Apri il menu principale

BiografiaModifica

 
Alida Chelli con Domenico Modugno durante lo spettacolo teatrale Cyrano (1979)

Figlia del compositore di colonne sonore e direttore d'orchestra Carlo Rustichelli e sorella del compositore Paolo Rustichelli, ha iniziato già in gioventù la sua attività di cantante, partecipando a varietà televisivi e commedie teatrali.

Si è fatta conoscere con la sua versione della canzone Sinnò me moro, che apre il film Un maledetto imbroglio con la colonna sonora composta dal padre nel 1959: negli anni a venire il brano diventerà un classico della canzone italiana in romanesco, e verrà incisa da Lando Fiorini e Gabriella Ferri, che la registrerà dapprima in coppia con Luisa De Santis e in seguito da sola.

In questo periodo Alida Chelli ha anche inciso il disco 45 giri DET DTP 9, Se è vero amore.

Ha recitato in molte pellicole ed in teatro, spesso cantando, come nel musicarello Quando dico che ti amo o nelle commedie musicali Rugantino, nel 1978, accanto ad Enrico Montesano, Cyrano, nel 1979, con Domenico Modugno e Aggiungi un posto a tavola, nel 1990, con Johnny Dorelli.

Dal matrimonio con l'attore Walter Chiari è nato il figlio Simone Annicchiarico; dopo la fine del legame, la Chelli ha avuto una relazione con il conte Riccardo Rocky Agusta e successivamente con Pippo Baudo.

Dopo una lunga malattia muore a Roma, all'Ospedale Sant'Eugenio, il 14 dicembre 2012 all'età di 69 anni[2]. È sepolta nel cimitero di Carpi.

Sul quotidiano di Catania La Sicilia del 16 dicembre successivo, Pippo Baudo dichiara: "Per me è un lutto personale, siamo stati legati sette anni, l'ho amata tantissimo e da lei sono stato tanto amato. Era brillante, ironica, bella. Una donna importantissima".

CinemaModifica

 
Lino Banfi e Alida Chelli in una scena del film Spaghetti a mezzanotte (1981)

TelevisioneModifica

 
Adriano Micantoni e Alida Chelli nella commedia televisiva La fortuna di un soldato, 1963

Sceneggiati e serie tvModifica

TeatroModifica

  • 1961, De Pretore Vincenzo, con Alida Chelli, Rino Bolognesi, regia di Eduardo De Filippo
  • 1962/1964, Buonanotte Bettina, con Walter Chiari, regia di Garinei e Giovannini
  • 1964, La manfrina, con Riccardo Billi, Fiorenzo FIorentini, Gabriella Ferri, Luisa De Santis, regia di Franco Enriquez
  • 1972, Niente sesso siamo inglesi, con Johnny Dorelli, Bice Valori, Paolo Panelli, regia di Garinei e Giovannini
  • 1978, Rugantino, con Aldo Fabrizi, Enrico Montesano, Bice Valori, regia di Garinei e Giovannini
  • 1979, Cyrano, con Domenico Modugno, regia di Daniele D'Anza
  • 1980, Cielo mio marito, con Gino Bramieri, Marisa Merlini, Franca Valeri, regia di Garinei e Giovannini
  • 1990, Aggiungi un posto a tavola, con Johnny Dorelli, regia di Garinei e Giovannini

DiscografiaModifica

SingoliModifica

NoteModifica

  1. ^ Addio ad Alida Chelli, indimenticabile Rosetta, in la Repubblica, 15 dicembre 2012. URL consultato il 14 maggio 2018.
  2. ^ Morta a Roma Alida Chelli il grande amore di Walter Chiari, Corriere Roma, 15 dicembre 2012. URL consultato il 15 dicembre 2012.

BibliografiaModifica

  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Dizionario della canzone italiana, editore Armando Curcio (1990); alla voce Chelli, Alida

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica