Apri il menu principale

Stuart Little 2

film del 2002 diretto da Rob Minkoff
Stuart Little 2
Stuart Little 2 (film 2002).jpg
Stuart e Margalo in una scena del film
Titolo originaleStuart Little 2
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2002
Durata77 min
Rapporto1,85:1
Generecommedia, avventura, animazione
RegiaRob Minkoff
SoggettoE.B. White
SceneggiaturaBruce Joel Rubin
FotografiaSteven Poster
MontaggioTom Finan e Julie Rogers
MusicheAlan Silvestri
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Stuart Little 2 è un film di Rob Minkoff del 2002, sequel di Stuart Little - Un topolino in gamba del 1999.

TramaModifica

Dopo tre anni, Stuart ormai si è integrato nella famiglia Little ma ha difficoltà a legare con gli altri; infatti, la partita di calcio con il fratello George va male ed il topolino fa rompere involontariamente l'aeroplanino in costruzione di suo fratello.

Un giorno, sulla via del ritorno verso casa, Stuart incontra Margalo, un canarino che, per via della sua ala ferita, non riesce a volare. Stuart la invita a casa, almeno fin quando la sua ala non si sia rimessa in sesto e lei accetta. In realtà, Margalo è segretamente seguace di Falcone, un falco pellegrino che si occupò di lei quando rimase orfana. Affinché lei possa saldare il suo 'debito' con lui, viene inviata nelle case dei new-yorkesi per rubare oggetti di valore. Falcone la costringe a rubare l'anello di Eleanor, ma lei si rifiuta di farlo, visto il legame con i Little e soprattutto con Stuart (che sembra aver visto in lei una vera amica). Tuttavia, è costretta ad accettare poiché Falcone minaccia di mangiare Stuart se non lo farà.

Quando i Little scoprono che l'anello manca, pensano che sia caduto nello scarico della cucina e Stuart si offre di calarsi tramite una corda per recuperarlo. La corda si spezza ma Stuart si salva grazie a Margalo la quale, in seguito, presa dai sensi di colpa, fugge via senza dire niente. Stuart si convince che Margalo sia stata rapita da Falcone e fugge di casa con il suo gatto Fiocco di Neve e chiede a George di coprirlo per non far sapere niente ai suoi genitori.

Stuart e Fiocco di Neve trovano Monty, gatto randagio dal quale apprendono che Falcone vive in cima al grattacielo Pishkin; qui Falcone racconta a Stuart della finta ferita di Margalo e del suo comportamento da ladra, ma Stuart non gli crede fin quando Falcone non gli mostra l'anello rubato ad Eleanor. A questo punto appare Margalo, la quale confessa a Stuart la verità rivelandogli, inoltre, di ritenerlo davvero suo amico. I due stanno per scappare insieme ma Stuart viene scaraventato giù dall'edificio, atterrando su un camion della spazzatura e svenendo per l'impatto. Convinto che Stuart sia morto, Falcone fugge e intrappolata Margalo in un barattolo di vernice.

Privo di sensi, Stuart si ritrova su una nave rifiuti, dove scorge il vecchio aeroplanino di suo fratello, rotto ma ancora funzionante. Così, dopo alcune riparazioni di fortuna, lo usa per volare via. Intanto, i Little scoprono che George ha mentito e lo costringono a dire la verità. Mentre i Little raggiungono velocemente il grattacielo, Fiocco di Neve arriva in cima e, dopo aver liberato Margalo, viene attaccato da Falcone. Margalo minaccia di gettare l'anello dal tetto se Falcone non lo lascia libero. Falcone le ordina di restituire l'anello ma Margalo fugge e Stuart la salva prontamente con il suo aereo; insieme volano fino al Central Park seguiti da Falcone; capendo di non poter volare più veloce di lui, giocano una mossa strategica sfruttando la luce solare riflessa dall'anello di Eleanor per acceccare il falco, che si schianta proprio contro l'aereo dal quale Stuart salta fuori all'ultimo secondo. Quest'ultimo viene salvato in volo da Margalo mentre Falcone precipita nel bidone della spazzatura dove Monty stava cercando cibo.

Qualche tempo dopo, i Little salutano Margalo, che migra a sud per l'arrivo dell'inverno; a salutare c'è anche la piccola Martha, sorellina di George e Stuart, con grande gioia dei Little per aver sentito la bambina dire le sue prime parole.

RiconoscimentiModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema