle opere d'arte in esse raccolte, compreso il Thesaurus Picturarum del consigliere ecclesiastico palatino Marcus zum Lamm (1544-1606).

DiscendenzaModifica

  • Luigi VI (1630–1678), langravio d'Assia-Darmstadt
∞ 1. 1650 principessa Maria Elisabetta di Holstein-Gottorp (1634–1665)
∞ 2. 1666 principessa Elisabetta Dorotea di Sassonia-Gotha-Altenburg (1640–1709)
  • Maddalena Sibilla (1631–1651)
  • Giorgio (1632–1676), langravio d'Assia-Itter
∞ 1. 1661 principessa Dorotea Augusta di Schleswig-Holstein-Sonderburg (1636–1662)
∞ 2. 1667 contessa Giuliana Alessandrina di Leiningen-Dagsburg-Heidesheim (1651–1703)
∞ 1650 langravio Guglielmo Cristoforo d'Assia-Homburg (1625–1681)
∞ 1653 Elettore Filippo Guglielmo del Palatinato (1615–1690)
∞ 1665 conte Cristoforo Luigi I di Stolberg (1634–1704)
∞ 1667 conte Giovanni II di Waldeck-Pyrmont (1623–1668)
∞ 1671 duca Bernardo I di Sassonia-Meiningen

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Augusto I di Sassonia Enrico IV di Sassonia  
 
Caterina di Meclemburgo-Schwerin  
Cristiano I di Sassonia  
Anna di Danimarca Cristiano III di Danimarca  
 
Dorotea di Sassonia-Lauenburg  
Giovanni Giorgio I di Sassonia  
Giovanni Giorgio di Brandeburgo Gioacchino II di Brandeburgo  
 
Maddalena di Sassonia  
Sofia di Brandeburgo  
Sabina di Brandeburgo-Ansbach Giorgio di Brandeburgo-Ansbach  
 
Edvige di Münsterberg-Oels  
Sofia Eleonora di Sassonia  
Alberto I di Prussia Federico I di Brandeburgo-Ansbach  
 
Sofia di Polonia  
Alberto Federico di Prussia  
Anna Maria di Brunswick-Lüneburg Eric I di Brunswick-Lüneburg  
 
Elisabetta di Brandeburgo  
Maddalena Sibilla di Prussia  
Guglielmo di Jülich-Kleve-Berg Giovanni III di Kleve  
 
Maria di Jülich-Berg  
Maria Eleonora di Jülich-Kleve-Berg  
Maria d'Austria Ferdinando I d'Asburgo  
 
Anna Jagellone  
 

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5294324 · GND (DE101421796 · CERL cnp00956948 · WorldCat Identities (ENviaf-5294324
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie