Sparta Rotterdam

societá calcistica olandese
Sparta Rotterdam
Calcio Football pictogram.svg
Sparta Rotterdam.png
Kasteelheren ("Signori del Castello")
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Bianco e Rosso (Strisce) bordato Nero.png Bianco, rosso
Dati societari
Città Rotterdam
Nazione Paesi Bassi Paesi Bassi
Confederazione UEFA
Federazione Flag of the Netherlands.svg KNVB
Campionato Eredivisie
Fondazione 1888
Presidente Paesi Bassi Rob Westerhof
Allenatore Paesi Bassi Maurice Steijn
Stadio Het Kasteel
(11.026 posti)
Sito web www.sparta-rotterdam.nl
Palmarès
Campionati olandesiCampionati olandesiCampionati olandesiCampionati olandesiCampionati olandesiCampionati olandesi Coppe dei Paesi BassiCoppe dei Paesi BassiCoppe dei Paesi Bassi
Eredivisie 6
Coppe dei Paesi Bassi 3
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Sparta Rotterdam è una società calcistica olandese con sede nella città di Rotterdam. Milita nell'Eredivisie.

Fondata il 1º aprile 1888, è una delle squadre di calcio più vecchie dei Paesi Bassi. Ha vinto 6 titoli di Eredivisie (1909, 1911, 1912, 1913, 1915, 1959) e 3 Coppe d'Olanda (1958, 1962, 1966). È uno dei tre club professionistici di Rotterdam insieme all'Excelsior e al Feyenoord.

StoriaModifica

Il 1º aprile 1888 alcuni studenti di Rotterdam fondarono un club di cricket chiamato Rotterdamsche Cricket, mentre, nel luglio dello stesso anno, fu fondata una sezione di calcio, lo Sparta Football Club. Solo dopo 4 anni, nel 1892, il club si distaccó dalla società di cricket. Lo Sparta, quindi, fu promosso nella massima serie del calcio olandese il 23 aprile 1893. Nel 1897, il club si ritirò dalla competizione in seguito ad una dubbiosa condotta degli arbitri quando questi dovevano dirigere le partite dello Sparta; tuttavia, la società continuò ad esistere. Nel 1899, la dirigenza del club osservó una partita del Sunderland e rimase impressionata dalla maglia rossa e bianca del club inglese; da quel momento la società decise che i colori del Sunderland (maglia a righe bianche e rosse, pantaloncini neri) sarebbero stati i colori dello Sparta.

La prima partita al nuovo stadio dello Sparta, Het Kasteel (Il castello), nella zona Spangen di Rotterdam-ovest, è stata giocata il 14 ottobre 1916. Lo stadio è stato rinnovato, in seguito, nel 1999 ed è ancora oggi lo stadio del club.

Fino alla stagione 2002-2003, lo Sparta aveva sempre giocato nel massimo campionato olandese, ma dopo aver nominato l'ex giocatore Frank Rijkaard come allenatore è caduto in Eerste Divisie, e Rijkaard si è dimesso dalla sua posizione. Il club è tornato in Eredivisie per la stagione 2005-2006, ma nel 2010 è stato nuovamente retrocesso. Il 20 agosto 2010, eguaglia Ajax ed Heracles Almelo nella vittoria più larga nel calcio olandese, battendo l'Almere City per 12-1 (Johan Voskamp mette a segno 8 goal nel giorno del suo debutto, stabilendo un nuovo record).

Dopo sei anni in Eerste Divisie, nell'aprile 2016 lo Sparta vince lo spareggio promozione, tornando nuovamente in Eredivisie. Nel maggio 2018 il club retrocede per la terza volta nella sua storia, dopo essere stato battuto per 3-1 contro l'Emmen nei play-off promozione / retrocessione: risultato storico, in quanto l'Emmen ha ottenuto la sua prima promozione in assoluto in Eredivisie. Nel 2018-2019 arriva secondo e guadagna la promozione. Nel 2019-2020, campionato non terminato causa COVID-19, chiude all'11ª posizione; chiude invece 8º nel campionato seguente. Nel campionato 2021-2022 rischia seriamente di retrocedere ma riesce a salvarsi con una serie di tre vittorie consecutive nelle ultime giornate.

CronistoriaModifica

Cronistoria dello Sparta Rotterdam

  Campione dei Paesi Bassi (1º titolo).


  Campione dei Paesi Bassi (2º titolo).

  Campione dei Paesi Bassi (3º titolo).

  Campione dei Paesi Bassi (4º titolo).

  Campione dei Paesi Bassi (5º titolo).

Vince la   KNVB beker (1º titolo).

  Campione dei Paesi Bassi (6º titolo).

Eliminato nei quarti della Coppa dei Campioni.

Vince la   KNVB beker (2º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa delle Coppe.
Vince la   KNVB beker (3º titolo).
Eliminato negli ottavi della Coppa delle Coppe.
Semifinalista in KNVB beker

Eliminato negli ottavi della Coppa delle Fiere.
Finalista nella KNVB beker.
Eliminato negli ottavi della Coppa delle Coppe.
Semifinalista in KNVB beker
Semifinalista in KNVB beker
Semifinalista in KNVB beker

Semifinalista in KNVB beker
Eliminato negli ottavi della Coppa UEFA.
Eliminato nei sedicesimi della Coppa UEFA.

Semifinalista in KNVB beker
Finalista nella KNVB beker.

Semifinalista in KNVB beker

Semifinalista in KNVB beker

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

I colori sociali sono il bianco e il rosso. La maglia di gioco è a strisce verticali, invece i pantaloncini sono neri e i calzettoni bianchi con inserti rossi.

Simboli ufficialiModifica

StemmaModifica

Nello stemma è presente un calciatore con la divisa della società.

StruttureModifica

StadioModifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Sparta Stadion Het Kasteel.
 
Veduta esterna dello Sparta Stadion Het Kasteel.

Dal 1916 il club disputa le proprie gare interne nello Sparta Stadion Het Kasteel, che si trova a Rotterdam, nel distretto di Spangen, e che può ospitare 11.000 spettatori. Deve il suo nome, in italiano letteralmente il castello, proprio alla sua caratteristica forma.

L'impianto nel 1928 aveva ospitato qualche incontro delle Olimpiadi di Amsterdam, mentre è stato ristrutturato nel 1999.

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dello Sparta Rotterdam.

GiocatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dello Sparta Rotterdam.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

 
La vittoria della Coppa d'Olanda 1965-1966
1908-1909, 1910-1911, 1911-1912, 1912-1913, 1914-1915, 1958-1959
1957-1958, 1961-1962, 1965-1966
2015-2016

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 1894-1895
Terzo posto: 1895-1896, 1915-1916, 1924-1925, 1952-1953, 1962-1963, 1966-1967
Finalista: 1970-1971, 1995-1996
Semifinalista: 1899-1900, 1958-1959, 1968-1969, 1972-1973, 1977-1978, 1979-1980, 1981-1982, 1991-1992, 2003-2004, 2016-2017
Secondo posto: 2004-2005, 2011-2012, 2018-2019
Terzo posto: 2003-2004, 2012-2013

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionati e ai tornei internazionaliModifica

Campionati nazionaliModifica

Il miglior risultato ottenuto nell'Eredivisie è la vittoria, ottenuta nella stagione 1958-1959. In precedenza il club aveva ottenuto altre cinque vittorie nell'epoca dilettantesca del campionato.

Dalla stagione 1956-1957 alla 2022-2023 il club ha ottenuto le seguenti partecipazioni ai campionati nazionali:

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Eredivisie 57 1956-1957 2022-2023 57
Eerste Divisie 10 2002-2003 2018-2019 10

Tornei internazionaliModifica

Il club vanta una partecipazione alla Coppa dei Campioni nella stagione 1959-1960, quando è approdato i quarti di finale: è tsato qui eliminato dai Rangers. Questo traguardo è anche il migliore raggiunto dagli olandesi nelle competizioni europee.

Alla stagione 2022-2023 il club ha ottenuto le seguenti partecipazioni ai tornei internazionali:

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Coppa dei Campioni/UEFA Champions League 1 1959-1960
Coppa delle Coppe 3 1962-1963 1971-1972
Coppa UEFA/UEFA Europa League 2 1983-1984 1985-1986
Coppa delle Fiere 1 1970-1971

OrganicoModifica

Rosa 2022-2023Modifica

Aggiornata al 29 agosto 2022.

N. Ruolo Giocatore
  P Tim Coremans
  P Nick Olij
  P Youri Schoonderwaldt
  D Dirk Abels
  D Mike Eerdhuijzen
  D Aaron Meijers
  D Mica
  D Omar Rekik
  D Shurandy Sambo
  D Bart Vriends
  C Adil Auassar (capitano)
N. Ruolo Giocatore
  C Jonathan de Guzmán
  C Joshua Kitolano
  C Sven Mijnans
  C Younes Namli
  C Koki Saito
  C Arno Verschueren
  A Vito van Crooij
  A Mario Engels
  A Tobias Lauritsen
  A Jason Lokilo

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN295842213 · WorldCat Identities (ENviaf-295842213
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio