Apri il menu principale
Alfonso I Gonzaga
Conte di Novellara, Bagnolo
e Cortenuova
Stemma
In carica 15301589
Investitura 1533
Predecessore Alessandro I Gonzaga
Successore Camillo I Gonzaga
Altri titoli Signore del canale delle acque di Novellara
Signore di Santa Maria, San Tommaso e San Giovanni nel Reggiano
Patrizio Veneto
Nascita Torino, 25 settembre 1529
Morte Novellara, 1º ottobre 1589
Dinastia Gonzaga
Padre Alessandro I Gonzaga
Madre Costanza da Correggio
Consorte Vittoria di Capua
Figli Alessandro
Camillo
Porzia
Faustina
Vittoria
Barbara
Settimia
Isabella
Costanza
Camillo
Giulio Cesare
Alfonsina
Alfonso
Religione Cattolicesimo
Contea di Novellara
Gonzaga
Coat of arms of the House of Gonzaga-Novellara.svg

Giampietro
Figli
Alessandro I
Francesco II
Figli
  • Alessandro
  • Costanza
  • Claudio (naturale)
Camillo I
Alfonso I
Figli
  • Alessandro
  • Camillo
  • Porzia
  • Faustina
  • Vittoria
  • Barbara
  • Settimia
  • Isabella
  • Costanza
  • Camillo II
  • Giulio Cesare
  • Alfonsina
  • Alfonso
  • Giulio Cesare (naturale)
  • Cornelia (naturale)
Camillo II
Figli
Alessandro II
Figli
  • Bianca (naturale)
Alfonso II
Figli
Camillo III
Figli
Filippo Alfonso
Modifica

Alfonso I Gonzaga (Torino, 25 settembre 1529Novellara, 1º ottobre 1589) è stato un nobile italiano, conte di Novellara e Bagnolo dal 1540 al 1589.

BiografiaModifica

Era figlio di Alessandro I Gonzaga, conte di Novellara e Bagnolo e di Costanza da Correggio.

Nel 1533 ottenne l'investitura della Contea di Novellara e Bagnolo, unitamente ai fratelli Francesco e Camillo.

Nel 1545 andò a Roma presso lo zio patriarca Giulio Cesare Gonzaga affinché gli facesse intraprendere la carriera ecclesiastica.

Nel conclave del 1550 in cui venne eletto Papa Giulio III venne nominato segretario, ma nello stesso anno morì il parente vescovo e Alfonso si diede alla bella vita, tornando a Novellara.

Nel 1567 sposò Vittoria di Capua figlia di Giovanni Tommaso di Capua marchese della Torre di Francolise (? – 1627) e di Faustina Colonna, figlia di Don Camillo Colonna duca di Zagarolo.

Alla morte del fratello Francesco nel 1577 la vita di Alfonso venne in continuazione minacciata dal nipote Claudio, figlio naturale di Francesco, che vantava diritti sulla contea.

Provvide a edificare la chiesa di Santo Stefano e a Bagnolo nel 1588 un convento per i frati di san Francesco di Paola, soppresso nel 1768.

Morì nel 1589 a Novellara.

DiscendenzaModifica

Alfonso e Vittoria ebbero tredici figli:

  • Alessandro (? – 1569);
  • Camillo;
  • Porzia;
  • Faustina, monaca nel monastero di Santa Marta a Milano;
  • Vittoria, sposò il marchese Alfonso Pallavicino di Polesine;
  • Barbara, sposò Teofilo III Calcagnini, marchese di Fusignano e barone di Alfonsine;
  • Settimia;
  • Isabella (1576 – 1630), sposò in prime nozze Ferrante Gonzaga, marchese di Gazzuolo; sposò poi Vincenzo II Gonzaga, Duca di Mantova e del Monferrato;
  • Costanza, sposò Asdrubale Mattei, marchese di Giove;
  • Camillo (1581 – 1650), conte di Novellara e Bagnolo;
  • Giulio Cesare (? – 1630), militare al servizio dei Gonzaga di Mantova;
  • Alfonsina (1584 – 1647), sposò il barone Giovanni Angelo Gaudenzo Madruzzo signore di Pergine;
  • Alfonso, (1588 – 1649), militare ed ecclesiastico. Fu arcivescovo di Rodi.

Ebbe anche due figli naturali:

  • Giulio Cesare, divenne frate cappuccino “fra’ Francesco”;
  • Cornelia (? – 1612), sposò in prime nozze il marchese Tommaso Maffei, poi il conte Camillo Seghizzi.

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Gonzaga di Mantova, Torino, 1835. ISBN non esistente.

Voci correlateModifica