Spider-Man (Marvel Cinematic Universe)

personaggio del Marvel Cinematic Universe

Peter Parker è un personaggio interpretato da Tom Holland nel media franchise del Marvel Cinematic Universe (MCU), basato sull'omonimo personaggio della Marvel Comics, e noto anche con il suo alias, Spider-Man. All'inizio della storia Parker è uno studente di sedici anni della Midtown School of Science and Technology che acquisisce poteri sovrumani dopo essere stato morso da un ragno radioattivo e decide di usare le sue nuove abilità per combattere il crimine, diventando Spider-Man. Successivamente viene notato da Tony Stark, il quale gli fa da mentore e lo recluta come membro degli Avengers durante la battaglia contro Thanos. A seguito del Blip, Parker incontra e combatte brevemente Mysterio durante una gita scolastica in Europa; Mysterio accusa Parker per il suo omicidio e rivela al mondo la sua identità, spingendo Parker a cercare l'aiuto di Stephen Strange per ripristinare la sua identità segreta. L'incantesimo di Strange causa una frattura nel multiverso, ma viene infine risolta da un altro incantesimo che fa dimenticare a tutti gli abitanti del mondo la sua identità civile.

Peter Parker
Peter Parker / Spider-Man interpretato da Tom Holland in Spider-Man: Homecoming (2017)
UniversoMarvel Cinematic Universe
Basato suUomo Ragno di
Autori
1ª app. inCaptain America: Civil War (2016)
Interpretato daTom Holland
Voce orig.Hudson Thames (serie animate di Disney+)
Voce italianaAlex Polidori
Caratteristiche immaginarie
Alter ego
  • Spider-Man
  • Scimmia notturna
  • Peter Uno
SoprannomePeter-Uno
SpecieUmano mutato
SessoMaschio
EtniaStatunitense
Luogo di nascitaForest Hills (Queens)
ProfessioneVigilante
Poteri
  • Abilità sovrumane (forza, resistenza fisica, agilità, coordinazione, equilibrio, velocità e riflessi)
  • Capacità di aderire alle superfici solide
  • Guarigione accelerata
  • Intelletto di livello geniale
  • Abile scienziato, ingegnere e combattente corpo a corpo
  • Senso di ragno premonitore
  • Utilizzo di lancia ragnatele montati sui polsi
Affiliazione

Holland è il terzo attore a interpretare Spider-Man dopo la prima iterazione del personaggio di Tobey Maguire nella trilogia di Sam Raimi Spider-Man (2002–2007) e di quella di Andrew Garfield nella duologia di Marc Webb The Amazing Spider-Man (2012–2014); questi ultimi appaiono nel film Spider-Man: No Way Home riprendendo i loro ruoli come personaggi di supporto per il Parker di Holland. Per distinguere sé stesso dalle sue varianti, viene chiamato da esse "Peter-Uno".

Parker è un personaggio centrale nella "Saga dell'infinito" del MCU, apparendo in sei film fino al 2022; un quarto film su Spider-Man è in sviluppo con Holland previsto per riprendere il ruolo. Delle versioni alternative di Spider-Man appaiono nelle serie animate What If...? (dal 2021) e Spider-Man: Freshman Year (2024), nella prima delle quali è doppiato da Hudson Thames. Holland ha ricevuto diversi elogi e riconoscimenti per la sua interpretazione di Spider-Man.

Biografia del personaggio

modifica

Peter Parker nacque il 10 agosto 2001 a Forest Hills, nei Queens.[N 1] I suoi genitori (Richard e Mary Parker) morirono presumibilmente quando era ancora più giovane e per gran parte della sua vita fu allevato dagli zii Ben e May Parker. Nel 2011, alla Stark Expo, il piccolo Peter Parker cercò di affrontare un drone impazzito di Justin Hammer, controllato da Whiplash, e venne salvato da Iron Man.[1][2]

Da adolescente, Peter inizia a frequentare il liceo Midtown School of Science and Technology; Ben muore e rimane solo May a occuparsi del nipote. A quindici anni, in circostanze non specificate, Parker viene morso da un ragno radioattivo e acquisisce poteri sovrumani simili a quelli di tale aracnide, oltre che una resistenza, agilità e forza superiori. Decide di usare le sue nuove abilità per aiutare gli altri, indossando un costume raffazzonato e creando una sostanza vischiosa simile a ragnatele da spruzzare contro gli avversari; assume così l'identità segreta di Spider-Man.

Guerra civile tra gli Avengers

modifica

Nel 2016, sei mesi dopo che Peter è diventato Spider-Man, Tony Stark nota le sue prodezze su YouTube. Dopo averlo rintracciato gli propone di unirsi a lui per uno "stage", che in realtà consiste nell'andare in Germania per combattere gli Avengers ribellatesi agli Accordi di Sokovia. Peter viene dotato da Stark di una nuova tuta altamente tecnologica e, all'aeroporto di Lipsia / Halle, si unisce a Stark, Rhodey Rhodes, Natasha Romanoff, T'Challa e Visione nel combattere Steve Rogers, Bucky Barnes, Sam Wilson, Clint Barton, Wanda Maximoff e Scott Lang. Peter riesce a tenere testa agli avversari, mettendoli in notevole difficoltà, tanto da essere lui ad avere l'idea vincente per sconfiggere Lang divenuto Giant-Man. Al termine dello scontro, nonostante Rogers e Barnes riescano a fuggire, Stark rimanda Peter a casa affinché non rischi di farsi male.

Lo scontro con l'Avvoltoio

modifica

Parker è molto eccitato dall'esperienza vissuta e Stark promette di contattarlo in futuro per altre missioni da supereroi usando come tramite il suo autista e guardia del corpo Happy Hogan. Nei due mesi seguenti Peter bilancia la sua vita da studente a quella da eroe, ma trascura sempre di più i suoi doveri scolastici a favore delle attività da Spider-Man. Il suo migliore amico Ned Leeds scopre casualmente la sua identità di Spider-Man e viene quindi coinvolto nel suo vigilantismo; Parker scopre le attività di Adrian Toomes, che si occupa di trafficare armi dotate di tecnologia dei Chitauri rivendendole a criminali. Il suo primo confronto con Toomes lo porta a rischiare la vita, ragion per cui Stark, che lo controlla, gli ordina di rimanerne fuori. Peter cerca comunque di fermare Toomes da solo e involontariamente manda all'aria una missione dell'FBI messa in piedi da Stark per arrestare Toomes e i suoi uomini (Herman Schultz e Phineas Mason) causando la distruzione di un traghetto, ragion per cui Stark lo rimprovera e gli confisca la tuta da Spider-Man come punizione per la sua imprudenza. Abbattuto, Parker si dedica completamente agli studi e alle sue relazioni personali ma poi scopre che Toomes è il padre di Liz, la ragazza che gli piace e che ha invitato al ballo scolastico. Toomes intuisce l'identità segreta di Peter e lo minaccia affinché non intervenga nei suoi piani. Il ragazzo decide comunque di intervenire e, aiutato anche da Ned, impedisce a Toomes di rubare delle armi trasferite dall'Avengers Tower, salvandolo dall'esplosione della sua tuta malfunzionante e consegnandolo alla polizia.

Successivamente Peter viene contattato da Happy, che lo ringrazia per aver salvato il suo lavoro impedendo il furto, dopodiché lo porta alla nuova sede degli Avengers. Stark si congratula con il ragazzo per il suo lavoro e gli offre di diventare a tutti gli effetti un Avenger, ma Peter riconosce di non essere pronto e decide di rifiutare; Stark gli lascia la tuta tecnologica e May scopre che lui è Spider-Man in quanto lo sorprende con il costume addosso.

La guerra dell'infinito e resurrezione

modifica

Nel 2018, mentre si trova in gita scolastica, Peter assiste all'arrivo a New York della nave spaziale dell'Ordine Nero, in cerca della Gemma del Tempo per conto del perfido Thanos. Facendosi coprire da Ned, Parker veste i panni di Spider-Man per scappare dallo scuolabus e andare ad aiutare Stark a combattere il Cacciatore d'Ossidiana. Fauce d'Ebano riesce a rapire il dottor Stephen Strange per estorcergli la Gemma del tempo e lo porta nello spazio con la sua astronave, seguito da Parker e Iron Man. Questi ultimi salvano lo stregone e uccidono Fauce, decidendo di viaggiare sul pianeta Titano per combattere direttamente Thanos e impedirgli di impossessarsi delle Gemme dell'infinito con cui intende sterminare metà della popolazione dell'universo; Stark ne approfitta per dichiarare Peter un membro ufficiale degli Avengers.

Su Titano i tre si scontrano brevemente con il resto dei Guardiani della Galassia (Star-Lord, Drax e Mantis); dopo essersi resi conto di avere lo stesso obiettivo, si uniscono per combattere il potente Thanos. Strange usa la Gemma del Tempo per visualizzare 14.000.605 futuri possibili e scopre che solo in uno gli eroi riescono a vincere contro il Titano Pazzo. Il gruppo (a cui poi si aggiunge Nebula) elabora un piano per strappare a Thanos il Guanto dell'Infinito, ma falliscono dopo che Quill perde il controllo apprendendo che il titano ha ucciso la sua amata Gamora. Durante lo scontro, Peter salva il resto dei Guardiani quando Thanos scatena tutta la sua potenza. Successivamente il titano giunge sulla Terra, conquista tutte le Gemme e stermina metà della popolazione. Peter risulta tra le vittime; grazie al suo senso del ragno è l'unico a percepire la morte imminente ed è l'ultimo a scomparire su Titano, dissolvendosi tra le braccia di Stark.

Cinque anni dopo, nel 2023, il piano degli Avengers superstiti ha successo e tutti gli scomparsi tornano in vita grazie a Bruce Banner. Strange apre un portale per aggiungersi alla battaglia finale contro un Thanos alternativo proveniente dal 2014 e il suo esercito. Peter nello scontro si ricongiunge con Tony e porta al sicuro il Guanto dell'Infinito consegnandolo a Carol Danvers. Assiste agli ultimi istanti di vita di Stark e partecipa al suo funerale con May prima di tornare a scuola, riunendosi con Ned.

Vacanze scolastiche e lo scontro con Mysterio

modifica

Nel 2024, otto mesi dopo il Blip, Peter (ancora segnato dalla morte di Stark) decide di mettere da parte l'attività di Spider-Man per una gita scolastica estiva con Ned e altri suoi compagni di classe. Il ragazzo ha sviluppato una cotta per la sua compagna Michelle "MJ" Jones-Watson e intende dichiararle i suoi sentimenti durante il viaggio. A Venezia la classe assiste all'attacco di un gigantesco mostro d'acqua che viene sconfitto da un eroe sconosciuto, Quentin Beck (successivamente ribattezzato "Mysterio"). Successivamente Peter viene avvicinato da Nick Fury, il quale lo assume per assistere lui, Maria Hill e Beck nella battaglia contro i mostri noti come Elementali che si stanno manifestando in tutto il mondo. Peter riceve da Fury EDITH, un'intelligenza artificiale inserita in un paio di occhiali da sole creata da Stark e destinata a lui. Parker e Beck combattono un Elementare a Praga ma Peter mette a rischio la missione a causa della sua inesperienza e, demoralizzato, decide di trascorrere il resto della vacanza normalmente, passando EDITH a Quentin ritenendolo degno di fiducia. Cerca poi di confessare i suoi sentimenti ad MJ e quest'ultima rivela di aver intuito che lui in realtà è Spider-Man; i due scoprono poi tramite un proiettore che Mysterio in realtà è un criminale truffatore che sfrutta droidi avanzati e illusioni per creare distruzione con gli Elementali e spacciarsi così per un eroe. Parker va a Berlino per avvertire Fury ma Beck, che ha scoperto di essere stato smascherato, lo anticipa sui tempi e lo trae in inganno tramite gli ologrammi per spingerlo a dire chi altro abbia scoperto la frode, per poi cercare di ucciderlo facendolo investire da un treno.

Peter sopravvive fortuitamente e finisce nei Paesi Bassi, dove contatta Happy per farsi aiutare e gli spiega la situazione, trovando per la prima volta conforto riguardo al senso di inferiorità che nutre verso il defunto Stark. Il malvagio Mysterio usa EDITH per creare un gigantesco attacco di Elementali a Londra, intendendo uccidere gli amici di Peter che conoscono le sue vere intenzioni, ma Spider-Man arriva e riesce a sconfiggerlo e a disattivare i droni, sebbene nel combattimento Mysterio cerchi nuovamente di ingannarlo e ucciderlo finendo così per essere ferito mortalmente da un drone. Il caro ragazzo si riunisce con MJ e i due si dichiarano con successo i propri sentimenti reciproci, mettendosi insieme al ritorno di New York. Tuttavia, due settimane dopo, viene trasmesso su TheDailyBugle.net un reportage di J. Jonah Jameson relativo a filmati ritoccati da Mysterio registrati poco prima di morire, in cui accusa Spider-Man di aver causato l'attacco dei droni e rivelando pubblicamente la sua vera identità di Peter Parker.

L'esposizione dell'identità segreta e il Multiverso

modifica

L'esposizione della vera identità di Peter, macchiata inoltre dalle false accuse di Mysterio, genera numerosi problemi nella vita del ragazzo. Su di lui si riversano numerosi problemi legali che vengono assolti grazie all'avvocato Matt Murdock, ma l'opinione pubblica si divide tra chi crede a Parker e ai sostenitori di Mysterio e Jameson che ritengono Spider-Man un assassino; pertanto, Peter è costretto a sopportare la diffamazione dei mass media e delle folle che lo attaccano anche nella vita privata, coinvolgendo i suoi amici e familiari. A causa delle controversie, Parker, MJ e Ned vengono esclusi dall'ammissione all'MIT. Il ragazzo decide di andare a chiedere aiuto al dottor Strange per chiedergli di far dimenticare a tutti la sua identità segreta; lo stregone accetta di aiutarlo e inizia a lanciare le Rune di Kof-Kol, un incantesimo che farà dimenticare a tutto il mondo che Peter Parker è Spider-Man (nonostante gli avvertimenti di Wong, perché troppo rischioso con le realtà sconosciute). Durante il lancio dell'incantesimo tuttavia il ragazzo chiede numerose modifiche affinché non cancelli le memorie delle persone a lui più care e ciò porta accidentalmente al suo malfunzionamento. Dopo essere stato scacciato da Strange, Peter si dirige quindi sul ponte a parlare con l'amministratrice dell'MIT per convincerla ad ammettere i suoi amici MJ e Ned di venire da lui e purtroppo si imbatte faccia a faccia nel supercriminale Dottor Octopus, che lo attacca scambiandolo per lo Spider-Man del suo universo, e poi in Green Goblin.

Peter viene teletrasportato da Strange nel Sanctum Sanctorum, che spiega al ragazzo che la manomissione dell'incantesimo ha portato diversi visitatori da altri universi a invadere la loro realtà, tutte le persone che sanno che Peter Parker e Spider-Man sono la stessa persona; rinchiude Octopus e Lizard (un altro supercriminale che il Maestro delle Arti Mistiche lo ha seguito nelle fogne) in speciali celle di contenimento, dopodiché ordina a Peter, MJ e Ned di recuperare gli altri visitatori. Parker imprigiona Norman Osborn, Max Dillon e Flint Marko, ma poi apprende da Strange che alcuni di loro sono destinati a morire nel loro universo, rimanendo uccisi combattendo Spider-Man. Andando contro il volere dello stregone, che vuole rispedire i criminali nei loro universi, Peter riesce a bloccarlo nella Dimensione Specchio e si fa aiutare da May per tentare di curare i supercriminali dalla loro condizione, così che possano cambiare il loro fato una volta tornati nei rispettivi universi natali. Octavius viene curato con successo ma Osborn si rivela posseduto dall'identità del terribile Goblin e si rivolta contro Peter con la complicità di Electro, Lizard e Sandman, che non vogliono rinunciare ai loro poteri. Goblin si sconta con Spider-Man e ferisce mortalmente May, che spira dopo aver ricordato al nipote che dal suo potere deriva la responsabilità di aiutare gli altri. Happy viene arrestato e il povero Peter è costretto a scappare dalla polizia che lo incrimina per l'esplosione del palazzo causata dal Goblin.

Mentre piange la perdita della zia, Parker viene raggiunto e consolato da MJ e Ned, accompagnati dalle altre due versioni alternative di Peter Parker, alias Spider-Man, arrivati anche loro lì a causa dello stesso incantesimo andato storto: uno più anziano che ha combattuto Green Goblin, il Dottor Octopus e Sandman, e l'altro che ha combattuto Electro e Lizard, i quali hanno sofferto il suo stesso trauma della perdita di una persona cara ed incoraggiano Peter a continuare a combattere. I tre Spider-Man architettano quindi nuovamente un piano per curare i supercriminali dopo averli attirati alla Statua della Libertà. Ad aiutarli intervengono Strange e Octopus e gran parte degli avversari viene guarita, ma Goblin distrugge la scatola che contiene l'incantesimo malfunzionante provocando una spaccatura nel multiverso. Parker, in preda al dolore e alla rabbia, quasi uccide Goblin, ma viene fermato dalla sua versione alternativa più anziana. Anche Norman Osborn viene finalmente curato e Peter capisce che l'unico modo per salvare il suo universo è permettere a Strange di lanciare nuovamente l'incantesimo affinché tutti si dimentichino chi sia Peter Parker. Dopo aver salutato suoi sé stessi alternativi, promette a MJ e Ned di tornare da loro.

Qualche tempo dopo Peter cerca di ricongiungersi ai suoi amici, ma vedendoli entrambi felici nella loro nuova situazione e senza alcun ricordo di lui, cambia idea per tenerli al sicuro. Mentre si trova davanti alla tomba di May per renderle omaggio, ha una conversazione con Happy (senza che neanche lui si ricordi chi sia) che lo ispira a continuare la sua carriera da eroe in solitudine. Il ragazzo si trasferisce in un modesto appartamento, inizia a studiare per ottenere il GED e si fabbrica da solo un nuovo costume per riprendere a combattere il crimine.

Versioni alternative

modifica

What If...?

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: What If...? (serie animata).

Una versione alternativa di Peter Parker appare nella serie animata What If...?, in cui è doppiato da Hudson Thames.

Epidemia di zombi

modifica

In un 2018 alternativo Peter è tra i pochi sopravvissuti all'epidemia di un virus quantico che trasforma le persone in zombie; assieme ad altri eroi superstiti cerca una cura che si scopre risiedere nella Gemma della Mente. Dopo aver combattuto la zombificata Wanda Maximoff, Parker riesce a fuggire con T'Challa e Scott Lang verso il Wakanda per trasmettere un segnale che guarisca gli infetti, senza sapere che li attende un Thanos zombificato con il suo esercito.

Spider-Man: No Way Home

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Spider-Man: No Way Home.

Nel film Spider-Man: No Way Home appaiono due Peter Parker alternativi provenienti da altri universi alternativi, giunti a causa di un incantesimo rovinato del dottor Stephen Strange.

"Peter-Due"

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Spider-Man (personaggio dei film di Sam Raimi).

Questa versione di Peter Parker (interpretata da Tobey Maguire) è una variante più adulta capace di produrre ragnatele dai polsi. Nel suo universo è riuscito a far funzionare la sua relazione con la donna da lui amata, Mary Jane Watson, dopo il sacrificio del suo defunto amico Harry Osborn. Conforta Peter-Uno per la recente perdita di zia May parlandogli della morte di zio Ben. Assiste gli altri due Peter Parker nel combattere i criminali multiversali (tra cui il Goblin e l'Uomo Sabbia), ricongiungendosi con il Dottor Octopus. Successivamente impedisce a Peter-Uno di uccidere Goblin per vendicare May e viene pugnalato a tradimento dal supercriminale. Sopravvive alla ferita e torna al suo universo dopo aver salutato le sue due versioni alternative.

"Peter-Tre"

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Spider-Man (serie di film The Amazing Spider-Man).

Il Peter Parker (interpretato da Andrew Garfield) di questo universo, in seguito alla morte della sua ragazza, Gwen Stacy, ha iniziato a trascurare la sua vita da Peter Parker per dedicarsi a quella di Spider-Man, diventando eccessivamente violento e vendicativo verso i criminali. Giunto nel MCU incontra le altre due versioni di sé stesso e contribuisce a fermare i loro avversari, tra cui Lizard ed Electro, ricongiungendosi con quest'ultimo. Riesce a "redimersi" per la morte di Gwen salvando MJ per conto di Peter-Uno da una caduta causata dal Green Goblin nel suo universo. Rispetto agli altri due si sente inadeguato in quanto si è scontrato con criminali meno pericolosi e, come Peter-Uno, trova incredibile/sorprendente il fatto che Peter-Due spari le ragnatele organicamente dal suo polso, senza aver bisogno dell'aiuto delle loro spara-ragnatele. Torna nel suo universo più sereno, dopo essersi salutato con le altre due versioni di sé stesso.

Your Friendly Neighborhood Spider-Man

modifica

Your Friendly Neighborhood Spider-Man esplorerà la storia di origine di una versione alternativa di Peter Parker ed i suoi primi giorni da Spider-Man, in cui Norman Osborn gli fa da mentore nel primo e nel secondo anno delle scuole superiori.[3][4][5]

Caratterizzazione

modifica
 
Tom Holland al San Diego Comic-Con del 2016 per la presentazione di Spider-Man: Homecoming

Tom Holland appare per la prima volta come Peter Parker nel Marvel Cinematic Universe in Captain America: Civil War, dove viene reclutato da Tony Stark per aiutarlo ad arrestare Steve Rogers e gli altri Avengers ribelli. Il produttore Kevin Feige disse che Parker sarebbe stato diviso tra le ideologie dei supereroi, basandosi sulle prime idee di Stan Lee e Steve Ditko. Anthony Russo affermò che lo schieramento di Parker dalla parte di Iron Man deriva da "un rapporto molto personale" che sviluppa con Stark, non tanto su scelte politiche.[6][7] I Russo speravano di adottare un approccio più logico, realistico e naturale al personaggio rispetto alle sue precedenti rappresentazioni cinematografiche; la sua introduzione doveva adattarsi allo "specifico mondo stilistico tonale" del MCU stabilito dai registi in Captain America: The Winter Soldier, consistente nella contemporaneizzazione del personaggio.[8] La tuta di Spider-Man è stata resa più tradizionale.[9]

Concezione e sviluppo

modifica

Peter Parker è apparso per la prima volta nei fumetti nella serie antologica Amazing Fantasy n. 15 (agosto 1962). Ottenne un grande successo tra gli adolescenti, che richiesero la continuazione della storia; pertanto il redattore e capo sceneggiatore della Marvel Comics Stan Lee decise di creare un personaggio in cui i ragazzi potessero identificarsi.[10] Lee ha citato come influenza il combattente del crimine The Spider di un Pulp magazine e la vista di un ragno che si arrampicava su un muro, aggiungendo nella sua autobiografia di aver raccontato così spesso questa storia da essere diventato incerto se sia o meno vera. Lee voleva che il personaggio fosse un ragazzo "molto umano" con problemi umani tipicamente adolescenziali e capace di commettere errori. Nel frattempo Jack Kirby aveva realizzato con Joe Simon un personaggio rimasto inedito dagli Anni Cinquanta, consistente in un ragazzo orfano che vive con un'anziana coppia e che trova un anello magico con cui acquista poteri sovrumani. Lee ordinò a Kirby di dare corpo al personaggio e di disegnare alcune pagine. Insoddisfatto dalla direzione della storia di Kirby, Lee affidò il progetto a Steve Ditko che ridisegnò il personaggio con un costume la cui maschera coprisse il volto, capacità di arrampicarsi sui muri e polsini speciali con cui sparare ragnatele. Sotto la direzione di Lee, il personaggio divenne Peter Parker, uno studente delle superiori che acquista poteri da ragno dopo essere stato morso da un ragno radioattivo.

Prodotti televisivi e cinematografici

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Film sull'Uomo Ragno.

La Toei produsse e trasmise in Giappone dal 1978 al 1979 una serie tokusatsu (live-action) con un personaggio originale di nome Takuya Yamashiro che assume i panni di Spider-Man, chiamato "Supaidā-Man".[11] Spider-Man è apparso in una trilogia di film live-action diretti da Sam Raimi dal 2002 al 2007 con Tobey Maguire nei panni dell'eroe protagonista (Spider-Man, Spider-Man 2 e Spider-Man 3); un quarto film era originariamente previsto per il 2011, ma la Sony decise di riavviare il franchise con un nuovo regista e cast. Furono prodotti due nuovi film, The Amazing Spider-Man (2012) e The Amazing Spider-Man 2 (2014), diretti da Marc Webb con Andrew Garfield.[12][13][14][15]

Dopo il cyberattacco dei computer della Sony Pictures nel novembre 2014, vennero trapelate delle e-mail tra il co-presidente della Sony Pictures Entertainment Amy Pascal e il presidente Doug Belgrad in cui si affermava che la Marvel intendeva includere Spider-Man (i cui diritti cinematografici erano concessi in licenza alla Sony) nel futuro Captain America: Civil War, ma sembrava che i colloqui tra gli studios non avessero portato da nessuna parte.[16] Tuttavia, nel febbraio 2015, gli studios raggiunsero un accordo che permettesse l'uso di Spider-Man in un film del MCU,[17] specificatamente in Civil War.[18][19] Secondo l'accordo, la Sony Pictures avrebbe continuato a possedere, finanziare, distribuire ed esercitare il controllo creativo ultimo sui film di Spider-Man.[17] Il mese successivo, Joe Quesada indicò che l'alias che sarebbe stato utilizzato per il personaggio era Peter Parker,[20] confermato da Kevin Feige ad aprile.[21] Feige affermò anche che la Marvel stava lavorando per aggiungere Spider-Man nel MCU almeno dall'ottobre 2014. Il giugno successivo, Feige chiarì che l'iniziale accordo con la Sony non avrebbe consentito al personaggio di apparire in alcuna serie televisiva del MCU.[22] Lo stesso mese, le compagnie annunciarono che Tom Holland era stato scelto dopo molte audizioni per interpretare Spider-Man nel MCU; fece il suo debutto in Civil War, riprendendo il ruolo in film successivi.

Nell'agosto 2019 le negoziazioni tra Sony e Marvel furono interrotte, rendendo incerto il futuro del personaggio nel MCU. Il mese successivo fu però siglato un nuovo accordo tra le due società che permise il ritorno di Spider-Man a partire da Spider-Man: No Way Home, uscito il 15 dicembre 2021. Tale contratto permette al personaggio di apparire sia nei film del MCU che in quelli indipendenti della Sony Pictures appartenenti al franchise mediatico dello Spider-Man Universe.[23] No Way Home è l'ultimo film incluso nel contratto originale di Holland per interpretare il personaggio;[24] l'attore inizialmente affermò che sarebbe potuto essere il momento giusto per lui di dimettersi dal ruolo, suggerendo la sostituzione di Peter Parker con quella di Miles Morales, ma poi si dichiarò disposto a tornare per interpretare il personaggio in ulteriori pellicole.[25]

Differenze dai fumetti

modifica

Questa versione di Peter Parker differisce per numerosi aspetti dalla versione dei fumetti; nei film Peter inizia subito ad agire da eroe nei panni di Spider-Man, mentre nei fumetti inizialmente usa i suoi nuovi poteri a scopi egoistici, decidendo di cambiare quando il suo comportamento indifferente causa la morte di suo zio Ben Parker. Quest'ultimo gioca un ruolo molto meno significativo nelle pellicole: viene menzionato solo nella serie What if...? ed è implicito che sia deceduto da prima che cominciasse la storia. Nel MCU Peter viene seguito da diversi mentori quali Tony Stark, Happy Hogan, Quentin Beck (che in realtà lo vuole manipolare) e May Parker. È zia May ad essere un'importante figura genitoriale nella vita di Peter e a sostituire Ben Parker nella tradizionale storia di Spider-Man, in quanto gli insegna che "da un grande potere derivano grandi responsabilità" ed è la sua morte a segnare profondamente Peter, che si incolpa dell'accaduto.

Numerosi rapporti di Peter sono diversi nei film rispetto ai fumetti: il suo migliore amico non è Harry Osborn, ma Ned Leeds. Invece di Mary Jane Watson o Gwen Stacy ha una relazione prima con Liz Toomes (figlia dell'Avvoltoio) e poi con Michelle Jones-Watson ("MJ"). Nelle pellicole tutte le persone vicine a Parker vengono a sapere che lui è Spider-Man, finché il criminale Mysterio rivela la sua vera identità al mondo intero; nei fumetti è Peter stesso a smascherarsi per dimostrare il suo sostegno agli Accordi di Sokovia. Nei film Peter si fa aiutare da Stephen Strange per far dimenticare a tutti l'esistenza di Peter Parker così da proteggere le persone a lui vicine e impedire al suo universo di collassare, mentre nei fumetti fa dimenticare a tutti l'esistenza di Spider-Man tramite un accordo con Mefisto.

Accoglienza

modifica
 
Tom Holland ha ricevuto elogi e numerosi riconoscimenti per la sua interpretazione di Spider-Man all'interno del MCU.

Riconoscimenti

modifica

Per la sua interpretazione, Holland ha vinto numerosi premi.

Anno Film Premio Categoria Risultato Riferimenti
2016 Captain America: Civil War Golden Schmoes Awards Performance di svolta dell'anno Vincitore [26]
Teen Choice Awards Miglior ruba-scena Candidato [27]
2017 Empire Awards Miglior esordiente maschile Candidato [28]
Saturn Awards Miglior attore emergente Vincitore [29]
Spider-Man: Homecoming London Film Critics' Circle Awards Attore inglese / irlandese emergente dell'anno Candidato [30]
Teen Choice Awards Miglior star emergente di un film Candidato [31]
Miglior attore in un film dell'estate Vincitore
2018 Saturn Awards Miglior attore emergente Vincitore [32]
Avengers: Infinity War Teen Choice Awards Miglior attore in un film d'azione Candidato [33]
2019 Spider-Man: Far From Home Teen Choice Awards Miglior attore in un film dell'estate Vincitore [34]
Saturn Awards Miglior attore emergente Vincitore [35]
People's Choice Awards Star maschile in un film del 2019 Candidato [36]
Star in un film d'azione del 2019 Vincitore
2022 Spider-Man: No Way Home Critics' Choice Super Awards Miglior attore in un film sui supereroi Candidato [37]
Nickelodeon Kids' Choice Awards Miglior attore Vincitore [38]
MTV Movie & TV Awards Miglior performance in un film Vincitore [39]
Miglior eroe Candidato
Miglior bacio[N 2] Candidato
Miglior combattimento[N 3] Candidato
Miglior team[N 3] Candidato
Saturn Awards Miglior attore Candidato [40]

