Stazione di San Nazzaro

San Nazzaro
stazione ferroviaria
Stazione San Nazzaro 270911.jpg
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
LocalitàSan Nazzaro
Coordinate46°08′06.57″N 8°48′25.41″E / 46.135158°N 8.807059°E46.135158; 8.807059Coordinate: 46°08′06.57″N 8°48′25.41″E / 46.135158°N 8.807059°E46.135158; 8.807059
Lineeferrovia Bellinzona-Luino
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante
Stato attualeIn uso
Attivazione1882
Binari2

La stazione di San Nazzaro è una stazione ferroviaria posta sulla linea Cadenazzo-Luino a servizio della località omonima.

StoriaModifica

La stazione venne aperta all'esercizio il 17 novembre 1882 contestualmente alla tratta Cadenazzo-Dirinella[1].

Strutture e impiantiModifica

La stazione è dotata di un fabbricato viaggiatori a cui è annesso anche l'ufficio movimento e di due banchine che servono i due relativi binari. Oltre al binario passante della linea, l'impianto è dotato altresì di un binario su tracciato deviato utilizzato per effettuare precedenze.

MovimentoModifica

Rete celere ticinese
Linea S 30
   Bellinzona
   Giubiasco S 10 S 50
   Sant'Antonino
   Cadenazzo S 20
   Quartino
   Magadino-Vira
   San Nazzaro
   Gerra (Gambarogno)
   Ranzo-Sant'Abbondio
   Pino-Tronzano
   Maccagno
   Colmegna
   Luino
   Porto Valtravaglia
   Caldè
   Laveno-Mombello
   Sangiano
   Besozzo
   Travedona-Biandronno
   Ternate-Varano Borghi
   Mornago-Cimbro
   Besnate
   Gallarate

La stazione è servita, con cadenza bi-oraria, dai treni regionali della linea S30 della rete celere del Canton Ticino[2].

ServiziModifica

La stazione dispone di:

  •   Biglietteria automatica

InterscambiModifica

A 300 m dalla stazione[3] si trova l'imbarcadero di S. Nazzaro, servito dalla Navigazione Lago Maggiore (NLM)[4].

  •   Fermata battello (S. Nazzaro)

NoteModifica

  1. ^ CF 1883, op. cit., p. 267.
  2. ^ Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), quadro 633 (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 23 giugno 2015.
  3. ^ Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), battelli (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 23 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2014).
  4. ^ Orario ufficiale Svizzera 2015 (versione PDF), quadro 3630 (PDF), Ufficio federale dei trasporti. URL consultato il 23 giugno 2015.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica