Apri il menu principale

Stazione di Cervignano-Aquileia-Grado

Cervignano-Aquileia-Grado
già Cervignano del Friuli
stazione ferroviaria
SV 63 Palazzolo Cervignano 1906.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCervignano del Friuli
Coordinate45°49′25.68″N 13°20′34.08″E / 45.8238°N 13.3428°E45.8238; 13.3428Coordinate: 45°49′25.68″N 13°20′34.08″E / 45.8238°N 13.3428°E45.8238; 13.3428
LineeVenezia-Trieste
Udine-Cervignano
Cervignano-Aquileia-Pontile per Grado (1910-1937)
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1894
Binari4
InterscambiAutolinee
DintorniCervignano centro

La stazione di Cervignano-Aquileia-Grado (fino al 1937 stazione di Cervignano del Friuli) è una stazione ferroviaria nodale di superficie del Friuli-Venezia Giulia che si trova sulla linea ferroviaria Venezia-Trieste. Inoltre, la stazione è capolinea della ferrovia Udine-Cervignano ed è stata capotronco della ferrovia per il pontile di Grado.

StoriaModifica

La stazione fu inaugurata l'11 giugno 1894, quando venne aperto il tratto ferroviario che la collegava con quella di Monfalcone provenendo da Trieste[1]. L'impianto, allora posto in territorio austriaco, fu costruito dalla Società Ferroviaria Friulana (in tedesco Friauler Eisenbahn Gesellschaft, FEG)[2].

Il 18 ottobre 1897, la Società Veneta per Imprese e Costruzioni pubbliche collegò la stazione con la quella di San Giorgio di Nogaro, completando così il tratto ferroviario che proveniva da Venezia passante per Portogruaro.

Fra il 1910 e il 1937, la stazione fu capolinea della ferrovia Cervignano-Aquileia-Pontile per Grado, costruita anch'essa dalla FEG ed esercita inizialmente dalle Imperial Regie Ferrovie statali austriache (kkStB) e, al termine della prima guerra mondiale, dalle Ferrovie dello Stato. L'azienda di stato italiana aveva ottenuto nello stesso periodo, l'esercizio delle linee nel Friuli austriaco e degli impianti annessi, tra cui Cervignano.

Nel 1937 con la cessazione del servizio sulla breve linea per il pontile di Grado, la stazione assunse l'attuale denominazione, Cervignano-Aquileia-Grado, che fa riferimento alle due importanti località turistiche.

Strutture e impiantiModifica

La stazione dispone di 4 binari passanti con marciapiede, per il servizio viaggiatori, e di altri binari per il servizio merci. Oltre la stazione, in direzione Monfalcone, è presente uno scalo merci, sussidiario rispetto all'impianto di Cervignano Smistamento, posto lungo la linea per Udine.

MovimentoModifica

La stazione è servita da treni regionali svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Friuli-Venezia Giulia e da collegamenti a lunga percorrenza svolti anch'essi da Trenitalia, alcuni con fermata stagionale.

ServiziModifica

La stazione dispone dei seguenti servizi:

  •   Biglietteria a sportello
  •   Biglietteria automatica
  •   Sala d'attesa
  •   Servizi igienici
  •   Bar

InterscambiModifica

  •   Fermata autobus
  •   Stazione taxi

NoteModifica

  1. ^ Sviluppo delle ferrovie italiane dal 1839 al 31 dicembre 1926, Roma, Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, 1927. Vedi Alessandro Tuzza, Trenidicarta.it. URL consultato il 20 novembre 2009.
  2. ^ Alberto Luchitta, Il centenario della ferrovia Monfalcone - Cervignano. Fumaioli e rotaie da Trieste alla "bassa". Il valico ferroviario orientale. Ieri, oggi, domani, Monfalcone, Edizioni della Laguna, 1994.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica