Stefano Tilli

ex velocista italiano
Stefano Tilli
Stefano Tilli.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 78 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Velocità
Società Cus Roma / Snam Gas Metano
Termine carriera 2000
Record
60 m 6"59 (indoor – 2000)
100 m 10"16 (1984)
200 m 20"40 (1984)
200 m 20"52 Record nazionale (indoor – 1985)
4×100 m 38"37 (1983)
4×200 m 1'21"10 Record nazionale (1983)
Carriera
Nazionale
1983-2000Italia Italia51
Palmarès
Mondiali 0 1 0
Europei 0 0 1
Europei indoor 2 0 0
Giochi del Mediterraneo 5 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Stefano Tilli (Orvieto, 22 agosto 1962) è un ex velocista italiano.

È stato primatista mondiale dei 200 metri piani indoor con il tempo 20"52, stabilito a Torino il 21 febbraio 1985, ancora oggi record italiano.[1][2]

BiografiaModifica

Inizia l'attività nel 1980 con la Polisportiva Kronos di Roma e successivamente con la società AAA Ostia, allenato da Fabrizio Lepore. L'anno successivo vince i 60 metri piani ai campionati italiani juniores indoor con il tempo di 6"92. Si affaccia alla ribalta dell'atletica internazionale nel 1983, anno in cui vince con la nazionale italiana la medaglia d'oro nei 60 m ai Campionati europei indoor e la medaglia d'argento ai Campionati del mondo ad Helsinki nella gara di staffetta 4×100 metri. Il tempo di 38 secondi e 37 centesimi resistette come record italiano fino al 1º agosto 2010.

La sua lunga carriera è stata costellata di successi a livello europeo, mancano tuttavia finali olimpiche o mondiali individuali. Del resto nessun italiano è mai giunto in finale nei 100 metri piani ai Giochi olimpici, nemmeno Pietro Mennea e Livio Berruti che vinsero invece nei 200 metri, mentre il solo Pierfrancesco Pavoni fu finalista ai Campionati del mondo di Roma nel 1987, sia nei 100 che nei 200 metri piani.

Si è ritirato dall'attività agonistica nel 2000, dopo i Giochi olimpici di Sydney.

È stato a lungo compagno, nonché allenatore, della velocista giamaicana Merlene Ottey.

Primati personaliModifica

Le migliori prestazioni outdoor di Stefano Tilli, entrambe realizzate nel 1984, sono di 10"16 nei 100 metri e di 20"40 nei 200 metri.

Record nazionaliModifica

SenioresModifica

ProgressioneModifica

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1983 Europei indoor   Budapest 60 m piani   Oro 6"63
Mondiali   Helsinki 4×100 m   Argento 38"37  
Giochi del Mediterraneo   Casablanca 100 m piani   Bronzo 10"29
4×100 m   Oro 38"76
1984 Giochi olimpici   Los Angeles 100 m piani Semifinale 10"55
200 m piani Semifinale 20"72
4×100 m 38"87
1985 Europei indoor   Pireo 200 m piani   Oro 20"77
1987 Mondiali   Roma 200 m piani Semifinale 20"86
Giochi del Mediterraneo   Laodicea 100 m piani   Oro 10"41
200 m piani   Oro 20"76
4×100 m   Oro 39"67
1988 Giochi olimpici   Seul 200 m piani Semifinale 20"59
4×100 m 38"54
1990 Europei   Spalato 200 m piani 20"66
4×100 m   Bronzo 38"39
1991 Giochi del Mediterraneo   Atene 200 m piani   Oro 20"73
Mondiali   Tokyo 200 m piani Quarti di finale 20"92
1996 Giochi olimpici   Atlanta 100 m piani Batteria 10"38
1997 Mondiali   Atene 100 m piani Quarti di finale 10"36
1998 Europei   Budapest 100 m piani 10"20
1999 Mondiali   Siviglia 100 m piani Quarti di finale 10"26
2000 Europei indoor   Gand 60 m piani 6"59  
Giochi olimpici   Sydney 100 m piani Quarti di finale 10"27

Altre competizioni internazionaliModifica

1989

1991

1999

NoteModifica

  1. ^ Giorgio Cimbrico, Topi di sala azzurri, FIDAL.it, 5 marzo 2009. URL consultato il 15 settembre 2009.
  2. ^ Giorgio Cimbrico, Torino e le indoor, un tuffo nella storia, FIDAL.it, 3 marzo 2009. URL consultato il 15 settembre 2009.
  3. ^ Fu record del mondo, battuto successivamente dal 20"36 del francese Bruno Marie-Rose (realizzato nel 1987 a Liévin). Ancora oggi è la 10ª prestazione europea sulla distanza.
  4. ^ Ancora oggi è la 2ª prestazione mondiale sulla distanza.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica