Apri il menu principale

Strada statale 172 dei Trulli

strada statale italiana
Strada statale 172
dei Trulli
Strada Statale 172 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniPuglia Puglia
SS 172 percorso.png
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioCasamassima
FineTaranto
Lunghezza73,288[1] km
Provvedimento di istituzioneD.P.R. 27 maggio 1953, n. 782[2]
GestoreANAS

La strada statale 172 dei Trulli (SS 172) è una strada statale italiana il cui percorso si snoda interamente in Puglia. Collega la città del barese Casamassima con Taranto passando per Turi, Putignano, e per i centri turistici principali del sud-est barese e della Valle d'Itria: Alberobello, Locorotondo e Martina Franca. Il tracciato di circa 85 chilometri è particolarmente suggestivo, per l'unicità del paesaggio costellato da trulli, la tipica costruzione di questa porzione di Puglia.

Il tratto Orimini - Taranto è interamente a 4 corsie ed è suggestivo soprattutto la sera in direzione Taranto, poiché essendo in discesa permette di vedere tutta la città ionica dall'alto.

Indice

StoriaModifica

La strada statale 172 venne istituita nel 1953 con il seguente percorso: "Innesto con la SS. n. 100 a Casamassima - Putignano - Alberobello - Locorotondo - Martina Franca - Taranto (Innesto con la SS. n. 7), con diramazione Locorotondo - Fasano (Innesto con la SS. n. 16)."[2]

TracciatoModifica

  dei Trulli
Tipo Indicazione km Note Provincia
  Alberobello Ba
  Locorotondo
  Strada comunale

Circonvallazione tratto Martina - Fasano

    Cisternino

  Cisternino

48,743 Solo in direzione Locorotondo
    dei Trulli
  Martina Franca
60,5 TA
    Crispiano
  Grottaglie
60,7
    Crispiano
Masseria Cigliano
62,7
    Crispiano
  Montemesola
64,1
  Statte
Viabilità di servizio
65,9 Solo in direzione Taranto
  Contrada Sabatini
Viabilità di servizio
66,7
  Viabilità di servizio 67,5 Solo in direzione Martina Franca
  Area di Servizio 68,0 Solo in direzione Taranto
    Statte
  Ospedale Civile Nord
68,5
    Ospedale Civile Nord 69,4
  Viabilità di servizio 69,8 Solo in direzione Martina Franca
  Area di Servizio 71,1 Solo in direzione Martina Franca
  Taranto Paolo VI
  Montemesola
  Circummarpiccolo
71,3
      Brindisi
    Grottaglie
  Lecce
Ponte Punta Penna
72,1
    Statte
  Stazione Nasisi
  Zona industriale
73,1
      Reggio Calabria
    Matera
  Bari
    Bologna-Taranto
  Porto di Taranto
Taranto Croce
74,1
    Brindisi
    Grottaglie
  Lecce
  Taranto Tamburi

Strada statale 172 radd dei TrulliModifica

Strada statale 172 radd
dei Trulli
Denominazioni successiveStrada provinciale ex SS 172 dei Trulli
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni  Puglia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 172 presso stazione di San Paolo
FineSS 172 presso Masseria Orimini
Lunghezza3,468[3] km
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Provincia di Taranto)

La ex strada statale 172 radd dei Trulli (SS 172 radd), noto anche come raddoppio di Orimini ed ora parte della strada provinciale ex SS 172 dei Trulli (SP ex SS 172), è una strada provinciale italiana che si sviluppa nella provincia di Taranto.

Si tratta del vecchio tracciato della strada statale 172 dei Trulli nel tratto compreso tra il km 56,500 presso la stazione di San Paolo (nel comune di Martina Franca) e il km 59,968 presso la masseria Orimini (nel comune di Crispiano), sostituito poi da un tracciato ammodernato e riclassificato.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Puglia, che ha provveduto al trasferimento dell'infrastruttura al demanio della Provincia di Taranto[4].

Strada statale 172 dir dei TrulliModifica

Strada statale 172 dir
dei Trulli
Localizzazione
Stato  Italia
Regioni  Puglia
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioLocorotondo
FineFasano
Lunghezza12,000[1] km
Provvedimento di istituzioneD.P.R. 27 maggio 1953, n. 782[2]
GestoreANAS

La strada statale 172 dir dei Trulli (SS 172 dir) è una strada statale italiana che collega Locorotondo all'uscita Fasano della strada statale 16 Adriatica.

Il tratto, a due corsie e lungo 12 chilometri, diventa particolarmente suggestivo quando dalla frazione di Laureto si scendono le Murge potendo ammirare la costa adriatica dai circa 400 m di altezza. La strada, nel tratto Fasano-svincolo per la Selva di Fasano, è dal 1946 parte del percorso della gara automobilistica cronoscalata Fasano-Selva. Dal 1953 al 2000 è stata interessata da vari lavori di allargamento, adeguamento e messa in sicurezza, senza per questo perdere la sua suggestione.

Teatro di diversi incidenti stradali, causati dalle ridotte dimensioni della carreggiata, in data 12.04.2011 la Giunta regionale pugliese, su proposta dell'assessore regionale ai lavori pubblici Fabiano Amati, erogò in favore dell'ANAS - società proprietaria della strada - un finanziamento complessivo di euro 15.000.000[5] per l'adeguamento e la messa in sicurezza del tratto Fasano-Laureto di Fasano. Il protocollo d'intesa tra la Regione Puglia e l'ANAS fu sottoscritto in data 19 aprile 2012 dall'assessore regionale Amati e dall'amministratore unico di ANAS S.p.A. Pietro Ciucci [6]. La progettazione esecutiva fu approvata nel maggio 2017 e il bando di gara pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 23.06. 2017.

Il 15 ottobre 2018 sono stati consegnati i lavori all’impresa appaltatrice PA e CO Srl di Matera, durante una cerimonia svoltasi presso il Comune di Fasano alla presenza del Sindaco di Fasano Francesco Zaccaria, il Responsabile Coordinamento Territoriale Adriatica ANAS Matteo Castiglioni, il Presidente della Commissione bilancio Regione Puglia Fabiano Amati e l’Assessore regionale alle Opere Pubbliche e trasporti della Regione Puglia Giovanni Giannini.

NoteModifica

  1. ^ a b Adeguamento dei canoni e dei corrispettivi dovuti per l'anno 2012 per la pubblicità stradale, ANAS, p. 27.
  2. ^ a b c Decreto del presidente della Repubblica 27 maggio 1953, n. 782, articolo 1, in materia di "Classificazione nella rete statale di strade del Mezzogiorno per la lunghezza di circa 3000 chilometri."
  3. ^ Individuazione delle rete stradale di interesse regionale - Regione Puglia (PDF), su gazzette.comune.jesi.an.it.
  4. ^ L.R. 20 del 30/11/2000 (artt. 8-9), Regione Puglia - B.U. 147 del 13/12/2000.
  5. ^ beta.regione.puglia.it, http://beta.regione.puglia.it/documents/10192/6257465/676_2011_1.pdf.
  6. ^ regione.puglia.it, http://www.regione.puglia.it/index.php?page=pressregione&id=12794&opz=display.

Altri progettiModifica