Altri media

modifica

Progetti scartati

modifica
  • Era previsto un cameo del Peter Parker di Tom Holland nel film animato Spider-Man - Un nuovo universo (2018), assieme alle versioni di Tobey Maguire e Andrew Garfield, ma successivamente l'idea è stata scartata.[43]
  • Holland firmò per fare una comparsa in Venom, ambientato nel Sony's Spider-Man Universe, ma i Marvel Studios chiesero alla Sony di escludere la scena.[44]
  • Il giornalista Jeff Sneider ha riferito che Sony aveva eseguito nuove riprese per Madame Web (2024) in modo da rimuovere i riferimenti all'ambientazione degli anni novanta, che avrebbe presentato la versione di Peter Parker di Andrew Garfield all'interno della continuity del film, per includere invece la versione di Tom Holland; tuttavia ogni riferimento a Spider-Man sarebbe poi stato rimosso per la mancata corrispondenza tra la sequenza temporale e l'età del personaggio.[45][46] Nell'aprile 2024, Sebastian Meyer ha pubblicato alcuni concept art da lui realizzati per il film, mostranti lo Spider-Man di Holland affrontare l'antagonista Ezekiel Sims.[47]

Videogiochi

modifica

Fumetti

modifica
Annotazioni
  1. ^ Come visto nel suo passaporto nel film Spider-Man: Far from Home (2019).
  2. ^ Condiviso con Zendaya.
  3. ^ a b Condiviso con Tobey Maguire e Andrew Garfield.
Fonti
  1. ^ (EN) Tom Holland Confirms Spider-Man Had A Secret Cameo You Missed, su HuffPost, 26 giugno 2017. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  2. ^ (EN) ‘Spider-Man’ Director Has The Story Behind Peter’s ‘Iron Man 2’ Cameo, su UPROXX, 27 giugno 2017. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  3. ^ Aaron Couch, Disney+ Orders '90s X-Men Revival, Marvel Zombies and Spider-Man: Freshman Year, su The Hollywood Reporter, 12 novembre 2021. URL consultato il 12 novembre 2021 (archiviato il 12 novembre 2021).
  4. ^ Jordan Moreau, Marvel Zombies, Spider-Man: Freshman Year, What If? Season 2 Get First Looks, su Variety, 22 luglio 2022. URL consultato il 22 luglio 2022 (archiviato il 22 luglio 2022).
  5. ^ Brandon Davis, How Spider-Man: Freshman Year Fits Into MCU Revealed (Exclusive), su ComicBook.com, 28 luglio 2022. URL consultato il 28 luglio 2022 (archiviato il 28 luglio 2022).
  6. ^ (EN) Ross Miller, Spider-Man makes first appearance in new Captain America: Civil War trailer, su The Verge, 10 marzo 2016. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  7. ^ (EN) Spider-Man Develops A Very Personal Relationship In Captain America: Civil War, su Movies. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  8. ^ (EN) Exclusive: Captain America: Civil War Directors Explain How Their Spider-Man Is Different, su Movies. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  9. ^ (EN) Simon Thompson, Russo Brothers Talk 'Captain America: Civil War', Their Plans for Spider-Man And Post-Credits Scenes, su Forbes. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  10. ^ Tom Internet Archive, Spider-man : the ultimate guide, New York : DK Pub., 2001, ISBN 978-0-7894-7946-4. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  11. ^ (EN) Marvel Movies | Marvel Cinematic Universe (MCU) | Marvel Studios Films, su Marvel Entertainment. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  12. ^ (EN) Nikki Finke,Mike Fleming Jr, Nikki Finke, Mike Fleming Jr, EXCLUSIVE: 'SPIDER-MAN 4' SCRAPPED; SAM RAIMI & TOBEY MAGUIRE & CAST OUT; FRANCHISE REBOOT FOR 2012, su Deadline, 11 gennaio 2010. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  13. ^ Tobey Maguire and Sam Raimi part ways with Spider-Man franchise, su telegraph.co.uk. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  14. ^ (EN) Andrew Garfield & Marc Webb Back For More 'Spider-Man', su HuffPost, 28 settembre 2012. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  15. ^ (EN) Brian Truitt, Garfield relishes web-swinging in 'Amazing Spider-Man 2', su USA TODAY. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  16. ^ (EN) Ben Fritz, Sony, Marvel Discussed Spider-Man Movie Crossover, in Wall Street Journal, 10 dicembre 2014. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  17. ^ a b (EN) Marvel News, Blog, Articles & Press Releases | Marvel, su Marvel Entertainment. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  18. ^ (EN) Ben Fritz, Marvel and Sony Reach Deal on Spider-Man Movie Production, in Wall Street Journal, 10 febbraio 2015. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  19. ^ (EN) Dave McNary, Dave McNary, Russo Brothers Sign First-Look Deal with Sony, su Variety, 3 marzo 2015. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  20. ^ joequesada, Have you seen any visual concepts/early designs for Spidey 2017? Also, what's one of the main things you feel is most important to making this Spider-Man film the best that it can be?, su Joe Quesada. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  21. ^ (EN) Maane Khatchatourian, Maane Khatchatourian, Next ‘Spider-Man’ Will Still Be Peter Parker, Kevin Feige Confirms, su Variety, 11 aprile 2015. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  22. ^ (EN) Devin Faraci, Kevin Feige: Next Spider-Man Will Have New Villains, John Hughes Vibe, su Birth.Movies.Death., 28 giugno 2015. URL consultato il 16 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2020).
  23. ^ (EN) Brent Lang, Brent Lang, Spider-Man Will Stay in the Marvel Cinematic Universe, su Variety, 27 settembre 2019. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  24. ^ Tom Holland says No Way Home is his last contracted Spider-Man film, su msn.com. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  25. ^ (EN) Condé Nast, Tom Holland on Spider-Man's Future, Zendaya, and His Paparazzi Nightmares, su GQ, 17 novembre 2021. URL consultato il 16 gennaio 2022.
  26. ^ "Winners and Nominees (2016)", su JoBlo.com (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2019).
  27. ^ Maya Eliahou, "Teen Choice Awards 2016—Captain America: Civil War Leads Second Wave of Nominations", su E! News, 9 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2016).
  28. ^ James Dyer, "2017 Three Empire Awards Nominations Announced", su Empire, 7 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2017).
  29. ^ Dave McNary, "Saturn Awards Nominations 2017: 'Rogue One,' 'Walking Dead' Lead", su Variety, 2 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2017).
  30. ^ Rich Cline, "Three Billboards leads nominees for Critics' Circle Film Awards", su London Film Critics' Circle, 9 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2017).
  31. ^ Mike Vulpo, "Teen Choice Awards 2017 Reveal "Second Wave" of Nominations", su E! Online, 12 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 12 luglio 2017).
  32. ^ Pete Hammond, "'Black Panther' Tops 44th Saturn Awards With Five; 'Blade Runner 2049' , 'Shape Of Water', 'Get Out' Also Score", su Deadline Hollywood, Pete Hammond (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2018).
  33. ^ Jess Cohen, "Teen Choice Awards 2018: Avengers: Infinity War, Black Panther and Riverdale Among Top Nominees", su E! News, 13 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2018).
  34. ^ Dan Clarendon, "Teen Choice Awards 2019: Complete List of Winners and Nominees", su Us Weekly, 11 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2019).
  35. ^ Ethan Anderton, "2019 Saturn Awards Winners: 'Avengers: Endgame' Dominates with Six Total Awards", su /Film, 14 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2019).
  36. ^ Kimberly Nordyke e Annie Howard, "People's Choice Awards: 'Avengers: Endgame' Named Best Movie", su The Hollywood Reporter., 10 novembre 2019 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2019).
  37. ^ Clayton Davis, "Critics Choice Super Awards: 'Spider-Man,' 'Justice League' Among Film Nominees; 'Evil,' 'Midnight Mass' Lead TV", su Variety, 22 febbraio 2022 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2022).
  38. ^ Bruce Haring, "Nickelodeon's Kids' Choice Awards Sets Sliming Record — Winners List", su Deadline Hollywood, 9 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2022).
  39. ^ Ethan Shanfeld, "MTV Movie and TV Awards Full Winners List: Zendaya, Tom Holland Win Top Honors", su Variety, 5 giugno 2022 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2022).
  40. ^ Armando Tinoco, "Saturn Awards Nominations: 'The Batman', 'Nightmare Alley', 'Spider-Man', 'Better Call Saul' Top List", su Deadline Hollywood, 12 agosto 2022.
  41. ^ (EN) Adam B. Vary, Adam B. Vary, Does ‘Venom: Let There Be Carnage’ Reshape Sony’s Marvel Universe? And More Burning Questions, su Variety, 2 ottobre 2021. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  42. ^ (EN) Felipe Rangel, Sony's MCU Spider-Man Earth-19999 Retcon Explained By Across the Spider-Verse Director, su screenrant.com, 16 maggio 2023.
  43. ^ (EN) Spider-Man: Into the Spider-Verse almost featured Tobey Maguire, Andrew Garfield and Tom Holland, su Flickering Myth, 23 gennaio 2019. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  44. ^ (EN) Venom: Tom Holland’s Spider-Man Cameo Reportedly Cut By Marvel, su ScreenRant, 29 agosto 2019. URL consultato il 17 gennaio 2022.
  45. ^ (EN) Jeff Sneider, Exclusive: It's a Spider-Man-Themed Notebook Dump, Including Those Madame Web Reshoots, su TheInsider, 19 gennaio 2024.
  46. ^ Matteo Regoli, Spider-Man, il giallo Madame Web: Sony ha tagliato dal film Andrew Garfield e Tom Holland?, su Everyeye.it, 14 gennaio 2024.
  47. ^ Madame Web doveva includere Spider-Man di Tom Holland, la conferma da questi concept art!, su ComicsUniverse, 3 aprile 2024.

Altri progetti

modifica
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema